ECONOMIA e FINANZA

Veneto: incentivi per le attività agricole ed extra-agricole del PSR 2014-2020

July 23 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il Programma PSR della Regione Veneto ha aperto 2 nuovi bandi a sostegno delle attività agricole ed extra-agricole delle aree rurali: la “Misura 6.4.1 Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole” e la “Misura 6.4.2 Creazione e sviluppo di attività extra-agricole nelle aree rurali“.

Specifiche Misura 6.4.1 del PSR Veneto

La Misura 6.4.1 del programma PSR 2014-2020 prevede nuovi contributi per la creazione o ampliamento della funzionalità dell’impresa agricola per la produzione di energia elettrica e/o termica e di biometano derivante da fonti rinnovabili, impiegando prevalentemente reflui zootecnici. L’agevolazione è dedicata agli imprenditori agricoli con attività nella Regione Veneto.

Le tipologie di spese ammesse alla Misura del PSR Veneto sono relative a:
- costi per la costruzione e ristrutturazione di impianti
- acquisto o sviluppo di programmi informatici per la produzione e vendita di energia
- spese generali
Il contributo è a fondo perduto fino ad un massimo del 50% dei costi, per zone montane, e pari al 40% per le altre zone. L’investimento minimo è pari ad 8.000 € nelle zone montane e 15.000 € nelle zone non montane.

Specifiche Misura 6.4.2 del PSR Veneto

La Misura 6.4.2 del PSR 2014-2020 sostiene investimenti finalizzati alla creazione di nuova occupazione e alla rivitalizzazione economica e sociale del territorio rurale, attraverso la nascita e lo sviluppo di attività extra-agricole sia produttive che di servizio.
L’agevolazione finanzia l’avvio di nuovi progetti imprenditoriali o lo sviluppo di quelli esistenti nel settore artigianale (ovvero living, meccanica e moda), settore turistico (alberghi legati al turismo rurale) e di servizi nel settore sociale per aumentare l’offerta nelle zone rurali. L’agevolazione è destinata a micro e piccole imprese con sede nella Regione Veneto (ad esclusione delle aree urbane e peri-urbane) e con codice Ateco relativo ai settori sopra citati.

Le spese riguardano:
A – Ristrutturazione ed ammodernamento di beni immobili
- ristrutturazione e ammodernamento dei fabbricati finalizzati alla realizzazione di stanze e/o locali per lo svolgimento delle attività e/o al loro adeguamento agli standard previsti dalle norme specifiche anche ai fini dell’autorizzazione all’esercizio
- ampliamenti, nell’ambito di opere di ammodernamento o ristrutturazione dei fabbricati, necessari esclusivamente per gli adeguamenti tecnologici e igienico-sanitari, a volumi tecnici e per l’eliminazione delle barriere architettoniche come previsto dagli atti progettuali approvati dall’autorità competente
- sistemazione delle aree esterne che interessano le attività
B – Acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature
C – Acquisto o sviluppo di programmi informatici, realizzazione di siti internet e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali

La Misura 6.4.2 prevede un contributo a fondo perduto, determinato in base alla tipologia di intervento:
- Tipologia di Spesa A: contributo del 50% della spesa per le zone montane e pari al 40% per le altre zone
- Tipologia di spesa B e C: contributo del 45% dei costi per le zone montane e 35% per altre zone
L’investimento minimo deve essere pari a 8.000 € nelle zone montane e a 15.000 €.


Per accedere agli incentivi del programma PSR della Regione Veneto, bisogna presentare domanda entro e non oltre il 3 Ottobre 2019.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Cesira Guida
Marketing & Comunicazione - Gruppo Del Barba Consulting
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere