AZIENDALI

Termini, via libera dall'Ue 75 mln per l'Interporto

November 27 2013
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Tecnis e Cogip in prima linea nell'opera strategica per la Sicilia Cantieri aperti entro giugno l'opera sarà pronta nel 2016

Dopo il via libera al cofinanziamento per l'anello ferroviario, è arrivato ieri dall'Europa un altro segnale di attenzione verso un'opera strategica del Palermitano, ribattezzata come «la più grande infrastruttura della Sicilia occidentale»: l'interporto di Termini Imerese.

«L'Ue ha detto sì al cofinanziamento. La Commissione europea stanzierà così 75 milioni di euro». A renderlo noto l'europarlamentare del Ppe, Salvatore lacolino. «Oltre ai benefici per il sistema siciliano della logistica e dei trasporti, quest'opera avrà ricadute positive sul piano occupazionale».



L'appalto è stato affidato il 19 settembre scorso al raggruppamento guidato da «Tecnis» e di cui fanno parte Cogip, Sintec e Notarimpresa.

I lavori partiranno entro giugno 2014 e dovrebbero durare 18 mesi. L'opera così dovrebbe essere pronta entro inizio 2016. L'interporto consentirà il collegamento fra lo scalo ferroviario, l'autostrada e il porto. Si estenderà tra il porto e il fiume Himera, all'interno dell'area industriale.



«L'auspicio ha aggiunto lacolino è che la Sicilia raccolga i segnali d'incoraggiamento dell'Europa, sfruttando le risorse assegnate per consolidare l'attrattiva dei nostri territori. La prossima settimana, a Strasburgo ha concluso verrà votata la nuova politica di coesione per le risorse della programmazione 2014-20».

Soddisfatto il segretario della Filca Cisl Palermo, Antonino Cirivello: «È una notizia estremamente positiva per l'intera area in profondissima crisi dopo l'abbandono della Fiat. Grazie alla realizzazione dell'interporto si doterà il territorio di un'infrastruttura strategica e si darà una concreta boccata d'ossigeno al settore dell'edilizia». Pochi mesi fa l'Amministrazione termitana e i sindacati avevano sottoscritto un protocollo sull'edilizia che prevede, fra le altre cose, l'uso prioritario di manodopera locale nell'esecuzione delle opere pubbliche.

«Nel rispetto dell'accordo ha concluso Cirivello il sindaco Burrafato ci convochi prima possibile per discutere del cronoprogramma».

D. G.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere