MOTORI RICERCA

SEM: come aumentare le visite pagando per i click

January 30 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una delle modalità per aumentare le visite del proprio sito web è quella della SEM (Search Engine Marketing), che consente nell’azione immediata con un certo budget per arrivare ad un obiettivo commerciale.

Si tratta di una tecnica che viene utilizzata parallelamente alla SEO, che invece si occupa dell’ottimizzazione dei contenuti per renderli più appetibili ai motori di ricerca. Le aziende o attività commerciali che vogliono risultati immediati nelle SERP dei principali motori di ricerca spesso si adoperano nella SEM, cioè nell’utilizzo di denaro per far entrare i visitatori sul proprio sito web.

In questa maniera si ha un riscontro diretto ed in pochissimo tempo in termini di visite, che può comportare anche una “conversione”, cioè una vendita o comunque un’azione che è predisposta come obiettivo dal proprietario del sito web. La tecnica è quella di cercare di riuscire a spendere meno di quanto poi si andrà a guadagnare con la vendita dei propri prodotti, che possono essere alloggi, prodotti o servizi.

L’attività principale di chi si occupa di SEM è quella di andare a pagare i click, utilizzando servizi come quello di Google, denominato AdWords. L’esperto di SEM dovrà cercare di avere un CPC (Costo Per Clic) soddisfacente, cercando di far spendere il meno possibile al cliente, per massimizzare il guadagno.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere