EDITORIA

Racconti polizieschi - Charles Dickens

February 5 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Mentre il sospetto e il bisogno di fiducia prevalgono universalmente, in Italia vi è una mancanza di verità.

Voto 6,5


Di cosa parla?



Il romanzo è una raccolta di racconti con protagonisti i poliziotti di Scotland Yard dell'epoca. Erano i primi detective. Di loro si esalta l'acume, il lavoro di squadera e l'efficienza.

Prende vita così, una Londra oscura caratterizzata da imbroglioni,borseggiatori, scassinatori. Una Londra sovraffolata, invasa da migliaia di poveri e disperati. E nei racconti iltema centrale è quello dei buoni, poliziotti, contro i cattivi, i criminiali.

Nella parte finale del libro c'è una sezione dedicata alle spie governative e in particolar modo a quelle del Regno dei Borbone, considerate molto furbe ed efficienti.





Commento



Lo prosa è ovviamente indiscutibile. Quello che però un po' mi ha deluso è stata la trama. In altre parole ho avuto l'impressione che fosse più una sorta di spot a favore dell'attività dei poliziotti. UNa sorta di sponsorizzazione. Per cui in assenza di un soggetto davvero coinvolgente o che l'autore sentisse suo il libro sembra una mera esercitazione di stile.







Citazione



Mentre il sospetto e il bisogno di fiducia prevalgono universalmente, in Italia vi è una mancanza di verità.





Giudizio finale:



TRAMA: 5

STILE NARRATIVO: 9

SUSPENCE: 6

EFFETTO SORPRESA: 6

PERSONAGGI: 7

DIALOGHI: 7



Media: 6,50



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Simone Bolassa
Responsabile pubblicazioni - SIMONE BOLASSA
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere