TURISMO

Termina l’Italian Wine Tour: giro d’Italia in camper in 60 cantine

August 5 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

I giornalisti Lavinia Furlani e Fabio Piccoli, direttori di Wine Meridian, hanno affrontato con i loro bambini e il camper Gino, 6000 km in giro per l’Italia per incontrare le aziende vitivinicole in un gesto di fiducia e speranza

Si conclude giovedì 6 agosto nella splendida cornice di Villa Sandi, tra le verdi colline della Marca Trevigiana, l’Italian Wine Tour, un itinerario enologico di 6000 chilometri lungo lo Stivale, che ha portato i giornalisti Lavinia Furlani e Fabio Piccoli ad incontrare 60 cantine italiane in 18 diverse regioni, all’insegna della “Fiducia nel futuro del vino italiano”. 60 storie e 120 degustazioni per capire assieme ai protagonisti come sta evolvendo e dove sta andando il vino italiano, per fare qualcosa di tangibile, per dare un contributo ed un segnale di ottimismo in una fase di ripresa del mondo del vino italiano.

I due giornalisti hanno affrontato il viaggio nell’Italia del vino, per tutto il mese di luglio e la prima settimana di agosto, insieme ai figli Anna e Biagio con il camper Gino che è diventato un vero e proprio protagonista dell’avventura.
Le sue avventure, tra intoppi lungo il percorso, magnifici paesaggi e nuovi amici umani e non, sono state raccontate nei canali social della testata giornalistica Wine Meridian e tra le pagine del sito www.winemeridian.com.
Ma i veri protagonisti dell’avventura sono stati proprio loro, le donne e gli uomini del vino italiano, che stanno affrontando con ottimismo e fiducia nel futuro questo delicato momento.

“Incontrare queste persone in un tour così, entrando dentro la loro terra e la loro "casa", portarli anche a misurarsi con l'accoglienza e soprattutto con la fiducia, superando dubbi e paure, è stata una dose di carica incredibile. Al centro del nostro progetto c’è proprio il racconto: nei nostri articoli quotidiani, ma anche nei post sulle nostre pagine social, abbiamo raccontato cosa abbiamo imparato da loro, con l’obiettivo di mettere gli uomini e le donne del vino al centro” ha spiegato Lavinia Furlani, direttore editoriale di Wine Meridian.

“Considero la fine di questo viaggio l’inizio di un nuovo modo di raccontare il vino italiano, capace di comunicare le nostre straordinarie identità vitivinicole vivendole dal di dentro. Il nostro viaggio, pertanto, non termina oggi ma proseguirà per garantire che il racconto del vino italiano sia il più autentico e autorevole possibile” ha proseguito Fabio Piccoli, direttore responsabile di Wine Meridian.

Il luogo scelto per l’ultima tappa è in Veneto, regione da cui il camper è partito venerdì 3 luglio.
Villa Sandi, di proprietà della Famiglia Moretti Polegato, ha sede a Crocetta del Montello e Tenute e vigneti nelle più rinomate aree DOC e DOCG tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Un vasto territorio e un invidiabile patrimonio naturale da cui Villa Sandi ricava le pregiate uve destinate alla produzione delle sue eccellenze, frutto di una stretta armonia con la natura.
"Ci fa molto piacere che sia Villa Sandi ad ospitare la tappa conclusiva del tour di Wine Meridian. Per noi un riconoscimento alla nostra vocazione all’accoglienza, che ha radici nei primi anni Novanta, quando siamo stati fra le prime cantine ad aprire le porte ai visitatori per condurli alla conoscenza del mondo del vino, in un percorso fra arte, storia, architettura e territorio” ha spiegato Giancarlo Moretti Polegato, presidente di Villa Sandi.
“Dopo settimane e mesi di incontri, tasting e tour virtuali, che ci hanno permesso di rimanere in contatto con clienti e visitatori, un bel segnale di fiducia nella ripartenza, un ritorno agli incontri di persona, alla condivisione, in uno dei territori viticoli più suggestivi, le colline del Prosecco” ha proseguito Giancarlo Moretti Polegato.

“Questa esperienza non è stata solo la nostra, ma la vostra e di tutti coloro, e sappiamo che siamo in tantissimi, che amano il vino italiano e che hanno una grande fiducia nel suo futuro radioso.
Ci è sembrato il modo migliore per testimoniare due cose per noi fondamentali: la fiducia e le relazioni. Due elementi fondamentali che forse sono quelli che più sono mancati a tutti (quindi tantissimi) coloro che hanno vissuto e stanno in parte ancora vivendo questa drammatica esperienza della pandemia” hanno concluso Lavinia e Fabio.

(nella foto i protagonisti del Tour: Fabio Piccoli e Lavinia Furlani, rispettivamente direttore responsabile e direttore editoriale di Wine Meridian, Anna, Biagio e il camper Gino)


Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere