SALUTE e MEDICINA
Articolo

Adolescenza e sbalzi d’umore, cosa accade

12/08/22 Puglia (Lecce)

Per molti genitori riuscire a gestire al meglio una particolare fase della vita dei figli, come quella adolescenziale, non è per niente facile. Ecco perché risulta fondamentale seguire determinati consigli che sono molto preziosi in questi casi. Come pure farsi suggerire dei metodi particolarmente efficaci da un neuropsichiatra infantile Lecce esperto. Nel corso dell’adolescenza i classici sbalzi d’umore sono una vera e propria conseguenza dei notevoli mutamenti che hanno i giovani in questa fase. Ciò ha una considerevole influenza dal punto di vista psicologico e pure emotivo. Spesso i genitori hanno paura di non riuscire a gestire efficientemente questo genere d’instabilità di tipo emotivo. Ma quando si hanno a disposizione i mezzi maggiormente validi per affrontare questo passaggio della vita dei figli, può diventare un periodo di crescita positiva per gli adolescenti, e per i genitori stessi.

Foto di NEOSiAM  2021Da cosa sono causati gli sbalzi d’umore

Durante l’adolescenza inizia il processo di maturazione non solo per quanto riguarda il fisico, ma anche dal punto di vista sessuale e mentale.
Tali cambiamenti creano una visione nuova dell’ambiente che circonda l’adolescente, sia sociale che familiare. Conseguentemente iniziano a manifestarsi gli sbalzi a livello umorale.
Solitamente quando c’è un cambiamento questo causa stati d’ansia, timori e difficoltà di adattamento alle circostanze nei più giovani.

I vari tipi di cambiamento nell’adolescente

L’aspetto più evidente di questo cambiamento è sicuramente quello fisico, che ha peculiarità distinte per le ragazze e per i ragazzi. In tale specifica fase si incrementa lo stato di consapevolezza del proprio corpo. Dunque l’immagine dell’aspetto fisico diventa sempre più importante per l’adolescente. In più anche il gruppo di amici diventa molto rilevante, a volte anche di più rispetto al proprio nucleo familiare.
Il buon senso e la logica dettati dal raziocinio sono dei punti essenziali, per quanto concerne il cambiamento cognitivo. Si tratta di elementi indispensabili per riuscire, così, a trovare delle valide soluzioni ai problemi prendendo in considerazione vari punti di vista.
Per merito dell’applicazione del raziocinio, gli adolescenti riescono a convivere meglio con i genitori, avendo una comprensione maggiore delle regole sociali.
Infine i mutamenti comportamentali si basano prettamente sul ricercare una propria libertà. I giovani però non dispongono dell’esperienza di un adulto e, quindi, bisogna dargli dei limiti che spesso creano degli attriti tra genitori e figli. Questi ultimi manifestano esternamente la confusione interna mediante i loro sbalzi umorali e passando più tempo a letto.
Ciò è dovuto dal loro bisogno fisiologico di riposare, visto che hanno un notevole dispendio energetico e ormonale.

In che modo si possono aiutare i figli adolescenti

I genitori devono creare un legame molto stretto e affettuoso coi figli fin da quando sono piccoli, per riuscire così a indirizzarli nel modo migliore. Così da far diventare il cambiamento adolescenziale costruttivo nel rapporto genitori/figli. Inoltre il genitore deve dimostrare il suo amore nei confronti del figlio adolescente, offrendogli il suo sostegno e valorizzando tutto l’impegno che i figli ci mettono in determinate attività, oltre ai loro successi. Infine è essenziale stabilire delle regole, anche per poterli controllare efficientemente.



Licenza di distribuzione:
Photo credits: Foto di NEOSiAM 2021
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Onangel
Responsabile account:
Danilo De Luca (copywriter)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere