HI-TECH
Articolo

Lumix GH2 la nostra personale recensione.

18/06/12

Per gentile concessione della Panasonic, siamo riusciti ad avere in prova la splendida mirrorless Lumix GH2 con in dotazione un obiettivo 14-140 mm. Queste sono le nostre personali considerazioni a riguardo.

La nostra prova ha considerato i seguenti aspetti:

qualità dell'immagine, manegevolezza, qualità dell'obiettivo, sistema di stabilizzaione, corpo macchina, firmware e macro fotografia.

- Qualità dell'immagine -

Abbiamo eseguito vari scatti in modalità a priorità di diaframma e a varie sensibilità ISO, per poter testare i limite massimo prima di ottenere un rumore consistente visionando la nostra fotografia.

Il risultato è stato notevole:
a ISO 160 la qualità dell'immagine è stata ottima. Le condizioni non erano, volutamente, delle migliori. Abbiamo scelto un soggetto non completamente illuminato per vedere come questa GH2 si sarebbe comportata con elementi in ombra ed elementi immersi in una luce solare davvero intensa. Il risultato ci ha soddisfatto anche per definizione, qualità ai bordi e resa colore.

A ISO 1600 il rumore ha incominciato a farsi notare, in particolar modo nelle parti in ombra come previsto, ma non ancora in maniera totalmente visibile.

A ISO 4000 i pixel sono davvero evidenti denotando un limite molto chiaro e definito.

In conclusione possiamo certamente affermare che la GH2 produce immagini di ottima qualità da ISO 160 a 1250, mentre oltre tale valore il noise incomincia sempre più a farsi vedere.

- Manegevolezza -

Il corpo macchina permette una presa davvero confortevole se si impugna la fotocamera a due mani. Abbiamo avuto qualche difficoltà, invece, nel tenere la GH2 con la sola mano destra, tentando di eseguire uno scatto in automatico. Questo essenzialmente è dovuto dal fatto che il dito mignolo rimane molto al di fuori dell'impugnatura rendendo difficile un corretto uso di questa fotocamera che risulta essere forse un pò troppo pesante.

Molto utile il display LCD orientabile, il quale permette un'ottima visuale di ciò che si sta riprendendo e un'ottima risoluzione d'immagine. Molto comoda la possibilità di passare da live view a visione tramite mirino esclusivamente spingendo un tasto posto in alto a sinistra e facilmente raggiungibile con la mano sinistra.

- Qualità dell'obiettivo -

L'obiettivo testato, come già detto inizialmente, è un 14-140mm f/4.0-5.8 Mega O.I.S.

Il sistema di messa a fuoco automatica è davvero ottimo, veloce e preciso. Abbiamo testato le tre modalità disponibili e cioè:

AFS abbreviazione di "Auto Focus Single", la quale permette di eseguire una messa a fuoco su un singolo soggetto rimanendo in tale posizione fino a quando non viene rilasciato il pulsante di scatto.

AFC abbreviazione di "Auto Focus Continuous", il quale invece esegue una messa a fuoco automatica e continua su di un soggetto in movimento.

MF, impostazione manuale.

Nei primi due casi abbiamo riscontrato una risposta da parte della fotocamera ma in particolar modo dell'obiettivo davvero straordinaria. La messa a fuoco può essere comandata sia in modalità live view e touch screen e sia tramite pulsanti posti sul dorso della fotocamera. In entrambi i casi la velocità e la qualità dell'immagine sono state di alto profilo. Veramente delle ottime lenti a nostro avviso!

Per quanto riguarda la modalità manuale, invece, abbiamo riscontrato una certa macchinosità ed una leggera lentezza di risposta durante lo spostamento della ghiera di messa a fuoco. Intendiamoci, nulla di tragico, se l'utente, però, proviene da corpi macchina reflex con obiettivi di qualità simile a quella della serie L di Canon, allora questa sensazione si fa più forte.

Tutto sommato è comunque un problema risolvibile utilizzando le prime due modalità certamente molto più comode in questo caso.


- Sistema di stabilizzazione -

Il sistema O.I.S. si comporta molto bene, correggendo ogni minimo errore con assoluta rapidità ma con una piccola eccezione:

Abbiamo testato tale sistema a 14 mm , 50 mm ed infine a 140 mm con questi risultati
140 mm

Abbiamo notato che talvolta, alla massima focale disponibile, la fotocamera restituisce un leggerissimo micro mosso che talvolta può risultare fastidioso. In particolar modo quando si effettuano scatti con scarsa luminosità. In realtà questo difetto si può rapidamente risolvere tramite l'uso di un cavalletto ma a questo punto il sistema di stabilizzazione risulterebbe inutile.

Nelle restanti focali il risultato ottenuto è stato eccellente.


- Corpo macchina, firmware -

Il corpo macchina è molto robusto ed appare solido e di ottima fattura. La posizione dei tasti risulta essere molto buona e strategica, in particolar modo per quanto riguarda la selezione delle varie velocità di scatto ed il pulsante relativo alla modalità con immagine in movimento. Anche i vari tasti riguardanti il menù, il display, la sensibilità ISO ecc.. risultano essere posizionati in maniera classica ed intuitiva.

Anche il firmware ci ha lasciato piacevolmente stupiti, in particolar modo per quel che riguarda il live view. Davvero ottima la possibilità di ingrandire, selezionare e visionare le immagini prodotte con il solo tocco delle mani. Unica nota che ci sentiamo di dover esprimere è quella relativa ai tasti di selezione dei vari menù, i quali a volte risultano forse un pochino troppo piccoli specialmente se si ha delle mani robuste. Naturalmente comprendiamo che è difficile inserire tutte quelle opzioni in così poco spazio ma forse con qualche aggiustamento in più ci sarebbe una interazione ancor più efficiente.


- Fotografia macro -

Abbiamo effettuato una prova per quanto riguarda la fotografia macro ottenendo un risultato davvero notevole! Qualità, nitidezza e velocità di messa a fuoco ci hanno permesso di effettuare scatti davvero pregevoli in pochissimo tempo e con il minimo dello sforzo.


- Considerazioni finali -

Diciamo subito che questa GH2 è davvero un'ottima fotocamera, molto compatta, di ottima fattura e con tutte le caratteristiche che si possono trovare anche su una reflex digitale ma in minor spazio.

La qualità dell'immagine è risultata essere davvero ottima ad ISO 160 fino ad 800, molto buona ad ISO 1250 mentre oltre questo valore abbiamo riscontrato i primi pixel causati dal rumore fino ad ottenere la massima risultante ad 12800.

La manegevolezza della fotocamera è assai piacevole quando la si impugna a due mani, mentre si trova qualche difficoltà in caso di una mano a causa della fuoriuscita del dito mignolo dall'impugnatura, il quale pregiudica l'equilibrio totale. L'obiettivo 14-140 mm in dotazione è risultato essere molto veloce durante la messa a fuoco in modalità automatica singola e continua mentre leggermente più lento come risposta in modalità di messa a fuoco manuale.

La stabilizzazione ottica, ci è parsa davvero ottima da 14 a 50 mm mentre leggermente meno precisa man mano che ci si avvicina alla focale massima di 140 mm.

Il firmware ci ha impressionati per la varietà di opzioni disponibili e direttamente selezionabili attraverso touch screen e live view, veramente un'ottimo lavoro.

Segnaliamo alcune difficoltà nella selezione di alcuni tasti opzione sullo schermo LCD a causa talvolta delle loro dimensioni forse un pò troppo ridotte.

Per quanto riguarda la fotografia macro, abbiamo riscontrato un'ottima risposta di questa fotocamera che si è rivelata, sempre in fase di messa a fuoco automatica, veloce, precisa, nitida e con una resa colore eccellente.

Qualità immagine 8/10

Manegevolezza 8/10

Obiettivo 9/10

O.I.S. 8/10

Firmware 8/10

Macro 10/10

Corpo macchina 9/10

Totale 85 %



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Marco Pollini
Responsabile account:
Marco Pollini (Photographer, webmaster & Seo web marketing agent)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere