ECONOMIA e FINANZA

Veneto: bando per le aggregazioni di imprese del settore turismo

October 21 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La Regione Veneto ha pubblicato il bando POR FESR per lo sviluppo ed il consolidamento di interventi che favoriscono l’orientamento alla domanda turistica e ai mercati internazionali delle imprese aggregate. La dotazione finanziaria è pari a 2.500.000 €.

Beneficiari del bando

La misura è dedicata alle micro, piccole e medie imprese aggregate con sede nella regione Veneto. L’aggregazione deve essere composta da almeno 9 imprese costituite nella forma della Rete di imprese, ATI, ATS o Consorzio di cui:
- almeno un terzo delle imprese devono essere strutture ricettive;
- almeno un terzo delle imprese devono avere sede operativa in uno dei Comuni aderenti ad una Organizzazione di Gestione della Destinazione (ODG).

Tipologie di investimenti ammessi al bando per le imprese aggregate del Veneto

Il Bando per le imprese aggregate finanzia le seguenti tipologie di attività:
- analisi di supporto allo sviluppo commerciale all’estero delle imprese aderenti all’aggregazione;
- coordinamento e gestione del progetto in relazione alle attività da svolgere nei mercati e nei Paesi obiettivo, comprese attività di sviluppo dei social network all’estero, di sviluppo dei rapporti con i Tour Operator stranieri (nonché di sviluppo di accordi contrattuali);
- promozione commerciale, quali la creazione e gestione di incontri fra la domanda e l’offerta, la partecipazione ad eventi promozionali e manifestazioni fieristiche, la pianificazione di iniziative di incoming di Tour Operator e di press tour nei territori e destinazioni dove hanno sede le imprese dell’aggregazione.

Le spese ammesse al bando per le aggregazioni delle imprese del Veneto riguardano:
- l’acquisto di beni mobili e servizi funzionali all’adeguamento dei prodotti turistici ai mercati target;
- l’assistenza tecnico-specialistica prestata da soggetti esterni alle imprese aggregate, per lo sviluppo e il coordinamento operativo delle attività del progetto;
- la predisposizione o revisione del sito internet del progetto e per la sua pubblicizzazione;
- promozione e la commercializzazione dei prodotti turistici dell’aggregazione di imprese;
- costituzione o aggiornamento dell’aggregazione;
- costi per la fideiussione;
- personale dipendente per la promozione;
- costi di consulenza propedeutiche all’attività di promo-commercializzazione;
- partecipazione a fiere nei “mercati obiettivo” che comprendono esclusivamente: costi di per lo spazio espositivo e l’allestimento, spese relative a servizi esterni di progettazione, montaggio dello stand, trasporto dei materiali e dei prodotti e costi di gestione dello stand relativi all’utilizzo di servizi esterni (ad esempio, hostess/steward, traduttori e interpreti);
- spese di personale dipendente per la partecipazione a fiere
L’investimento minimo deve essere di almeno a 100.000 €, mentre l’importo di spesa massimo è pari 600.000 €.

Agevolazione per le imprese del settore turistico

Il Bando per le imprese aggregate del Veneto prevede un contributo a fondo perduto pari al 50% della spesa ammessa, fino ad un contributo massimo di 300.000 €.

Scadenza del Bando

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà dal 29 ottobre 2019 al 27 febbraio 2020.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Cesira Guida
Marketing & Comunicazione - Gruppo Del Barba Consulting
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere