AZIENDALI

Ricambio aria a norma ASL per le attività commerciali

August 6 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Normative, obblighi di legge per le attività commerciali

Le attività commerciali con scarse o prive di superfici aero illuminanti, al fine di ottenere il nulla osta tecnico sanitario ASL, necessitano obbligatoriamente di un impianto di ricambio aria a norma ASL corredato di documentazione specifica richiesta dalla stessa ASL.

Gli impianti di ricambio aria a norma ASL per i locali commerciali devono essere rappresentati nella planimetria riportante tutte le altre caratteristiche di interesse igienico-sanitario (altezza, finestratura, superficie ecc.), disegnando schematicamente: le canalizzazioni con colori diversi a seconda che siano di immissione, estrazione, ricircolo, nonché i punti di immissione, i punti di estrazione, il punto di captazione dell’aria esterna e il punto di espulsione.

Le relazioni tecniche, datate-timbrate e firmate da professionista iscritto al relativo albo, dovranno riportare i seguenti dati:

La tipologia dell’impianto, se in immissione, in estrazione o in entrambe le modalità, e la descrizione delle parti che lo compongono.
Il numero di ricambi d’aria assicurati per ora e per ambiente.
Il numero degli addetti che sostano nei locali ed affollamento massimo previsto.
La velocità dell’aria ad altezza d’uomo.
La modalità di riscaldamento dell’aria nei mesi invernali.
L’ubicazione delle bocche di presa (posizionate lontano da fonti inquinanti ed a tre metri di altezza dal piano stradale e/o di calpestio).
La collocazione del punto di espulsione dell’aria all’esterno (da posizionarsi lontano da finestre di abitazione in modo da non arrecare disturbo e/o incomodo al vicinato).
La temperature e l’umidità relativa assicurate e l’ubicazione dei dispositivi destinati alla loro rilevazione.
La descrizione del sistema filtrante.
Le modalità di sanificazione e pulizia periodica, al fine di prevenire la contaminazione degli ambienti con agenti biologici potenzialmente dannosi per la salute umana.
La conformità dell’impianto alle norme UNI.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere