HI-TECH

Servizi di stampa 3D per le aziende: come funzionano?

July 23 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Le stampanti 3D permettono di produrre oggetti partendo da un modello digitale tridimensionale. Ma come funziona una stampante 3D? Il metodo di stampa 3D indubbiamente più conosciuto e diffuso è la produzione dell’oggetto attraverso una sovrapposizione strato su strato di materiale.

Il termine “stampa 3D” si è diffuso in modo molto ampio negli ultimi cinque-dieci anni e indica, in modo abbastanza generico, qualsiasi tecnologia di tipo additivo con lo scopo di produrre oggetti. La sua grande diffusione si deve alla popolarità che ha riscontrato nel mondo dei consumatori: la dicitura “stampa 3D” ricorda in modo diretto la stampa bidimensionale tradizionale, rendendo facilmente l’idea di come funzioni.
Più specificatamente, una stampante 3D è in grado di creare degli oggetti in plastica a partire da dei fili digitali. Le plastiche maggiormente utilizzare in questo processo sono l’ABS e il PLA che fondono tra i 200 e 240 gradi. Per creare oggetti, la stampante depone uno sull’altro strati di plastica fusa. Un sistema di motori sposta una testa, l'estrusore, che è il centro della stampante; l'estrusore a sua volta preleva un filo di plastica, lo fonde e lo lascia fuoriuscire da un piccolo foro per realizzare gli oggetti. La plastica viene stratificata fino alla realizzazione degli oggetti. Il cuore della stampante è una scheda con un micro-controllore che trasmette le informazioni relative all'oggetto.

Il processo della stampa 3D segue alcuni passaggi fissi per tutti i tipi di stampa offerti dal mercato: tramite scansione 3d viene creato un modello digitale che viene successivamente trasformato in un oggetto fisico tridimensionale aggiungendo materiale uno strato alla volta. Da qui deriva il termine alternativo per definire i servizi di stampa 3D: Additive Manufacturing.

La stampa 3D può essere classificata in questi sette gruppi:
Estrusione materiale (FDM): il materiale viene erogato selettivamente attraverso un ugello o un orifizio
Polimerizzazione in vasca (SLA e DLP): il fotopolimero liquido in una vasca è polimerizzato selettivamente dalla luce UV
Powder Bed Fusion (SLS, DMLS & SLM): una fonte ad alta energia fonde selettivamente particelle di polvere
Material Jetting (MJ): le goccioline di materiale vengono depositate e polimerizzate selettivamente
Binder Jetting (BJ): l’agente legante liquido lega selettivamente le regioni di un letto di polvere
Deposizione diretta dell’energia (LENS, LBMD): una fonte ad alta energia fonde il materiale quando viene depositato
Laminazione dei fogli (LOM, UAM): i fogli di materiale sono incollati e formati strato per strato

I materiali su cui è possibile stampare in 3D sono:
Plastica ((PLA, ABS,ALUMIDE)
Nylon
Alluminio
Acciaio
Titanio
Oro
Argento
Ceramica
Carta



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere