PRODOTTI

Sospensioni per l'illuminazione: ecco le lampade di ultima generazione

October 31 2015
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Introduzione e descrizione delle sospensioni come elementi d'illuminazione moderna, con vantaggi e tipologie per scegliere le migliori soluzioni

Le innovazioni nel campo dell’arredamento e dell’illuminazione hanno prodotto svariate soluzioni per poter fornire il giusto quantitativo di luce agli ambienti casalinghi con stile, qualità e soprattutto idee nuove capaci di offrire caratteristiche e vantaggi diversi in base alla situazione. Tra tutti ad ottenere un notevole successo negli ultimi mesi sono le sospensioni, ovvero lampade e lampadari caratterizzati da una singolare struttura pensata per far calare le luce dal soffitto o da elementi di sostegno, offrendo una diversa qualità della luce, della propria distribuzione ed un miglior impatto sul vissuto quotidiano.

Il ricorso ad apparecchi d’illuminazione come le sospensioni era in passato vincolato agli esercizi commerciali dagli ampi soffitti, troppo elevati per installare soluzioni classiche dovendo così virare su elementi capaci di compensare le strutture architettoniche per garantite luce a basso costo ed in grande quantità. Col tempo questi elementi sono stati revisionati divenendo dei veri oggetti di design, grazie all’introduzione di lavorazioni che hanno esaltato le forme, le modalità di discesa dal soffitto, la diffusione della luce e l’impatto che generalmente hanno con l’ambiente circostante a prescindere persino dallo stile d’arredamento mobiliare scelto. Ogni modello di lampadario a sospensione vanta delle peculiarità uniche a partire dalla modalità di discesa offrendo calate minime, di pochi centimetri, sino a livelli massimi superiori persino al metro di distanza dal soffitto, eppure le differenze non si limitano soltanto alla caratteristica principale ma si estendono alla struttura complessiva, coinvolgendo le lampadine utilizzate, i consumi e la qualità di diffusione della luce.

L’installazione, ad esempio, è un fattore di diversificazione delle sospensioni visto il classico trend di posizionamento centrale superato dalle strutture multiple con binari incastonati per poter coprire aree più ampie direttamente con un solo apparecchio d’illuminazione. A seconda dei gusti è possibile ricorrere a soluzioni smart e poco ingombranti, come anche trovare elementi classici e bombati capaci di riempire i vuoti di ampie soffittature, rappresentando così una perfetta idee per conferire anche all’occhio il proprio ruolo. Non vi sono particolari differenze sull’intensità di luce, un aspetto legato alla tipologia di lampadine utilizzate tra LED, fluorenti o a filamento, sebbene quasi tutte le soluzioni di ultima generazione stiano convergendo su modelli a basso costo e consumo energetico per la salvaguardia di ambiente e per risparmiare sui costi della componente energia elettrica. Un punto da non sottovalutare, seppur da valutare in base alle varie situazioni, è il modo di diffondere la luce che potrete considerare solo visionando l’ampiezza delle aperture in prossimità delle lampade integrate, utili per capire come e quanto le stanze sono illuminate.

La scelta deve esser condotta tenendo conto attentamente delle esigenze degli ambienti nei quali verranno collocate, dei consumi energetici, della distribuzione di luce in base alle stanze e soprattutto dei gusti che, grazie alla sempre maggior diffusione e richiesta, ha reso queste tipologie di lampadari sempre più ricercati con tantissime proposte in termini di materiali, design, spazio e costi complessivi. Le sospensioni, come ben visibile, offrono quindi molteplici soluzioni, idee e modalità di montaggio e collocamento negli ambienti casalinghi, rappresentando degli elementi d’illuminazione molto più complessi di quanto invece possano sembrare ad una prima visione.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere