ARTE E CULTURA

Valori morali e salamine

June 6 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Nel quadro delle attività estive di Bergamo nel quartiere Monterosso la Missione di Scientology delle Orobie ha collaborato con le altre associazioni per dare spazio alla musica ed ai valori morali de "La Via della Felicità".

Una serata musicale "alimentata" da costine e salamelle.

Sabato 1 giugno nella piazzetta delle poste di via Tremana, si è svolta una cena all'aperto organizzata dalle associazioni di Monterosso. Come tradizione da alcuni anni, gli scientologist hanno collaborato fornendo supporto per l'installazione del palco e della struttura per la grigliata. Poi, assieme ai volontari del quartiere, hanno cotto e distribuito costine e salamelle grigliate.

Un folto pubblico si è accomodato sui tavoli disposti sotto il palco dove verso le 21 si sono esibiti due gruppi, entrambi molto interessanti: i "Funky Lemonade" ed i "Pau Amma" che si sono esibiti riscuotendo numerosi applausi.

Gli Scientologist hanno anche reso disponibili sui tavoli copie de "La Via della Felicità" un testo di L. Ron Hubbard, non religioso e basato esclusivamente sul buon senso. Contiene la definizione di "felicità" e 21 precetti morali che costituiscono "i margini della carreggiata" della strada che porta al raggiungimento dei propri obiettivi.

Anche i componenti delle due band sono stati lieti di ricevere la copia del testo.

Al termine dell'evento gli scientologist hanno continuato la collaborazione smantellando il palco, i tavoli e la cucina e ripristinando lo stato della piazzetta. I locali adiacenti sono stati soddisfatti per il folto pubblico intervenuto.

La cena in strada della giorno dopo.

Durante la festa in piazza Pacati, svoltasi il giorno seguente, gli scientologist hanno posizionato un gazebo con cartelloni che illustravano i valori morali de "La Via della Felicità" che sono così stati presentati alle famiglie dell'intero quartiere.

Molti passanti si sono soffermati per esaminarli ed hanno preso la loro copia gratuita resa disponibile sul tavolo. Molti ragazzi che partecipavano ai diversi giochi in piazza hanno esaminato i valori espressi sui diversi cartelloni esposti.

Poi, durante la cena, gli scientologist hanno condiviso la serata con gli altri volontari delle numerose associazioni attive nel quartiere.

L'impressione è che a Monterosso stiano collaborando diverse realtà associative che però condividono sempre la volontà di animare il quartiere e di aiutare la comunità con attività di intrattenimento e di integrazione.

Gli scientologist sono ben felici di poter collaborare dato che, come scrive L. Ron Hubbard "Si vive per aiutare gli altri".



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere