SICUREZZA INFORMATICA

Presentate ad Arezzo le strategie per navigare sul web in sicurezza

November 13 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Cento aziende e liberi professionisti aretini a lezione di sicurezza informatica. Hacker ed esperti del web sono stati protagonisti di un convegno che, ospitato da Arezzo Fiere e Congressi, ha rappresentato un'occasione di informazione e di formazione per illustrare i tanti rischi corsi sul web e le strategie per navigare protetti. L'iniziativa, dal titolo "Normativa Gdpr e sicurezza informatica: focus e soluzioni", è stata organizzata dall'azienda aretina Largabanda.it ed ha trovato il proprio perno nella presentazione del regolamento europeo General Data Protection Regulation a cui le imprese dovranno necessariamente adeguarsi entro il maggio 2018 per difendere i dati privati e sensibili in loro possesso. Tra i relatori del convegno era presente anche l'hacker Filippo Cavallarin che, proprio la scorsa settimana, ha trovato notorietà internazionale per aver individuato una falla all'interno del celebre sistema di navigazione anonima Tor.

Cento aziende e liberi professionisti aretini a lezione di sicurezza informatica. Hacker ed esperti del web sono stati protagonisti di un convegno che, ospitato da Arezzo Fiere e Congressi, ha rappresentato un'occasione di informazione e di formazione per illustrare i tanti rischi corsi sul web e le strategie per navigare protetti. L'iniziativa, dal titolo "Normativa Gdpr e sicurezza informatica: focus e soluzioni", è stata organizzata dall'azienda aretina Largabanda.it ed ha trovato il proprio perno nella presentazione del regolamento europeo General Data Protection Regulation a cui le imprese dovranno necessariamente adeguarsi entro il maggio 2018 per difendere i dati privati e sensibili in loro possesso. «La consapevolezza e l'informazione sono importanti per proteggere una rete e per tutelare i dati di un'azienda - ha commentato in apertura di convegno Stefano Sestini, presidente di Largabanda.it che dal 2012 di occupa di connettività e servizi web. - Ogni giorno si verificano trenta nuovi virus al secondo, dunque diventa necessario capire quelle corrette pratiche e quelle piccole accortezze per mettersi in sicurezza e per scongiurare furti di ricerche, progetti, risorse e database frutto di molti anni di lavoro».

"Normativa Gdpr e sicurezza informatica: focus e soluzioni", moderato dalla social media manager Sophia Sestini e introdotto dall'amministratrice di Larbabanda.it Carla Borri, si è aperto illustrando la vulnerabilità della rete con gli interventi degli hacker Pawel Zorzan Urban e Filippo Cavallarin che, proprio la scorsa settimana, ha trovato notorietà internazionale per aver individuato una falla all'interno del celebre sistema di navigazione anonima Tor. Le soluzioni e gli standard per navigare protetti sono contenuti nella normativa Gdpr che fissa i parametri per arginare i rischi del web e, tra questi, rientra l'obbligo da parte delle aziende che gestiscono dati sensibili di individuare una nuova figura professionale come quella del Dpo - Data Protection Officer. Questo ruolo, illustrato dall'ingegner Roberto Granchi dell'Associazione Dpo, è nominato direttamente dal titolare dell'azienda come responsabile della protezione dei dati e dei requisiti previsti dal regolamento sulla privacy. «Il cuore del lavoro di un'azienda sono i suoi dati - ha aggiunto Cristiano Cafferata, regional sales manager di Sonicwall Italia, - dunque è necessario attuare quelle adeguate strategie per proteggerli, per proteggersi e per proteggere la riservatezza di coloro con cui le imprese entrano in contatto. L'importanza di tale tematica è evidenziata dall'entrata in vigore del Gdpr che fornisce le linee guida a cui le aziende dovranno obbligatoriamente adeguarsi, per non incappare in sanzioni fino al 4% del fatturato. Mettere in sicurezza la rete aziendale, valutare dove sono i rischi e proteggere la posta elettronica sono alcune delle sfide necessarie e imprescindibili che le imprese e i liberi professionisti italiani dovranno affrontare con urgenza nei prossimi mesi».

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere