EVENTI

Ritorna l’appuntamento con la magia del tango: la milonga solidale per aiutare i bambini con autismo di fondazione piatti

September 27 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Domani torna l’appuntamento a scopo benefico per tangueri e appassionati del ballo argentino. Appuntamento all’Ippodromo Snai San Siro di Milano. Il ricavato della serata sarà devoluto in favore di circa 90 bambini con autismo di cui Fondazione Renato Piatti si prende cura nel suo Centro di Milano. Nell’occasione, brindisi per i 20 anni della Fondazione.

Sarà ancora la Palazzina del Peso, uno degli spazi più prestigiosi dell’Ippodromo Snai San Siro, a fare da cornice domani, venerdì 27 settembre, alla seconda edizione della Milonga Solidale, serata di Tango dedicata ai bambini con autismo che sono attualmente ospiti di Fondazione Renato Piatti onlus nel Centro Terapeutico e Riabilitativo Semiresidenziale (CTRS) di Milano, in via Rucellai, 36.

L'iniziativa è ideata e organizzata da Alberto Agnelli, formatore aziendale, counselor e insegnante di tango argentino, con la direzione artistica di Milongut Casa de Tango e la musica di Deborah Ancona (Lulamiao Tango Dj).
Indispensabile il sostegno di iZilove Foundation che, tramite la società Snaitech, ha messo gratuitamente a disposizione anche quest’anno la splendida Palazzina del Peso dell’Ippodromo Snai San Siro, un luogo storico della grande Milano.
Il programma della serata prevede il ritrovo e la registrazione dei partecipanti alle 19:30. A seguire un buffet e un brindisi per festeggiare insieme i 20 anni di Fondazione Renato Piatti. Alle 20:45 il via alle danze.
La Milonga Solidale prevede una quota di partecipazione minima (incluso buffet) di 15 euro a persona, sia per i ballerini sia per il resto del pubblico.
È un evento a numero chiuso ed è necessaria l’iscrizione contattando direttamente Alberto Agnelli tramite mail all’indirizzo albertoagnelli@studiocometis.com.
Il ricavato della serata sarà devoluto a favore di circa 90 bambini ospiti del Centro Autismo (CTRS) di Fondazione Renato Piatti che è attivo a Milano, in via Rucellai, 36 (zona Precotto) dall’estate 2013.

«Lo scorso anno la Milonga solidale è stata un grande successo e siamo felici che il nostro amico Alberto Agnelli abbia voluto impegnarsi anche quest’anno nell’organizzazione di questa importante iniziativa - sottolinea Cesarina Del Vecchio, Presidente di Fondazione Renato Piatti – La magia del tango che aiuta la raccolta fondi per i progetti a favore dei nostri bambini con autismo ci riempie il cuore di gioia e di riconoscenza».

«Il Tango non è solo un “pensiero triste che si balla” – afferma Alberto Agnelli, – È un facilitatore, perché aiuta a comunicare meglio sia nella vita quotidiana sia nel lavoro, insegnando a praticare nel concreto la complicità, la cooperazione, l’equilibrio e la responsabilità. Con la Milonga Solidale vogliamo che tutto il buono e il bello del Tango argentino ricada, nei modi e nelle forme più opportune, sui bambini con autismo di Fondazione Piatti».

«Siamo felici di ospitare nuovamente all’ippodromo questa bellissima iniziativa – ha dichiarato Fabio Schiavolin, Amministratore Delegato di Snaitech –. Ma il nostro impegno a sostegno della Fondazione Renato Piatti non si ferma qui: oltre a mettere a disposizione l’ippodromo per lo svolgimento della Milonga Solidale, quest’anno attraverso la Fondazione iZilove abbiamo infatti deciso di contribuire direttamente all’acquisto di nuovi e innovativi strumenti per la valutazione clinica dei bambini ospiti del CTRS. In questo modo potremo sostenere con ancora più efficacia le importantissime attività portate avanti dal Centro Terapeutico e Riabilitativo Semiresidenziale di Milano.»
A proposito di Fondazione Renato Piatti onlus
Fondazione Renato Piatti onlus è stata costituita nel 1999 a Varese per volontà di alcuni soci della locale Anffas (Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) allo scopo di progettare, realizzare e gestire servizi a favore delle persone con disabilità intellettiva e relazionale e delle loro famiglie. Gestisce 16 unità di offerta nelle province di Varese e Milano, nelle quali si prende cura di 529 persone di tutte le età, grazie all’impegno di 500 tra operatori e volontari.

A proposito del Centro Terapeutico e Riabilitativo Semiresidenziale (CTRS)
Il CTRS di Milano è un servizio rivolto a minori con disturbi dello spettro autistico. Si trova all’interno del Centro Mafalda Luce in via Bernardo Rucellai, 36 a Milano. Aperto nel luglio 2013, attualmente ospita 89 bambini. L’intervento terapeutico viene condotto sulla base delle indicazioni presenti nelle Linee Guida sull’Autismo dell’Istituto Superiore della Sanità, redatte nel 2011 e in via di revisione con nuovi panel di lavoro annunciati il 6 settembre 2018. Le attività con i bambini vengono svolte in piccoli gruppi organizzati secondo criteri di “funzionamento” in relazione all’età. Questo approccio, basato sul concetto “a ognuno il suo gruppo”, permette di proporre attività, interventi e obiettivi progettuali simili. A oggi il CTRS conta su 12 gruppi, di cui 8 per i piccoli (fascia 2- 5 anni), 3 per i medi (fascia di età 6-10 anni) e 1 per i grandi (11-14 anni).



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Simona Labianca
Responsabile pubblicazioni - Shin Communication
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere