GASTRONOMIA

Sigep 2018, una vetrina internazionale per la pizza aretina

January 22 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La pizza aretina sarà protagonista al Sigep 2018, una delle più importanti fiere internazionali dedicate ai settori di panificazione, gelateria e pasticceria. L’evento, giunto alla trentanovesima edizione, è ospitato da RiminiFiere e gli oltre 160.000 visitatori da tutti i continenti registrati nel 2017 lo confermano come un vero e proprio punto di riferimento mondiale per l’alimentazione. In questo prestigioso scenario sarà presente anche il giovane pizzaiolo aretino Riccardo Pancini che lunedì 22 gennaio, alle 12.00, terrà un cooking show dedicato alle farine e alla loro lavorazione. L’aretino ad appena ventun anni è già responsabile degli impasti della pizzeria Al Foghèr di Ponte alla Chiassa e, dopo essersi laureato all'Università della Pizza di Vighizzolo d'Este (Pd), è diventato uno dei principali esponenti italiani della pizza contemporanea, meritando così l’invito a vivere il Sigep come “maestro” di questo piatto.

La pizza aretina sarà protagonista al Sigep 2018, una delle più importanti fiere internazionali dedicate ai settori di panificazione, gelateria e pasticceria. L’evento, giunto alla trentanovesima edizione, è ospitato da RiminiFiere e gli oltre 160.000 visitatori da tutti i continenti registrati nel 2017 lo confermano come un vero e proprio punto di riferimento mondiale per l’alimentazione. In questo prestigioso scenario sarà presente anche il giovane pizzaiolo aretino Riccardo Pancini che lunedì 22 gennaio, alle 12.00, terrà un cooking show dedicato alle farine e alla loro lavorazione. L’aretino ad appena ventun anni è già responsabile degli impasti della pizzeria Al Foghèr di Ponte alla Chiassa e, dopo essersi laureato all'Università della Pizza di Vighizzolo d'Este (Pd), è diventato uno dei principali esponenti italiani della pizza contemporanea, cioè di un piatto di alta cucina capace di unire gusto e benessere attraverso la ricerca di farciture con sapori innovativi poste su basi altamente digeribili.

La passione ereditata dal padre Renato, l’impegno quotidiano e le competenze acquisite nel corso degli anni sono valse l’invito al Sigep da parte del Molino Quaglia, leader nazionale nella produzione delle farine macinate a pietra, che ospiterà Pancini all’interno del suo stand per un cooking show dove realizzerà e presenterà ai visitatori una delle più apprezzate pizze di sua creazione, cioè l’Aranciuga con burrata, alici di Menaica, arance e pistacchi di Bronte. Nel corso dell’evento, l’aretino illustrerà tutte le fasi di realizzazione del piatto e si concentrerà soprattutto sulla cura di impasti studiati per assecondare le crescenti richieste di una dieta sana ed equilibrata, per passare poi all’importanza della scelta di ingredienti di prima qualità e di stagione. La possibilità di partecipare al Sigep e di confrontarsi con alcuni dei maggiori rappresentanti del settore gastronomico italiano rappresenta per Al Foghèr l’ennesima certificazione di qualità che si inserisce in un momento particolarmente positivo che, recentemente, ha visto la pizzeria ottenere il conferimento di "Petra Selected Partner" assegnato dallo stesso Molino Quaglia ai migliori locali italiani che con la loro attività riescono a far vivere esperienze di benessere. «La partecipazione a questo evento - commenta Pancini, - rappresenta un’enorme occasione di crescita legata all’incontro e al confronto con colleghi, professionisti e produttori. Allo stesso tempo si tratta un’imperdibile vetrina per Arezzo e per la sua gastronomia che, per una mattina, potranno godere di visibilità internazionale come esponenti dell’eccellenza della pizza contemporanea all’interno di una fiera di assoluto prestigio quale il Sigep».

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere