NUOVI SERVIZI
Articolo

Che cosa significa consulenza ambientale e a chi serve

L’ambiente e le condizioni di vita influenzano molto la nostra quotidianità. Lo sviluppo tecnologico e industriale comporta notevoli cambiamenti dei nostri stili di vita: uno sviluppo sostenibile e compatibile con l’ambiente che ci circonda è il risultato di piccole e grandi scelte strategiche. Le leggi ambientali sono complesse e differenti nei vari Paesi del mondo

FotoLa consulenza ambientali interessa aspetti molto diversificati tra loro: identificazione dei rischi sanitari e ambientali, protezione del suolo, sottosuolo, acque e della salute umana, valorizzazione dei beni ambientali. Il diritto ambientale , purtroppo, non è sempre stato una priorità per la nostra nazione. Solo da alcuni anni, le normative ambientali, sono diventate numerose ed articolate, ed infatti in Italia, la legislazione che tutela l’ambiente, risulta essere molto complessa. Alcune norme confliggono apertamente una con l’altra, e per specifiche tematiche non esistono regole sufficientemente chiare o precise, ma , per fortuna esistono figure, come quella del consulente ambientale, che possono essere contattate per pianificare come sanare le criticità ambientali per conto di Enti, aziende o privati.Il lavoro del consulente ambientale dovrebbe quindi essere richiesto in modo preventivo, per conoscere le eventuali criticità, isolarle e risolverle e valutare preliminarmente la fattibilità del proprio progetto. I consulenti ambientali offrono il proprio lavoro ad un grandissimo numero di attività. A richiedere il loro aiuto e le loro valutazioni tecniche possono essere per esempio i Comuni o le Regioni , ma anche le aziende private oppure i singoli cittadini che abbiano qualche dubbio e desiderino valutare il proprio progetto con strumenti tecnici affidabili

Chi è il consulente ambientale ?
Il consulente ambientale è una figura chiave per le imprese che vogliono essere sicure di operare nel rispetto dell'ambiente e delle normative di riferimento. Infatti tale figura professionale sta diventando sempre più comune nel mondo delle aziende: tra i nuovi green job è una delle figure più interessanti.Con il termine green jobs ci si riferisce a tutte quelle professioni che trattano gli aspetti legati alla sostenibilità con particolare importanza. Non solo nuove professioni nate dal progredire della società ma anche professioni già esistenti svolte però in una maniera nuova. Si definiscono green jobs, infatti, quelle occupazioni nei settori dell’agricoltura, del manifatturiero, nell’ambito della ricerca e sviluppo, dell’amministrazione e dei servizi che contribuiscono in maniera incisiva a preservare o restaurare la qualità ambientale. Tantissime aziende, nei piu’ disparati settori, tra cui quelli legati all'approvvigionamento delle materie prime, alla loro lavorazione, alla gestione e smaltimento dei rifiuti, prevedono attività che impattano dal punto di vista ambientale.. Per questo motivo gli imprenditori necessitano di figure specializzate in tal senso, per avere un supporto in materia di norme ambientali e nell'implementazione di modelli e procedure volte a ridurre l'impatto sul territorio.Il consulente ambientale, infatti, è una figura specializzata in discipline diverse, che vanno dalle scienze naturali alla giurisprudenza, passando per ingegneria ed economia.L'obiettivo dei consulenti ambientali è quello di aiutare le aziende a svolgere le proprie attività produttive nel pieno rispetto delle normative in materia, supportandole nel miglioramento dei processi aziendali, al fine di tutelare il territorio e al tempo stesso, trovare soluzioni economicamente vantaggiose per il business dell'impresa. Il consulente ambientale funge da tramite tra le aziende e le istituzioni, mettendo a disposizione le proprie competenze per guidare le imprese nel quadro normativo ambientale e fornendo un aiuto concreto anche dal punto di vista strategico.

Di cosa si occupa il consulente ambientale
Il consulente ambientale è un tecnico con competenze specifiche in materia ambientale che svolge attività gestionali riguardanti gli aspetti di tutela dell’ambiente legati ad un determinato contesto economico. Il consulente, come lo stesso termine suggerisce, consiglia e assiste il proprio committente nello svolgimento di atti, pratiche o progetti. fornendo informazioni e pareri o implementando soluzioni attraverso le proprie competenze. Gestisce le situazioni in cui potenzialmente si può creare una criticità di tipo ambientale. Può occuparsi di tematiche legate all’ architettura, ingegneria, gestione, diritto dell’ambiente e dell’energia, aspetti economici , marketing. Inoltre può farlo come libero professionista o come dipendente integrando il proprio lavoro con quello svolto da altre figure operanti in tale settore. Il lavoro del consulente ambientale si concentra soprattutto su due settori : l’efficienza energetica e il consumo di materie prime e la gestione dei rifiuti nonchè dei correlati adempimenti documentali e il contenimento del loro costo aziendale. Tuttavia esistono professioni ad hoc le cui mansioni possono ricomprendersi nel concetto di consulenze ambientali. Di seguito alcune professioni: Esperto gestione energetica: in questo ambito il consulente ambientale studia la possibilità di diminuire il consumo di energia eliminando gli sprechi e l’installazione di impianti di energia rinnovabile. Può agire sia a livello civile che industriale arrivando a progettare e gestire impianti in maniera da ridurre i consumi di materie prime ed energia. Tecnico Gestione Rifiuti: in tale settore il consulente ambientale svolge l’analisi, il monitoraggio e l’ottimizzazione dei costi di smaltimento dei rifiuti speciali aziendali. Inoltre si occupa delle procedure e metodologie dirette a gestire il processo di smaltimento nonchè della documentazione da produrre per rispettare le conformità alla normativa vigente. I consulenti ambientali possono anche svolgere attività di verifica, assicurandosi che le procedure già utilizzate all’interno di un’azienda siano svolte in maniera conforme al dettato normativo e eventualmente proporre progetti per risolvere le non conformità. Auditor di Sistemi di gestione ambientale e certificazioni: Il consulente ambientale può svolgere l’attività di auditor all’interno di un’azienda per quanto riguarda il sistema di gestione ambientale. In questo caso è necessario ottenere un’ apposita qualifica di auditor . Valutazione impatto Ambientale: il consulente ambientale tra le altre attività può supportare l’ottenimento delle autorizzazioni ambientali secondo quanto previsto dalle normative vigenti. Risk Manager ambientale: analizza e individua possibili punti deboli o falle e i rischi a cui l’impresa potrebbe essere esposta in materia ambientale e di sicurezza sul lavoro garantendo il rispetto delle norme. Oltre alle conoscenze tecnico-scientifiche, deve conoscere perfettamente tutte le Leggi del settore formandosi continuativamente.La volontà governativa di dare impulso alla conversione verde dell’economia, da un punto di vista legislativo è avvenuta tramite la creazione di incentivi fiscali. In questo caso il consulente ambientale deve conoscere l’insieme dei cosiddetti ecobonus e di tutti gli incentivi e le norme che consentono alle imprese di ottenerli. Esperto in Diritto dell’Ambiente Il Diritto ambientale, è una branca del Diritto in continua evoluzione. Il quadro è diventato così esteso e così complesso da interpretare che è difficoltoso applicare correttamente le normative. Tale difficoltà è percepita nella maggior parte delle aziende, pertanto quest’ ultime necessitano della figura del Giurista Ambientale, cioè un esperto in Diritto dell’ambiente che conosce perfettamente le normative di questo settore e fornisce consulenza ambientali al fine di agire nel completo rispetto delle regole.

Come diventare consulente ambientale

Le competenze e conoscenze richieste a un consulente ambientale richiedono una certa multidisciplinarietà pertanto per esercitare tale professione non esiste un percorso unico con cui ottenere un titolo ed iniziare ad esercitare questa professione. Un titolo preferenziale è comunque sicuramente quello di ingegnere ambientale poichè nel relativo corso di laurea sono previsti molti esami che affrontano i temi sopra affrontati. Un’altra figura è quella del chimico: molte delle mansioni del consulente ambientale sono infatti facilitate se si conoscono i materiali e i metodi di analisi. Anche biologia e scienze naturali sono anch’essi compatibili con un percorso professionale nella green economy così come giurisprudenza, se declinata alla legislazione ambientale, può divenire molto utile per effettuare consulenze legali in quest’ambito. Non esistendo ancora un corso di laurea ad hoc, la strada verso la professione è aperta e legata tantissimo alla formazione continua, personalizzata in base alle aspirazioni del singolo. Ad oggi, tuttavia, una laurea comunque non è indispensabile.



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Easyweb
Responsabile account:
Francesco D'Angelo (Responsabile pubblicazioni)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere