ARTE E CULTURA

Wilde, dalle stelle alle stalle andata e ritorno

October 27 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Ci sono voluti 106 anni dalla sua morte per far tornare risplendere il suo ricordo e dare il via ad un nuovo periodo Wilde

Dalla sua morte avvenuta il 30 novembre del 1900 a Parigi, il nome di Oscar Wilde con l’ombra della vergogna vittoriana, era stato chiuso in un sepolcro impolverato. Quasi un secolo dopo, di tanto in tanto sbucava qualche ristampa delle sue opere più celebri; qualche coraggiosa compagnia teatrale portava in scena i lavori che Wilde scrisse riempiendo i teatri di pubblico. Così pure qua e là si iniziava a ricordare qualche aforisma o frase del maestro che scuoteva l’opinione pubblica bigotta del tempo. Più di questo nulla o poco più. Nel 2005 davanti un caffè ricchi di entusiasmo e di idee, con risorse molto limitate Daniele Cappa e Piero Sardo Viscuglia, rispettivamente Presidente e Segretario generale della Dreams Entertainment Associazione Culturale non a scopo di lucro, dopo un anno di ricerche e di lavoro minuzioso, nel 2006 iniziarono a gettare le basi per intitolare un premio letterario ad Oscar Wilde. Un concorso non a scopo di lucro, libero dai condizionamenti dettati dai giochi dei salotti, dalle case editrici e dai poteri forti. Un concorso che rispecchiasse l’essenza dell’uomo e dell’artista/letterato Wilde.
Nel 2007 debuttò in punta di piedi il Premio Wilde Concorso Letterario Europeo, con la poesia a tema libero; ancora tutt’ora il concorso di punta. Di anno in anno il Premio Wilde si è evoluto; negli anni ha intrecciato partnership straordinarie nelle quali la poesia, la letteratura e la cultura a tutto tondo, potessero abbracciare senza riserve le varie forme culturali e artistiche, come il Menotti Art Festival, inizialmente Spoleto Festival Art nella figura di Luca Filipponi.
Per il successo è stato fondamentale il dialogo e la collaborazione con le istituzioni di ogni ordine e grado; dialogo e collaborazioni che durano ancora tutt’oggi.
La trasparenza e la più assoluta genuinità dei contest targati Wilde, nella quale gli autori e le loro opere sono al centro del concorso, non le coreografie e le pajettes, ha proiettato Premio Wilde tra i 10 concorsi letterari più importanti d’Europa.

Dopo un 2020 che ha costretto per la tutela della salute pubblica, svolgere la XIII edizione a porte chiuse, d’ufficio, senza pubblico, autori e media; con la terza commissione di giuria al sicuro, ognuno nelle proprie abitazioni, operando a distanza, per l’edizione 2021, la XIV, si prospettano, Covid permettendo, ulteriori novità ed evoluzioni. 23 ottobre è la data confermata della finale 2021 presso la sala S.O.M.S. di Vercelli.
I bandi di concorso 2021 attualmente confermati sono calendarizzati per il 15 marzo ‘021: concorso poesia a tema libero e concorso poesia d’amore; che saranno pubblicati sul sito istituzionale.
Ancora da confermare il concorso di letteratura.
Le nomination dei Wilde VIP European Award, premi consegnati in occasione della finale del concorso di poesia a tema libero, ai personaggi del mondo dello show biz, giornalismo, arte, cultura e imprenditoria che si sono contraddistinti per meriti culturali e o sociali per mezzo della loro professione o vita privata, saranno resi pubblici con i primi bandi di concorso.



Licenza di distribuzione:
Gabriele Tiraboschi
Ufficio Stampa - Dreams Entertainment ACRI
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere