GASTRONOMIA
Comunicato Stampa

Lo Chef Diego Pani del ristorante Marco Polo 1960 di Ventimiglia lancia “un’estate al mare”, il menù che ci riporta bambini

Con l’arrivo delle vacanze estive, lo storico ristorante ligure celebra l’estate attraverso una serie di piatti che puntano a rievocare una memoria collettiva in cui ognuno può ritrovarsi

fonte ufficio stampaAgosto è alle porte e Ventimiglia si prepara ad accogliere coloro che decideranno di trascorrere le proprie vacanze estive lungo la riviera di Ponente. Per rendere l’esperienza memorabile, lo Chef Diego Pani del ristorante Marco Polo 1960 ha studiato “Un’estate al mare”: un menù che inaugura un nuovo ciclo artistico dello Chef e che ricerca non solo il gusto, ma idee, ricordi ed emozioni.

Dopo aver preso le redini dello storico ristorante di famiglia Marco Polo 1960, Diego Pani, Chef 28enne formatosi in alcune delle cucine più importanti del mondo, tra Italia e Francia, è pronto a stupire i suoi ospiti con un percorso ispirato all’estate italiana, che tutti abbiamo amato e continuiamo ad amare.

“Un'estate al mare. Voglia di remare. Fare il bagno al largo, per vedere da lontano gli ombrelloni-oni-oni” così scriveva Franco Battiato nell’ormai lontano 1982, facendoci sognare la salsedine, il mare e la bella stagione. E si sa, con la bella stagione la voglia di freschezza viene anche a tavola. E a questo ci pensa Diego aggiungendo sapori e profumi mediterranei, ma anche ricordi e tradizioni di un’infanzia collettiva.

Si parte con Gamberi di Sanremo, pomodori, insalata da spiaggia e pinoli, una rievocazione dei sentori della macchia mediterranea che caratterizzano la passeggiata mattutina per arrivare al mare. A seguire Zucchine trombette come una torta verde, caviale di melanzane e ricci di mare, un piatto che ricorda un must delle pietanze da spiaggia ventimigliesi: la torta verde.
Immancabile la versione dello Chef della pasta fredda che tutti abbiamo mangiato almeno una volta con i piedi immersi nella sabbia: Spaghetti freschi ai peperoni, condimento alla rucola e finocchiona fujuta.

Ci spostiamo in Costa Azzurra con il Risotto Pissaladière. A Nizza, in spiaggia, tra le pietanze da consumare sotto l’ombrellone, non può mancare la pissaladière, una sorta di pizza bianca ricoperta da un generoso strato di cipolle confit, acciughe sott’olio e olive taggiasche. A Ventimiglia, invece, al Marco Polo 1960 la pizza diventa un risotto fresco e profumato.

Il Branzino al sale rievoca le cotture tradizionali della famiglia Pani e i profumi della costiera e del mare. Finito in tavola con un olio alla brace, porta in tavola gli odori della grigliata d’estate.
Infine, Alle cinque: quale miglior modo di concludere una giornata di mare se non con la frutta fresca? Cocco, anguria, gelati, granite, la giusta rinfrescata dopo la tintarella tanto desiderata.

Sole, mare, buon cibo: gli ingredienti per una perfetta estate al mare ci sono tutti. Non resta che accomodarsi nel meraviglioso giardino del Marco Polo 1960 e dare il via a un’altra stagione da ricordare.


Licenza di distribuzione:
Photo credits: fonte ufficio stampa
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Marketing Journal
Responsabile account:
Mariella Belloni (Vicecaporedattore)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere