ECONOMIA e FINANZA

Pubblicate le date di riapertura dei Bandi Marchi+, Brevetti+ e Disegni+

December 9 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Riaprono i bandi "Brevetti+", "Marchi+" e "Disegni+", misure a sostegno dello sviluppo e della valorizzazione dei titoli di proprietà industriale.

Il MISE ha pubblicato le date di riapertura dei bandi “Brevetti+“, “Marchi+” e “Disegni+“, misure finalizzate alla valorizzazione dei titoli di proprietà intellettuale e alla promozione della capacità innovativa e competitiva delle imprese italiane.
Le micro, piccole e medie imprese potranno presentare la domanda di accesso agli incentivi, fino ad esaurimento delle risorse stanziate, a partire dal:
- 30 gennaio 2020 per il bando Brevetti+ (dotazione 21,8 milioni di euro, gestita da Invitalia);
- 27 febbraio 2020 per il bando Disegni+4 (risorse pari a 13 milioni di euro, gestite da Unioncamere);
- 30 marzo 2020 per il bando Marchi+3 (dotazione finanziaria di 3,5 milioni di euro, gestita da Unioncamere).

Brevetti +

La misura “Brevetti+” ha una dotazione di 21,8 milioni di euro, cui potranno aggiungersi le risorse del PON Imprese e Competitività a favore delle iniziative localizzate nelle regioni meno sviluppate.
La misura sostiene l’acquisto di servizi specialistici funzionali alla valorizzazione economica del brevetto e finalizzati alla produttività, redditività e sviluppo sul mercato. I beneficiari dell’agevolazione sono micro, piccole e medie imprese, comprese le start up innovative.

Le tipologie di investimento sono relative alle seguenti spese:

A) Industrializzazione e ingegnerizzazione
- studio di fattibilità (specifiche tecniche con relativi elaborati, individuazione materiali, definizione ciclo produttivo, layout prodotto, analisi dei costi e dei relativi ricavi)
- progettazione produttiva
- studio, progettazione ed ingegnerizzazione del prototipo
- realizzazione firmware per macchine controllo numerico
- progettazione e realizzazione software solo se relativo al procedimento oggetto della domanda di brevetto o del brevetto
- test di produzione
- produzione pre-serie (solo se funzionale ai test per il rilascio delle certificazioni)
- rilascio certificazioni di prodotto o di processo

B) Organizzazione e sviluppo
- servizi di IT Governance
- studi ed analisi per lo sviluppo di nuovi mercati geografici e settoriali
- servizi per la progettazione organizzativa
- organizzazione dei processi produttivi
- definizione della strategia di comunicazione, promozione e canali distributivi

C) Trasferimento tecnologico
- proof of concept
- due diligence
- predisposizione accordi di segretezza
- predisposizione accordi di concessione in licenza del brevetto
- costi dei contratti di collaborazione tra PMI e istituti di ricerca/università (accordi di ricerca sponsorizzati)
- contributo all’acquisto del brevetto (solo per gli Spin Off e le start up innovative iscritte nel registro speciale al momento della presentazione della domanda di accesso)
Non sono ammissibili le componenti variabili del costo del brevetto (a titolo meramente esemplificativo: royalty, fee)
L’incentivo consiste in un contributo in conto capitale fino all’80% dei costi ammissibili, o pari al 100% delle spese per Spin-off universitari/accademici. Il contributo massimo è di 140.000 €.
Le domande di concessione devono essere presentate ad Invitalia a partire dalle ore 12.00 del 30 gennaio 2020, lo sportello rimarrà aperto fino ad esaurimento delle risorse finanziarie. Il 15% delle risorse stanziate è riservato alle Start Up Innovative, mentre il 5% è riservato ad aziende in possesso del Rating di Legalità.

Disegni +4

Il Bando “Disegni+4” ha una dotazione di 13 milioni di euro.
L’incentivo viene riconosciuto per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla realizzazione e alla valorizzazione di un disegno/modello.
Il progetto riguarda un disegno/modello singolo o uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo, registrati a decorrere dall’1 gennaio 2018, presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale-industriale.
L’agevolazione Disegni+4 sostiene micro, piccole e medie imprese nell’acquisizione di servizi specialistici esterni relativi a 2 Fasi: Produzione e Commercializzazione. Il progetto può prevedere Fase 1 o Fase 2, oppure entrambi gli interventi.
- Fase 1 "Produzione"
La prima Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la messa in produzione e l’offerta sul mercato di nuovi prodotti a esso correlati.
- Fase 2 "Commercializzazione"
La seconda Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni, finalizzati alla valorizzazione di un disegno/modello, per la commercializzazione del titolo di proprietà industriale.
Le spese devono essere sostenute dopo la data di registrazione del disegno/modello e, in ogni caso, successivi al 3 dicembre 2019.
L’incentivo stanzia un contributo in conto capitale pari all’80% della spesa, differenziato per tipologia di spesa:
- fino ad un contributo massimo di 65.000 € per la fase produzione
- fino ad un importo massimo di 10.000 € per la fase di commercializzazione
Lo sportello di Unioncamere per la presentazione delle domande sarà aperto a partire dalle ore 9.00 del 27 febbraio 2020 e rimarrà aperto fino a esaurimento delle risorse messe in dotazione. Il 5% delle risorse finanziarie è riservata alle imprese in possesso del Rating di Legalità.

Marchi +3

Il Bando “Marchi+3” ha una dotazione di 3,5 milioni di euro e incentiva l’acquisto di servizi specialistici finalizzati alla registrazione di marchi europei ed internazionali. L’incentivo viene riconosciuto a micro, piccole e medie imprese titolari dei marchi, oggetto della domanda di agevolazione.
La misura si divide in 2 tipologie di agevolazione per favorire:
- la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Misura A);
- la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Misura B).
Le spese ammissibili sono relative a fatture e pagamenti effettuati prima della presentazione della domanda, a partire dal 1 Giugno 2016, e prevedono l’acquisto di servizi specialistici relativi a:
- progettazione del marchio
- assistenza per il deposito
- ricerca di anteriorità
- assistenza legale per azioni di tutela del marchio
- tasse di deposito per la registrazione internazionale
L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto fino all’80%, elevato al 90% per USA e Cina, fino ad un contributo massimo di 6.000 € per le spese ammesse alla misura A e di un massimo di 7.000 € per le spese previste dalla misura B. Per uno stesso marchio è possibile cumulare i 2 tipi di agevolazione (A e B) fino ad un massimo di 20.000 €.
Lo sportello di Unioncamere per la presentazione delle domande aprirà a partire dalle ore 9.00 del 30 marzo 2020 e fino a esaurimento dei fondi. La procedura di valutazione avverrà in base all’ordine cronologico dell’arrivo delle domande.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Cesira Guida
Marketing & Comunicazione - Gruppo Del Barba Consulting
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere