CORSI

Sicurezza sul lavoro: conoscere i processi cognitivi e comportamentali

February 23 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Si terrà un corso a Brescia il 20 marzo per analizzare i processi cognitivi e comportamentali e individuare i fattori che possono incidere sulla manifestazione di comportamenti non sicuri sul lavoro.

Comunicato Stampa
Sicurezza sul lavoro: conoscere i processi cognitivi e comportamentali


Un corso a Brescia il 20 marzo per analizzare i processi cognitivi e comportamentali e individuare i fattori che possono incidere sulla manifestazione di comportamenti non corretti sul lavoro.

Una reale ed efficace formazione alla sicurezza nei luoghi di lavoro, elemento rilevante di ogni strategia di tutela e prevenzione di infortuni e malattie professionali, deve essere in grado di far acquisire e interiorizzare i comportamenti sicuri, comportamenti che si contrappongono a quelli insicuri, ai comportamenti errati, agli errori umani che sono la causa della maggioranza degli infortuni sul lavoro.

E se per acquisire un’effettiva cultura della sicurezza è necessario incidere su atteggiamenti e comportamenti dei lavoratori, il principio basilare per il cambiamento culturale è espresso nell’evidenza di coinvolgere concretamente le persone con azioni legate al tema della sicurezza nel proprio ambiente lavorativo, facilitando la responsabilizzazione, la disponibilità e modificazione della percezione del rischio.

Ci sono metodologie formative capaci di incidere su atteggiamenti e comportamenti? Come rendere più efficace il processo formativo finalizzato alla tutela della salute e della sicurezza? In che modo trasformare gli apprendimenti in reali modifiche dei comportamenti?

Un corso per analizzare processi cognitivi e comportamentali

Perché la formazione possa incidere su atteggiamenti e comportamenti del lavoratore l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) organizza il 20 marzo 2018 a Brescia un corso di 8 ore dal titolo “La Sicurezza Comportamentale. Processi cognitivi e comportamentali che influenzano il lavoratore”.

Il percorso formativo si pone come obiettivo quello di offrire ai partecipanti una visione più psicologica e comportamentale sulla sicurezza. Attraverso l’analisi dei processi cognitivi e comportamentali dell’essere umano, lo scopo è individuare fattori che possano incidere sulla manifestazione di comportamenti non corretti sul lavoro, determinando mancati infortuni o infortuni.
E il corso è destinato a formatori, consulenti, ASPP, RSPP e a tutti coloro che, avendo già nozioni di base in materia di salute e sicurezza sul lavoro, intendono accrescere le proprie conoscenze riguardanti i processi cognitivi ed i cambiamenti comportamentali che influenzano i lavoratori.

Gli infortuni comportamentali

Ricordiamo che i cosiddetti infortuni comportamentali sono quegli infortuni che, pur avvenendo in orario di lavoro e in ambito lavorativo, non sono strettamente connessi alla pericolosità intrinseca del tipo di lavorazione o della macchina, ma sono generati da errori dell'individuo, determinati cioè dall'influenza di fattori come l'attenzione, la percezione, la consapevolezza del rischio, la motivazione verso il lavoro, il clima organizzativo, la comunicazione.

Il ragionamento umano utilizza due modalità di pensiero, una più strutturata e lenta e una più rapida. Quest’ultima utilizza scorciatoie (euristiche) che influenzano il modo in cui interpretiamo i rischi, il modo in cui valutiamo le probabilità degli eventi futuri in modo inconsapevole. E se si vuole ottenere un certo risultato in termini di “lavoro sicuro” è necessario agire anche sul comportamento individuale per ridurre i comportamenti a rischio.

Il programma del corso

Il corso di 8 ore in presenza “La Sicurezza Comportamentale. Processi cognitivi e comportamentali che influenzano il lavoratore” si svolgerà il 20 marzo 2018 - dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00 – a Brescia presso AiFOS Service in via Branze n. 45, c/o CSMT, Università degli studi di Brescia.

Durante il corso saranno affrontati i seguenti argomenti:
• La cultura della sicurezza
• Percezione del rischio
• Processi decisionali nell’uomo
• Processi comportamentali nell’uomo
• La gestione della sicurezza basata sui comportamenti

Il corso è valido come 6 ore di aggiornamento per RSPP/ASPP e 6 ore di aggiornamento per formatori qualificati terza area tematica.

Per avere ulteriori dettagli sul corso e iscriversi, è possibile utilizzare questo link: http://aifos.org/home/formazione/corsi-qualificati/comunicazione/comunicazione/la_sicurezza_comportamentale

Segnaliamo, infine, che le spese di partecipazione a convegni, congressi e simili o a corsi di aggiornamento professionale, nonché le spese di viaggio e soggiorno, sono integralmente deducibili - entro il limite annuo di 10.000 euro - come previsto dall'articolo 9 della Legge 22 maggio 2017, n° 81 (cosiddetto "Jobs Act dei lavoratori autonomi").


Per informazioni e iscrizioni:
Sede nazionale AiFOS - via Branze, 45 - 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia - tel.030.6595031 - fax 030.6595040 www.aifos.it - info@aifos.it - formarsi@aifos.it


22 febbraio 2018

Ufficio Stampa di AiFOS
ufficiostampa@aifos.it
http://www.aifos.it/



Licenza di distribuzione:
Tino Mendy
Responsabile Ufficio Stampa - AiFOS (Associazione italiana formatori della sicurezza sul lavoro)
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere