AZIENDALI

YOPAdvisors: a servizio della formazione professionale

February 8 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La formazione professionale non è solo obbligatoria, è anche migliorativa: fornisce agli impiegati opportunità di miglioramento, alle aziende strumenti di lavoro più efficaci. YOPAdvisors è al fianco delle aziende nello strutturare programmi di training aziendale, individuando anche finanziamenti e corsi gratuiti.

La formazione professionale secondo YOPAdvisors
La formazione professionale non è solo obbligatoria, è anche migliorativa: fornisce agli impiegati opportunità di miglioramento, alle aziende strumenti di lavoro più efficaci. YOPAdvisors è al fianco delle aziende nello strutturare programmi di training aziendale, individuando anche finanziamenti e corsi gratuiti.

Formazione professionale: tema caldo, quasi scottante. Perché? Perché sì!
Quando si parla di formazione professionale, la prima reazione cui si assiste è una faccia sbuffante (o più facce sbuffanti). Perché? Perché la formazione in azienda, specie quella obbligatoria, è spesso considerata una perdita di tempo per i lavoratori, un modo per far perdere soldi all’azienda e una gabella per alimentare il circuito degli enti formativi. E questo la dice lunga su come venga valutata la formazione continua, a un primo impatto.

E invece NON è così. Quella che i più chiamano formazione obbligatoria può anche essere intesa come formazione CONTINUA.

Ci teniamo a dirlo anche perché il tema della formazione continua (Long Life Learning, ovvero un processo di formazione che dura tutta una vita) è un argomento storicamente promosso anche dal governo europeo, e dalla comunità internazionale. Quindi, da vessatoria, dobbiamo intendere la formazione professionale come un aggiornamento personale e interpersonale. Inoltre dovrebbe essere una scelta volontaria, perché migliorativa. Migliorativa nel senso di cambiamento della persona e del lavoratore, che acquisisce consapevolezza, nuove abilità (o raffina quelle già in essere), sicurezza, soddisfazioni. È insomma sia un approfondimento della materia che il lavoratore va a trattare, sia l’acquisizione e miglioramento di competenze trasversali.

Nel momento in cui la formazione permanente viene intesa così, allora si produce un effetto positivo nel welfare del lavoratore come persona, e si instaura una nuova attitudine al miglioramento e all’autopromozione.

Questo è certamente un panorama ideale, ma è chiaramente individuando degli ideali che si avviano processi di progresso.

Per esemplificare, vorremmo farvi pensare a Elisa, e alla sua giornata di lavoro.
Elisa è la nuova Assistente del Direttore Acquisti in un’azienda di costruzioni. Il Direttore Acquisti quel giorno chiede a Elisa di sentire fornitori, fissare appuntamenti, chiedere documenti, aggiornare il database, chiedere offerte, far firmare gli ultimi ordini.

In mattinata, però, i Servizi Generali le chiedono di chiedere offerte per i regali di Natale, in giornata, dicendo che si tratta di acquistare, quindi è roba da Ufficio Acquisti e non Servizi Generali (come invece era stato fino all’anno prima). Ed Elisa dice che, sì, lo può fare lei.

Poco dopo, la Contabilità le chiede di verificare urgentemente le note spese del Direttore Acquisti, entro mezzora, ché devono andare in pagamento. E già che c’è magari rivedere il contratto delle stampanti, al più presto, perché pagano troppo. Poi mandare una comunicazione a tutti i colleghi sull’uso delle stampe a colori, entro la giornata. Elisa dice di sì, ancora.

Intanto il Managing Director, che aveva visto che Elisa era in grado di fare lavoretti di grafica, le chiede di preparare dei biglietti di auguri per un compleanno quella sera. Elisa, perplessa, dice di sì, di nuovo: in fondo, è l’Amministratore Delegato che lo chiede.

Nel primo pomeriggio l’Ufficio Tecnico, si trova senza carta per i plotter, perché nessuno dei project manager aveva monitorato le scorte: è fondamentale che Elisa faccia arrivare la carta subito.

A fine giornata, Elisa si rende conto che non ha portato avanti il lavoro per il suo diretto superiore, il Direttore Acquisti, il che le costerà una bella lavata di capo.

Che cosa ha sbagliato Elisa? Che cosa avrebbe dovuto o potuto fare per non farsi riprendere?
Innanzitutto Elisa ha sempre detto di sì a tutti, senza valutare il proprio ruolo ed il proprio compito. Poi ha applicato una scala di priorità nella quale il suo lavoro principale, per il quale è stata assunta, è scivolato in secondo piano rispetto alle esigenze di altri dipartimenti.

Se Elisa (e i suoi colleghi) avesse fatto un corso di Comunicazione Assertiva avrebbe trovato il modo di declinare alcune richieste, o almeno di inserirle in un corretto ordine d’importanza.

E se l’azienda avesse istituito una formazione di Counseling Aziendale, Team Building o Intelligenza emotiva e gestione dello stress probabilmente non ci sarebbero interferenze così frequenti tra i vari dipartimenti aziendali, e i processi interni sarebbero più fluidi, puliti e produttivi. Quindi, Elisa sarebbe andata a casa serena, avendo fatto tutto il suo dovere e magari ottenuto ringraziamenti.

Questo esempio può essere riportato a tutti i livelli e in tutti i dipartimenti di un’azienda.

Quindi, direte voi, l’azienda deve spendere altri soldi e investire in formazione per costruire un ambiente di lavoro più sereno e aumentare la produttività? Anche, sì, diciamo noi. Anche.
Il messaggio che YOPAdvisors vuole far passare è che la formazione professionale è fondamentale per la salute di un clima aziendale, ma non è necessario spendere grandi cifre per ottenerla. Anzi, spesse volte ci sono persino opportunità gratuite, che possono essere offerte da enti vari, da fondi, da finanziamenti europei, regionali, e così via.

YOPadvisors ascolta e osserva le aziende, determina con loro le necessità interne, e le accompagna nel processo di individuazione e ottenimento delle opportunità di formazione gratuita o finanziata più adatte ai loro bisogni. YOPAdvisors, oltre ad essere composta da professionisti orientati alla formazione professionale, crea dei veri e propri programmi di training aziendale, interamente ricalcati sulla natura e la realtà dell’impresa. Occupandosi anche della stesura dei progetti, eventualmente della richiesta dei finanziamenti e della rendicontazione degli stessi.

YOPAdvisors crede fermamente nel futuro dell’imprenditoria italiana, un futuro improntato al miglioramento e all’aggiornamento, un futuro di opportunità e di crescita. E lavora per innalzare il livello di formazione professionale di quante più PMI possibili.

Perché, ricordiamo, un’azienda florida e sana ha dipendenti felici.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Enrichetta Berlati
Comunicazione - YOPAdvisors STP srl
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere