CORSI

Recupero Anni Scolastici: giusto o sbagliato?

July 17 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

Sei stato bocciato? E' meglio ripetere l'anno nella stessa scuola, oppure recuperarlo e rimettersi in pari con i tuoi compagni?

Può capitare durante la propria carriera scolastica, di perdere uno o più anni e rimanere indietro con gli studi rispetto ai compagni della stessa età.

Diciamoci la verità, essere bocciati e perdere un anno non è mai piaciuto a nessuno.

Se lo studente, talvolta consapevole del suo andamento altalenante durante l’anno, spera sempre nel miracolo a giugno, i genitori d’altro canto, spesso vivono la situazione come una delusione e cercano di darsi una spiegazione attribuendo però la colpa ad altri.

C’è però da dire che non sempre la perdita di un anno scolastico, vada di pari passo con la mancanza e o voglia di studio. Diversi sono infatti, i fattori che possono causare la bocciatura, spesso sottovalutati nel corso dell’anno scolastico:

1) Una incomprensione con un docente
2) Una lunga serie di assenze
3) La mancanza di un metodo di studio valido
4) La scelta errata dell’indirizzo di studio
5) Poca complicità e collaborazione con i compagni classe
6) Un disturbo di apprendimento sottovalutato – talvolta nemmeno considerato – dalla scuola.
7) Non appena avviene la notifica della fatidica notizia, lo studente si trova nel più totale sconforto. Dentro di lui aleggia la voglia di riscattarsi e dimostrare a se stesso e ai genitori che ce la può fare, che l’anno prossimo sarà diverso e lo supererà brillantemente.

Ebbene, non è così semplice come sembra, se la motivazione della bocciatura è compresa in uno dei sei punti elencati sopra, difficilmente le cose cambieranno.

Che cosa fare allora?
Innanzitutto calma, nessuno è spacciato, a tutto – o quasi – c’è rimedio. La soluzione è quella di iscriverti in una scuola di Recupero Anni Scolastici.
Lo so che starai pensando: “ma se mi iscrivo in una scuola privata di recupero anni scolastici, non imparerò niente, ma tanto pago e sarò promosso!”

Purtroppo (o per fortuna) no, mi spiace deluderti…

Il Recupero Anni Scolastici è una cosa seria. Pensa solo che avrai da affrontare, non solo il programma scolastico di un anno, ma di due (nel caso ci fosse un solo anno da recuperare)!
Senza il supporto di una scuola valida e un affiancamento costante, il rischio è la perdita di un ulteriore anno. Aggiungici il tempo, la delusione, la rabbia e i soldi spesi…

Per questo motivo la scelta della scuola di Recupero Anni Scolastici, è da compiere con grande attenzione, senza focalizzarsi esclusivamente sul prezzo più basso richiesto per l’iscrizione.

8 cose da sapere prima di iscriversi in una scuola di Recupero Anni Scolastici?

1 – Accertati che sia una scuola
La prima cosa è chiedersi se quella contattata sia davvero una scuola o una macchina per far soldi, dove conta solo il fatturato e poco o addirittura niente, lo studente.

2 – Chiedi di visitare la struttura
Una scuola con quattro o cinque aule non è una scuola! Il rischio elevato è di trovarsi a far lezione con studenti che non solo non seguono il tuo stesso percorso di studi – problema minore – ma che hanno programmi scolastici completamente diversi. D’altronde se le aule sono poche, come è possibile dividere gli studenti?

3 – Informati sulle lezioni
Fare un Recupero Anni Scolastici richiede un impegno costante da parte dello studente, ma è necessario avere la garanzia che la scuola ti eroghi lezioni tutti i giorni, e non tre volte a settimana per due ore! Come potresti prepararti in un solo anno, su due anni scolastici se le lezioni sono poche o inesistenti?

4 – Informati sui docenti
È importante cercare di capire se si tratta di giovani laureandi o laureati (a volte nemmeno) che “insegnano” per arrotondare lo stipendio.
L’insegnamento è una vocazione: non basta conoscere la materia perché la si è studiata, ci vogliono competenze ed esperienza. Un docente che impartisce lezioni in una scuola di Recupero Anni Scolastici seria, sa bene come poterti aiutare, ti consiglio di visitare l'Istituto Queen!

5 – Il rapporto scuola-famiglia
È opportuno chiedere se durante l’anno sarà possibile incontrare i docenti, il Coordinatore Didattico, il Dirigente Scolastico, se verranno consegnate le pagelle e se in qualsiasi momento sarà possibile avere un quadro completo della situazione scolastica e dei progressi.

6 – I programmi scolastici
Non tutte le scuole li consegnano…
I programmi devono essere realizzati e firmati dai docenti che svolgono le lezioni durante l’anno e devono essere spediti alla scuola sede d’esame. Su questi si baseranno le prove d’idoneità, ed è meglio non rischiare di trovarsi in difficoltà con argomenti non svolti durante l’anno e invece richiesti in sede di esame!

7 – Attività Extra-Didattiche
Informati se vengono svolte attività extra didattiche come ad esempio i laboratori, corsi di lingua straniera riconosciuti, ecc. in quanto garantiscono la possibilità, di ottenere crediti utili agli esami di Stato!

8 – La Garanzia
Diffida da chi ti garantisce il superamento dell’esame!
Come può garantirti il buon esito, se il protagonista dell’esame sei tu? Esiste una commissione e, all’esame di Stato, un Presidente esterno il quale, se solo ti beccasse copiare, ti invaliderebbe l’esame, altro che garanzia!!!
Troverai anche qualche scuola che ti offrirà la garanzia promosso o ripreparato gratis.
Ragionaci: torneresti in un ristorante dove hai mangiato male e non sei stato trattato con i guanti, solo perchè ti offrono la cena la volta successiva?

Le uniche garanzie che devi pretendere, visto che paghi, sono:

- erogazione delle lezioni
- ottima preparazione
- valido supporto
- affiancamento costante

RICAPITOLANDO
- Se intendi rimediare alla bocciatura, non esitare e iscriviti in una Scuola di Recupero Anni Scolastici
- Scegli con attenzione la tua scuola. L’istruzione è molto importante, è il miglior investimento che tu possa fare per il tuo futuro.

Perché come dice un noto proverbio cinese, l’apprendimento è un tesoro che seguirà il suo proprietario ovunque.

Manuele Ruta
ISTITUTO QUEEN



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere