SOFTWARE

Senza assemblee Superbonus 110% a rischio per 10 milioni di edifici: nasce la piattaforma per le riunioni di condominio online

July 22 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il software messo gratuitamente a disposizione dalla start up italiana Condexo: “Così si coglie opportunità detrazioni e condomini tornano a decidere in sicurezza”

Un’adesione di oltre il 65% delle unità con la possibilità per tutti i condòmini intervenuti di visionare con un semplice click i documenti relativi all’ordine del giorno: fotografie in alta risoluzione delle parti da ristrutturare, video, rendering e preventivi. Tutto in tempo reale. A Roma si è svolta la prima assemblea di condominio online. A renderla possibile l’utilizzo del software messo a disposizione da Condexo, startup italiana nel PropTech nata con l’obiettivo di semplificare la vita di amministratori, condòmini e fornitori grazie ad un sistema integrato di gestione del condominio. Oltre alla piattaforma per l’assistenza h24, i pagamenti online, la gestione e consultazione dei documenti in cloud, introdotta anche la possibilità di partecipare alle riunioni di condominio da remoto, collegandosi da qualsiasi dispositivo.

Una modalità innovativa e necessaria ai tempi dell’emergenza Coronavirus. Nella maggior parte dei casi i condomini non hanno spazi sufficientemente grandi e dunque idonei nei quali poter svolgere le riunioni garantendo il distanziamento interpersonale imposto dalle norme anti contagio: per ogni persona servirebbero almeno 4 o 5 metri quadrati, anche solo per ospitare venti condomini lo spazio dovrebbe essere di almeno 100mq. Troppi per non correre il rischio che le assemblee condominiali si trasformino in “assembramenti”.

E’ la tecnologia a venire in soccorso ad amministratori, facilitati nelle convocazioni, e condomini che senza le deliberazioni necessarie rischiano di veder sfumare la possibilità di accedere al Superbonus 110%: la misura che assicura sgravi per interventi che rendano gli edifici più efficienti dal punto di vista energetico e più sicuri in caso di terremoti. Una detrazione estesa anche alle seconde case con l’assemblea online di Condexo utile dunque anche per riunire i proprietari di unità immobiliari che non hanno l’immediata possibilità di adunarsi.

“L’emergenza sanitaria che purtroppo ci siamo trovati ad affrontare ha imposto un cambio radicale nelle nostre abitudini sulle quali difficilmente si potrà tornare indietro. Il nostro team – spiega il CEO di Condexo, Riccardo Mittiga - ha lavorato senza sosta per mettere a disposizione uno strumento che potesse facilitare il lavoro di tantissime persone: così è nata la piattaforma per l’assemblea di condominio online. Un sistema disponibile gratuitamente per tutti gli amministratori che ne facciano richiesta per i loro condomini che così potranno tornare a riunirsi e deliberare senza rischi, superando le difficoltà logistiche. Un valido aiuto per accedere al Superbonus 110% che senza assemblee – sottolinea il manager di Condexo - rischia di sfumare. In Italia oltre un quinto del patrimonio edilizio, e quindi oltre due milioni di immobili, necessita di interventi di riqualificazione. Sono invece oltre 8 milioni gli edifici per i quali sarebbe necessario l’efficientamento energetico. L’assemblea online si rivela così un importante alleato per l’ammodernamento dei condomini e anche per il rilancio del settore dei lavori edili e dunque dell’economia”.

“In questo periodo convocare assemblee in presenza è complicato, ecco perchè il nostro condominio ha scelto di sfruttare il software di Condexo. L’assemblea online ha permesso, con voto in diretta, conteggio delle presenze e validazione delle deleghe, di approvare il bilancio preventivo e analizzare con il supporto di foto, video e preventivi gli interventi di manutenzione. Tutti passaggi importanti per la vita e l’economia del complesso residenziale. La presenza di quasi 70 proprietari su 100 – ha commentato a margine della riunione Stefano Sarandrea, amministratore del condominio Fiume delle Perle - dimostra che la strada è quella giusta”.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere