SPORT

Serie A 2021/2022: come stanno le favorite per lo Scudetto dopo 2 giornate

September 9 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Bastano due sole giornate di campionato per cambiare i pronostici nella corsa allo Scudetto 2021/2022? Quasi sicuramente no. Ma qualcosa è già emerso dopo i primi 180 minuti di gioco.

Bastano due sole giornate di campionato per cambiare i pronostici nella corsa allo Scudetto 2021/2022? Quasi sicuramente no. Ma qualcosa è già emerso dopo i primi 180 minuti di gioco. Ovvero che sarà più difficile del previsto scucire il tricolore dalle maglie dell’Inter. Ma vediamo come stanno le big e cosa ci aspetta alla ripresa delle ostilità.

I risultati delle prime giornate hanno costretto molti operatori di scommesse sul calcio a rivedere in parte le proprie previsioni. A maggior ragione dopo aver analizzato le mosse degli ultimi giorni di calciomercato.

Persi Conte, Hakimi e Lukaku, tutti gli esperti prevedevano un bis difficile per l’Inter. Ma il campo ha smentito tutti. Inzaghi ha guidato i suoi a due larghe vittorie contro Genoa e Verona (con 7 gol fatti e uno solo subito) e i nuovi arrivati Dzeko, Correa e Calhanoglu si sono già rivelati decisivi. Se anche Dumfries riuscirà a far dimenticare Hakimi i nerazzurri potrebbero tornare la favorita numero 1.

Discorso diametralmente inverso per la Juventus, da molti indicata come la prima forza del campionato. I bianconeri hanno incassato l’addio di Ronaldo, tornato al Manchester United, e hanno messo insieme solo un punto contro Udinese ed Empoli. In attesa dell’inserimento dei nuovi arrivati Kean e Locatelli il giudizio resta sospeso.

Vince e convince, invece, il Milan di Stefano Pioli. Nelle prime due giornate i rossoneri hanno scoperto la vena realizzativa di Giroud, hanno trovato un Tonali rigenerato e hanno subito un solo gol. E all’appello mancano ancora Kessie e Ibrahimovic, le colonne dello scorso anno. Una squadra in crescita decisa.



Tutta da valutare l’Atalanta, terza dell’ultimo campionato. Ancora privi di Zapata e con i nazionali in ritardo di condizione, gli uomini di Gasperini hanno ottenuto una vittoria difficile col Torino e hanno pareggiato 0 a 0 col Bologna. La Dea è sempre stata un diesel ma qualche interrogativo resta.

Hanno stupito, infine, le 3 deluse della scorsa stagione, Roma, Lazio e Napoli. Le romane hanno cambiato guida tecnica e la risposta sul campo è stata positiva. I giallorossi stanno scoprendo il talento di Tammy Abraham e hanno già il carattere di mister Mourinho. La Lazio di Sarri ha avuto un inizio facile e si è già dimostrata una macchina da gol con Immobile e Felipe Anderson in grande spolvero. Molto bene anche il Napoli di Spalletti che pur non incantando ha portato a casa 6 punti nelle prime due uscite. È ancora presto per dire che lotterà per lo Scudetto ma la squadra sembra molto più solida rispetto al campionato 2020/2021.

Licenza di distribuzione:
Enrico Zerbini
Amministratore - Comunicati-Stampa.net
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere