PRODOTTI
Articolo

Carta da parati in vinile: descrizione, vantaggi e svantaggi

24/05/22

Il mondo della carta da parati si è nel tempo evoluto e dalla “semplice” tappezzeria in carta o in tessuto (materiali che ci rimandano al passato e alle case di una volta), è oggi possibile trovare una grandissima varietà di materiali e di offerte.

FotoIl mondo della carta da parati si è nel tempo evoluto e dalla “semplice” tappezzeria in carta o in tessuto (materiali che ci rimandano al passato e alle case di una volta), è oggi possibile trovare una grandissima varietà di materiali e di offerte. Merito del continuo lavoro e della continua ricerca di tutti quei professionisti che hanno creduto nelle possibilità di questo elemento di arredo, seguendo i trend dell’interior design e svecchiando un prodotto che, altrimenti, sarebbe stato confinato nel gusto di un’epoca passata.

Al punto che, oggi, quello che il mercato offre è un vero e proprio caleidoscopio di proposte, tra colori, stampe e materiali, sempre diversi. Per questo motivo, e per essere sicuri di scegliere sempre il meglio, è importante potersi affidare all’esperienza e alla conoscenza degli esperti: noi di Galfetti Astore siamo attivi dal 1961 nei settori di pittura, intonacatura, isolamento e tecniche decorative con la combinazione vincente della nostra maestria artigianale con la nostra vasta gamma di prodotti che copre completamente le esigenze dei clienti. Testiamo costantemente prodotti, materiali e dispositivi nuovi e sostenibili e applichiamo tecniche moderne. E, grazie alle dimensioni della nostra azienda, siamo in grado di accettare ed eseguire subito importanti ristrutturazioni o nuove costruzioni nonché commesse a breve termine.

In questo articolo ci focalizzeremo sulla carta da parati in vinile, vedendo insieme quali sono le sue peculiarità, quali i vantaggi e quali gli svantaggi: iniziamo, dunque, questo viaggio alla scoperta della carta da parati più presente sul mercato.

Carta da parati in vinile: descrizione
La carta da parati in vinile è costituita da un supporto in tessuto non tessuto, elemento fibroso simile al filato ma più vicino alla carta (e con esso lavorato per merito di resine e altro), e un sottile rivestimento di PVC. In particolare, il supporto vinilico rende questa carta da parati estremamente resistente allo stress. Per questo motivo le decorazioni viniliche rappresentano la soluzione ideale per gli spazi ampi e dal traffico intenso e sono perfette tanto per le case quanto per gli ambienti commerciali e professionali.

Carta da parati in vinile: vantaggi e svantaggi
Partiamo dai vantaggi: come accennato, la carta da parati in vinile è particolarmente resistente, non solo agli strappi ma anche all’acqua. Questo secondo elemento la rende perfetta per essere pulita e lavata, anche con acqua e sapone neutro. Non solo. Questo tipo di materiale è inodore e ignifugo, ha capacità fonoassorbenti e ha elevata stabilità dimensionale durante le fasi di applicazione e asciugatura del prodotto. Questo, in particolare, la rende di facile montaggio e rimovibile altrettanto semplicemente.

Non mancano, tuttavia, gli svantaggi: trattandosi di una carta molto coprente, infatti, questa può portare a una bassa capacità di circolazione dell’aria e, dunque, alla probabilità di proliferazione di microrganismi dannosi. Un altro svantaggio della carta da parati in vinile è la possibilità della presenza di formaldeide nel materiale, anche se è necessario notare che le sostanze chimiche sono più spesso presenti nei prodotti economici (motivo per cui è bene fidarsi solo degli esperti e della qualità dei materiali che sono in grado di proporre).



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Indo Consulting
Responsabile account:
Serena Laterza (Seo Specialist)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere