SPETTACOLO

Torna il "Teatro Interiore", una scoperta di sé attraverso il teatro

December 20 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Un percorso per conoscere ed esplorare sé stessi attraverso l'esperienza teatrale. La Libera Accademia del Teatro organizza la seconda edizione di "Teatro interiore" che, a partire da sabato 13 gennaio e con cadenza mensile, si svilupperà attraverso quattro appuntamenti volti ad esprimere il proprio mondo interiore fatto di emozioni, immaginazione e potenzialità dell'io. Gli incontri sintetizzeranno le peculiarità introspettive della psicologia a quelle espressive del teatro, attraverso un processo di scoperta creativa che la storica scuola aretina ha scelto di riproporre a distanza di un anno dal primo corso. Il "Teatro interiore" permetterà di leggersi nel profondo, utilizzando i giochi e gli esercizi della didattica teatrale come strumenti per attivare un dialogo costruttivo con sé stessi e con gli altri. Sabato 23 dicembre, intanto, è in programma l'ultimo appuntamento della rassegna "Libera… un sacco di storie" con la Libera Accademia del Teatro che porterà i propri auguri alla città.

Un percorso per conoscere ed esplorare sé stessi attraverso l'esperienza teatrale. La Libera Accademia del Teatro organizza la seconda edizione del "Teatro interiore" che, a partire da sabato 13 gennaio e con cadenza mensile, si svilupperà attraverso quattro appuntamenti volti ad esprimere il proprio mondo interiore fatto di emozioni, immaginazione e potenzialità dell'Io. Gli incontri sintetizzeranno le peculiarità introspettive della psicologia a quelle espressive del teatro, attraverso un processo di scoperta creativa che la storica scuola aretina ha scelto di riproporre a distanza di un anno in virtù del successo della prima edizione. Il "Teatro interiore" trova le proprie radici nell'esperienza di due docenti della Libera Accademia del Teatro, Amina Kovacevich e Francesca Barbagli, che hanno unito le rispettive professionalità per strutturare un percorso che permetterà di leggersi nel profondo, utilizzando i giochi e gli esercizi della didattica teatrale come strumenti per attivare un dialogo costruttivo con sé stessi e con gli altri, e per osservare e mettere a fuoco le dinamiche che vanno in scena nel proprio palcoscenico interiore. «L'unione tra psicologia e teatro - spiega la psicologa Barbagli, - offre infinite possibilità per arrivare ad una conoscenza attiva e profonda di sé stessi. La fase psicologica più analitica e introspettiva, infatti, viene espressa e rappresentata attraverso la pratica teatrale, permettendo di diventare interpreti consapevoli della propria realtà e delle proprie potenzialità espressive, comunicative e relazionali».

Dopo l'apertura del 13 gennaio, gli altri incontri saranno il 3 febbraio, il 17 marzo e il 7 aprile, sempre con orario dalle 15.30 alle 19.30 e sempre ospitati nei locali della Libera Accademia del Teatro in piazza della Santissima Annunziata. Gli allievi potranno scegliere se partecipare a tutto il ciclo di appuntamenti o solo ad alcuni: il percorso, infatti, affronterà tematiche sempre diverse, passando dall'esplorazione delle emozioni alla valorizzazione dell'immaginazione, dalla creatività del pensiero allo sviluppo dell'intuizione. Il "Teatro Interiore" è aperto a tutti i maggiorenni, fino ad un massimo di dodici allievi, e per partecipare non sono necessarie pregresse esperienze teatrali; per iscrizioni e informazioni è possibile contattare il 333/566.39.28 o il 339/150.61.60, o scrivere a info@liberaccademia.com. «Il percorso - ribadisce Kovacevich, - si svilupperà attraverso un duplice binario di introspezione e di condivisione, reso possibile da giochi e dinamiche tipiche del teatro».

Sabato 23 dicembre, intanto, è in programma l'ultimo appuntamento della rassegna "Libera… un sacco di storie" che nell'ultimo mese ha accompagnato bambini e famiglie alla scoperta di alcuni dei più bei racconti della letteratura natalizia. La conclusione proporrà "Auguri Libera tutti" che, partendo alle 18.00 da piazza della Badia e spostandosi verso Sant'Agostino, vedrà i maestri e gli allievi della Libera Accademia del Teatro portare i loro auguri alla città tra canti, letture e poesie.

Licenza di distribuzione:
Marco Cavini
Responsabile pubblicazioni - Uffici Stampa Egv di Cavini Marco
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere