SALUTE e MEDICINA

Quando la paura di ammalarsi diventa troppa

January 5 2022
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Ci sono dei momenti in cui la paura di ammalarsi diventa tale da compromettere la nostra vita. Ma quando possiamo parlare di un vero e proprio disturbo d’ansia da malattia?

La paura di ammalarsi o ipocondria, è un forma di sofferenza mentale derivante dalla troppa ansia. Chi soffre di ansia da malattia vive con sofferenza la propria vita perché sempre preoccupato di poter stare male, alla ricerca di sintomi o diagnosi che confermino le proprie preoccupazioni.

Tutti abbiamo paura, in qualche misura, di ammalarci, ed è normale occuparsi della propria salute. Ma vi è un confine che chi soffre di ipocondria tende a superare. Per queste persone la preoccupazione per la propria salute è tale da saturare lo spazio mentale, divenendo l’aspetto più rilevante, o quasi, della propria vita.

L’ipocondria è un disturbo d’ansia, tant’è che il nuovo DSMV, il manuale diagnostico della psicopatologia, ha cambiato il nome in disturbo di ansia da malattia. Ma qual’è il confine fra la semplice e sana paura di ammalarsi e l’ansia da malattia o ipocondria?

Per dare risposta a questa domanda ci viene in aiuto la psicopatologia, la branca della scienza che studia le malattie mentali. In questo ambito il disturbo psicologico viene inteso come una condizione in cui le principali attività di vita della persona vengono inficiate dal disturbo.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Enrico Gamba
Responsabile pubblicazioni - Psicologo Milano - dr. Enrico Gamba
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere