SALUTE e MEDICINA

Sai quanto è importante l'idratazione della pelle?

August 10 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Perché è giusto mantenere un buon livello di idratazione della propria pelle? Te lo spiega il farmacista!

L’idratazione della pelle è la misurazione della quantità di acqua contenuta all’interno della pelle. In molti casi, e ancora di più durante il periodo estivo, la nostra cute è sottoposta ad agenti esterni quali sole, sabbia, vento e sale, correndo così il rischio di disidratazione e di conseguenza la comparsa prematura di rughe profonde e l’invecchiamento cutaneo.
Per mantenere la pelle correttamente idratata è quindi consigliato l'utilizzo di creme idratanti e acque termali ricche di sali minerali, ma questa abitudine è davvero così importante? Certamente, e vi spieghiamo perché!

I benefici dell’acqua termale
Uno dei metodi che ti consigliamo per mantenere alta l’idratazione cutanea è certamente l'utilizzo dell’acqua termale che attraverso i suoi principi attivi, minerali e oligoelementi assorbiti dall’epidermide produce un’azione idratante (oltre che lenitiva e riparatrice), svolge un ruolo da primattore nella prevenzione dell’invecchiamento e inaridimento cutaneo.

Creme, spray e tonici realizzati a base di acque termali favoriscono la microcircolazione, mantengono l’equilibrio cellulare e formano una protezione cutanea, ostacolando la disidratazione. L’acqua termale si può utilizzare durante tutto l’anno come semplice strumento di idratazione, come lenitivo, come rinfrescante, oppure per rilassare la pelle .

Le creme idratanti
Per prevenire la disidratazione causata da agenti esterni all’organismo, come i raggi UV, il vento, il sale ecc…, si può intervenire sul film idrolipidico, ovvero un fattore di idratazione che ricopre la pelle con una barriera protettiva (una sostanza idrofila formata da lipidi e sebo), la cui principale funzione è quella di monitorare l’idratazione della pelle regolando la presenza di acqua attraverso l’evaporazione.
Questi idratanti agiscono sull’epidermide andando ad insediarsi nei depositi cellulari acquosi e aumentandone la quantità tengono in equilibrio la sua idratazione. Il loro obiettivo è quello di creare una specie di protezione al fine di evitare che l’acqua evapori dal derma (lo strato più profondo della pelle), rendendo così la pelle molto secca.

Sai scegliere la giusta crema idratante e sai come applicarla?
Certamente il discorso varia a seconda del tipo di pelle e della condizione cutanea di ogni individuo. Per esempio le creme idratanti per le pelli giovani hanno una texture più leggera, che garantisce un assorbimento più immediato. Per le pelli mature, invece, sono preferibili ad esempio le creme per la pelle secca con dei principi attivi mirati a prevenire appunto la rugosità cutanea.

I nostri consigli
- Pelle grassa
Per idratare la pelle grassa, che risulta spesso untuosa, sono indicati prodotti con effetto opacizzante e idratante come creme fluide a base di olio di cocco, olio di lavanda, gel a base di vitamina C e A, propoli o cera d’api. Ricorda che la pelle grassa va idratata con una certa continuità.

- Pelle secca
Sono consigliati idratanti per pelle secca che contengono collagene, acido ialuronico e elastina, indispensabili nella protezione cutanea dal momento che non consentono all’acqua presente nella pelle di evaporare.

- Pelle sensibile
L’idratante pelle più adatto a chi manifesta reazioni allergiche o arrossamenti cutanei deve essere delicato e non contenere profumi. Una cute sensibile è da trattare preferibilmente con spray e acque termali.

L’applicazione deve essere quotidiana. È importante partire già dal mattino con un’idratazione del viso a base di latte detergente e tonici non alcolici, prima di applicare la crema. L’idratante dovrebbe essere utilizzato anche sul collo e sul decolleté, ma attenzione agli occhi. Intorno a questi è necessario applicare il contorno occhi, il prodotto più specifico per quella zona. Per una corretta beauty routine, vanno ripetuti gli stessi passaggi del mattino anche alla sera, proprio come ti avevamo consigliato in questo vecchio articolo.

Per quanto riguarda il corpo invece, la crema va spalmata dopo la doccia, soprattutto sulle zone più secche come braccia, glutei e gambe. Non dobbiamo poi dimenticare di idratare i piedi con creme rinfrescanti (a base di camomilla, lavanda o mentolo) e le mani con creme che le idratino, ma soprattutto che le nutrano e proteggano dal frequente contatto con le sostanze esterne.

Quali caratteristiche deve soddisfare una crema idratante ideale?

Una buona crema idratante dovrebbe soddisfare in generale le seguenti caratteristiche:

- Essere formulata sotto forma di emulsione (costituita da una fase acquosa e una oleosa) in modo da mimare la composizione naturale della pelle.
- Essere compatibile con la pelle.
- Contenere molecole idratanti come l’acido ialuronico.
- Essere di rapido assorbimento.
- Non deve essere testata su animali.
- Presentare principi attivi poco allergizzanti.
- La texture deve essere piacevole.
- Contenere una buona quantità di sostanze lipidiche per il ripristino della barriera protettiva.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Nicoletta Mantanera
Responsabile Comunicazione - Mantanera sas
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere