SOCIETA

Poligamia legale: la prossima frontiera del diritto di famiglia

May 19 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

La legalizzazione della poligamia è la prossima frontiera del diritto di famiglia, dice il sottotitolo del saggio edito in America dalla University Press of New England, scritto dal professore di diritto Mark Goldfeder.

La poligamia, del resto, è riconosciuta in quasi 50 Paesi al mondo (prevalentemente mussulmani), è di fatto praticata, anche se non è riconosciuta legalmente da molti membri di alcune comunità religiose – anche pseudo cristiane, è un fenomeno in costante crescita. Il mondo cambia, è sempre più multiculturale: è giunto il momento di definire il matrimonio poligamo e affrontare la sua legalizzazione.


Secondo Goldfeder, la poligamia è in linea con il diritto fondamentale della libertà: se alcuni liberamente decidono di fare gruppo, che male fanno agli altri? Perché non garantire la tutela dei diritti di “tutti” i vari coniugi? Perché persistere nella discriminazione di quei membri della “famiglia” che non sono legalmente riconosciuti? Ci sono tante forme di famiglia, no? Basta l’amore!

Tutti quelli che predicavano ai tempi della legalizzazione del matrimonio gay che l’effetto piano inclinato sarebbe stato inevitabile avevano quindi ragione: se tutto è matrimonio, se tutto è famiglia, allora più niente lo sarà. Se il matrimonio è svincolato dalla generazione della prole e si basa solo sui desideri degli individui, che devono diventare diritti, anche la poligamia sarà “matrimonio”: “matrimonio plurimo”.

In America la Corte Suprema ha aperto la porta alla legalizzazione del matrimonio omosessuale accogliendo la tesi che ciò che è considerato immorale dalla maggioranza può comunque essere legale per lo Stato, decretando così non solo la fine, ma il ribaltamento del rispetto della legge naturale.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Leonardo Breccolenti
Social Media manager - Studio Legale Polenzani-Brizzi
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere