ARTE E CULTURA

Stabilire gli Obbiettivi Migliora l'Apprendimento

November 20 2011
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Avere un buon obbiettivo è fondamentale nell'apprendimento e nella preparazione agli esami. Ma per essere eccellente un obbiettivo deve avere determinate caratteristiche.

Perché è importante scegliere bene un obiettivo? È vero che deve essere un obiettivo “più grande”? E che vuol dire? Perché non è sufficiente avere come obiettivo il superamento di un esame? Come un buon obbiettivo può influire sulle prove che devi affrontare?
Avere un buon obbiettivo è fondamentale nell'apprendimento e nella preparazione agli esami. Ma per essere eccellente un obbiettivo deve avere determinate caratteristiche.
Possiamo definire un obbiettivo secondo 4 punti semplici ma fondamentali:
1. Al Positivo. Esprimere al positivo un obiettivo significa avere ben chiaro nella tua mente ciò che vuoi raggiungere e non solamente ciò che non vuoi. Siamo tutti molto bravi infatti a sapere ciò che non vogliamo, la cosa veramente difficile è capire quello che vogliamo. Ti è mai capitato prima di affrontare un esame di continuare a ripeterti "non voglio impappinarmi" o "non devo fare scena muta", e invece va a finire proprio così! Questo accade perché, la nostra mente, per negare qualcosa la deve prima immaginare e successivamente negare. Quindi se esprimi i tuoi obbiettivi al negativo la tua mente ti porterà proprio nella direzione contraria a dove vuoi andare. E questo meccanismo perverso funziona per ogni campo della vita!
2. Specifico. Avere un obiettivo specifico è molto importante perché altrimenti non sarei mai soddisfatto del risultato ottenuto. Se non sei specifico nella scelta dei tuoi desideri come farai ad accorgerti di averli esauditi? Rendi specifico il tuo obiettivo ponendoti domande tipo: che voto voglio prendere? In quanto tempo voglio prepararmi all’esame?
3. Più Grande. Questo aspetto è fondamentale e riguarda lo stabilire un obiettivo più grande rispetto a quello scelto in precedenza. Si tratta di una tecnica per rimanere sempre motivati anche una volta raggiunto l’obiettivo minore. Se ti limitassi a deciderne uno del tipo: "voglio laurearmi" e come obbiettivi intermedi "superare gli esami con minimo 26", una volta raggiunta la laurea ti chiederai: "e adesso che faccio?" Pensa invece obiettivo più grande come “diventare un professionista di rilievo nel tuo settore e migliorarti costantemente”. In questo caso, sia il superare gli esami che il laurearti non sono altro che obiettivi minori, ovvero degli step, per raggiungere un obiettivo personale molto più grande. Visto che il tuo obiettivo prevede il “migliorarsi costantemente”, cercherai di dare sempre il meglio e di crescere ogni giorno per diventare sempre più competente. Ogni volta che imparerai qualcosa ti sentirai sempre più soddisfatto!
4. Scrivilo. Per esperienza ti posso dire che con una semplice operazione come questa riesci a trasformare un pensiero, per sua natura transitorio, in qualcosa di stabile e concreto. Provare per credere, tanto si può fare gratuitamente tutte le volte che vogliamo!
Scegliere in modo dettagliato i tuoi obbiettivi ti sarà di grande aiuto nell'apprendimento. Definisci in maniera positiva e specifica cosa vuoi fare, scegli sempre un obbiettivo più grande che ti stimoli a migliorare e scrivilo cosi da renderlo più reale.
Segui questi 4 punti nel definire i tuoi obbiettivi, constaterai di persona come sarà più semplice raggiungerli, così da migliorare il tuo apprendimento e il tuo rendimento nello studio.
Visita subito il mio blog e scoprirai moltissime altre tecniche e strategie per migliorare i tuoi studi.
A presto Simone Moroni.



Licenza di distribuzione:
Simone Moroni
Responsabile pubblicazioni - Simone Moroni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere