AZIENDALI

Sinergia e competenza per ripartire dopo un incendio: il caso Rica Spa

January 9 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una nota azienda di cosmetici nel catanese affronta le conseguenze di un incendio che minaccia l’attività e il futuro dei dipendenti

”Permettere a un’azienda di ripartire il più presto possibile dopo un evento accidentale è uno degli aspetti più importanti che la figura della società di risanamento permette”: è ciò che Sergio Ginocchietti, Dirigente Liquidazione Property di Unipolsai Assicurazioni afferma in merito all’incendio che interessò Rica Spa, nota azienda di cosmetici di Belpasso, in provincia di Catania. “Un assicurato che subisce un sinistro – continua - vive un vero e proprio trauma di cui non ha preparazione”.
Erano le 6.30 circa di una mattina di febbraio quando un corto circuito, partito da un macchinario, divorava in poco tempo gran parte dell’edificio intaccando l’area produttiva, quella di stoccaggio, gli uffici e il futuro di 50 dipendenti. Perché, nonostante tutte le possibili precauzioni che si possono intraprendere in materia di sicurezza, un incendio rimane pur sempre un evento imprevedibile e la prima cosa necessaria da fare è affidarsi a mani esperte: quelle della propria assicurazione e di una società di risanamento che sappia dove e come intervenire. Proprio quello che ha fatto Rica Spa, consapevole che per ripartire non sarebbero bastate semplici operazioni di pulizia ma l’arrivo di una squadra di tecnici specializzati sia in attività di bonifica civile che di risanamento elettronico e meccanico. Valore aggiunto che solo una società di risanamento può garantire, forte di una specifica esperienza nel settore e di un know how consolidato nel tempo.
A poche ore dal ricevimento della chiamata al numero verde, per S.p.A. effettuava un accurato sopralluogo e intraprendeva immediatamente le attività di salvataggio impiegando più di 30 tecnici e utilizzando prodotti specifici utili a bloccare il processo di corrosione già in atto. Dopo nemmeno 20 giorni riprendeva la linea produttiva mentre continuavano le altre operazioni di bonifica mediante un puntuale e meticoloso lavoro di compartimentazione temporanea, suddividendo le diverse aree di produzione e di stoccaggio.
“Abbiamo lavorato insieme a per S.p.A. per dare continuità all’azienda con l’intento di ridare il prima possibile la linea produttiva pronta per ripartire”, spiega il perito di parte Pietro Benedetto Fisichella che ha gestito e coordinato il sinistro in stretta collaborazione con lo studio peritale Mercadante, fiduciario di Unipolsai Assicurazioni. Grazie a loro Rica Spa ha trovato quel supporto concreto sia per gli aspetti burocratici necessari ad avere l’indennizzo che per il coordinamento e controllo di tutte le azioni che si sono rese necessarie a riportare la situazione allo stato pre-sinistro. In quasi un mese e mezzo ritornava alla normalità con alle spalle un’esperienza certamente difficile ma, senza dubbio, superata alla grande!




Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere