SALUTE e MEDICINA

Terapia di coppia: 5 segnali importanti per capire se ne hai bisogno

February 8 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Tutte le coppie, si trovano ad affrontare, prima o poi, esperienze di conflitto e difficoltà. Durante la Terapia di Coppia i partner hanno modo di connettersi con le proprie emozioni e bisogni affettivi, spesso trascurati. Così possono avere modo di aprirsi e di sciogliere quei nodi che hanno fatto vacillare la relazione. Grazie alla Terapia di Coppia il tutto è facilitato dal contesto. Perché ci si trova in un ambiente riservato e protetto.

Soprattutto in questo particolare periodo, le coppie trascorrono più tempo del solito insieme e le tensioni potrebbero facilmente aumentare. È certamente la scelta migliore parlare con un terapeuta della coppia se si vuole salvare il rapporto con il partner, per garantire un’atmosfera tranquilla. Ti riporto in questo articolo 5 segnali importanti per cercare di capire se anche tu riscontri questi sintomi nella tua relazione.

È probabile che in questo momento i conflitti nella coppia siano avvertiti di più. Una delle cose che intimorisce maggiormente in questi casi è che la propria relazione possa finire.

In realtà alla fine di un rapporto di coppia non si è mai davvero pronti e questo potrebbe indurre molta ansia nella coppia.

Per questo, la maggior parte degli studi scientifici suggeriscono di rivolgersi alla terapia di coppia, come prevenzione o al primo segnale indicante che qualcosa non va.

Infatti, la terapia di coppia è più efficace quando è preventiva piuttosto che reattiva. Dal momento che aspettare il punto di rottura, potrebbe essere molto deleterio.

Perciò non c’è da vergognarsi nel chiedere un aiuto terapeutico.

TERAPIA DI COPPIA- Le difficoltà nella coppia fanno parte dell’evoluzione

I segnali di pericolo possono essere difficili da individuare. Quindi ti riporto di seguito 5 segnali infallibili che dovresti cercare una terapia di coppia.

1. Il tuo partner non sta ascoltando
Se hai la sensazione che il tuo partner ti senta ma non ascolti veramente quello che stai dicendo, è una chiara indicazione che è tempo di ricorrere a un aiuto terapeutico. Mentre siete insieme in una convivenza forzata, probabilmente avete da parlare più del solito. Se scopri che il tuo partner ha iniziato a demotivarti o noti cambiamenti nel suo modo di rapportarsi con te, c’è un problema. Queste modalità relazionali, possono essere anche del tutto normali, ma non sempre vanno nella direzione di una buona comunicazione. Spesso sono l’anticamera di una crisi di coppia. Molti problemi derivano da come comunichiamo col nostro partner.
La maggior parte dei problemi che vedo come terapeuta di coppia, si riduce a una questione molto chiara, che è resa molto complicata dalla comunicazione e poi oscurata dalle emozioni. È soprattutto in questa fase che è utile ricorrere all’aiuto di uno psicoterapeuta, per salvare la coppia. Nel percorso terapeutico si potrà fare chiarezza ed essere aiutati a mantenere salda la relazione.

2. Siete sempre bloccati sullo stesso problema
Un altro segnale importante è che c’è un punto critico in ogni conversazione o discussione. Tanto che tutti gli aspetti della vita quotidiana sembrano essere dei problemi che non finiscono mai. Anche questo segnale è di fondamentale importanza. Tanto che potrebbe essere utile ricorrere a una consulenza di coppia il prima possibile.
Si ritorna sempre alla stessa ferita, indipendentemente da ciò che si sta dicendo. Come se fosse una danza negativa che diventa uno schema. È praticamente impossibile fare o dire qualcosa di diverso. Anche in questo caso è utile avere un terapista che aiuti la coppia a superare i punti di stallo. Nel percorso terapeutico si può apprendere un nuovo modo per cambiare i modelli di risoluzione dei conflitti in cui la coppia è bloccata.

3. Tutto ciò che fa il tuo partner ti infastidisce
Può risultare molto difficile sentirsi costretti allo stretto contatto col partner per lungo tempo, anche se si è legati da sentimento di amore. E il rapporto potrebbe in alcuni momenti procurare più sofferenza che gioia. Alcuni fastidi qua o là sono ragionevoli, ma se scopri che il tuo partner ti infastidisce costantemente, indipendentemente da quello che sta facendo, dovresti contattare uno psicoterapeuta. Uno fra i segnali più importanti che potrebbe indicare la necessità di richiedere una consulenza di coppia, è il risentimento verso il proprio partner. Ovviamente a volte può essere difficile identificare il risentimento, perché si insinua molto lentamente. Tuttavia, potresti accorgerti di provare questo stato d’animo se inizi a infastidirti facilmente e costantemente con il tuo partner. Per esempio potresti infastidirti per ogni richiesta di condivisione, come: guardare un film insieme, cenare insieme o fare qualcos’altro in coppia. In questi casi la tua reazione istintiva è il fastidio e il desiderio di fare qualcos’altro.

4. La relazione di coppia ostacola la tua crescita personale
La relazione di coppia dovrebbe agevolare anche la crescita dell’individuo. Quando invece ci accorgiamo che il vivere nella coppia diventa un limite per il nostro benessere, evidentemente si sta trasformando rapidamente in una relazione tossica. L’insofferenza e il malessere costante nello stare insieme sono chiari indicatori del fatto che la coppia ha bisogno di un percorso terapeutico. In questi casi la psicoterapia di coppia può essere d’aiuto nell’elaborare le vecchie ferite.

5. La vita sessuale è compromessa
La sessualità nella coppia è il collante che tiene insieme il rapporto anche nei momenti difficili. Ovviamente, tutte le coppie possono attraversare occasionalmente un abbassamento della libido. Il problema subentra quando c’è una mancanza cronica di intimità. Questo è un segnale chiaro che qualcosa non va nella relazione di coppia. La psicoterapia di coppia, in questi casi aiuta a districare i nodi alla radice e riportare intimità nella coppia.

TERAPIA DI COPPIA perché è importante?
Tutte le coppie, si trovano ad affrontare, prima o poi, esperienze di conflitto e difficoltà. Durante le sedute di psicoterapia i partner hanno modo di connettersi con le proprie emozioni e bisogni affettivi, spesso trascurati.

Così possono avere modo di aprirsi e di sciogliere quei nodi che hanno fatto vacillare la relazione. Grazie al percorso terapeutico di coppia, il tutto è facilitato dal contesto. Perché ci si trova in un ambiente riservato e protetto.

Durante il percorso psicoterapeutico i partner possono accorgersi di come tutte le frustrazioni in realtà sono bisogni non soddisfatti.

Si può dunque imparare a comunicare in maniera migliore, rispettandosi e prendendosi cura delle necessità di entrambi. Per dare questa svolta al rapporto di coppia può anche passare un po’ di tempo. Perciò una terapia di coppia ha una durata molto variabile e dipende dalla volontà che i partner hanno di recuperare il rapporto e dalle difficoltà da appianare.

TERAPIA DI COPPIA come si svolge
Le sedute possono essere settimanali o quindicinali.

Il compito dello psicoterapeuta è quello di fare una prima valutazione del caso e qualora lo ritenesse necessario, avviare la terapia, andando ad esplicare i costi, le modalità e i tempi.

Per concludere, inizia col prestare attenzione ai segnali di allarme e non lasciare che le situazioni conflittuali si accumulino nel tempo. Intervieni il prima possibile per il benessere della copia e prima che subisca un importante degrado.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Dott.ssa Pisanello
Psicologa Psicoterapeuta - Dott.ssa Anna Maria Pisanello Psicologo Psicoterapeuta
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere