SALUTE e MEDICINA
Articolo

Mondoflex: come evitare il fenomeno dell'oversleeping

Si parla tanto di insonnia e di riposo notturno difficoltoso, ma sappiamo cosa comporta, invece, il dormire troppo? L’oversleeping è anch’esso un disturbo del sonno che spesso porta con sé conseguenze negative, sia sul corpo che su umore e psiche. A questo proposito, gli esperti di Mondoflex ci forniranno alcuni suggerimenti da mettere in pratica per cercare di avere un riposo notturno il più equilibrato e salutare possibile.

FotoMilano, settembre 2022 - L’oversleeping, che in italiano significa letteralmente “il dormire troppo”, in alcuni casi costituisce un disordine del sonno con cui diverse persone si trovano a dover fare i conti tutte le notti.

Analogamente a chi non riesce a riposare per un numero sufficiente di ore, anche chi costantemente dorme troppo mette in atto un comportamento poco salutare per corpo e mente, anche se in modo involontario. Infatti - oltre ad una riduzione della produttività quotidiana - ansia, mancanza di energie, emicranie e metabolismo lento sono tra le conseguenze più frequenti dell’oversleeping, che può dare origine anche a disturbi più gravi come diabete, depressione e problemi cardiaci.

È ormai nota la durata ideale del sonno notturno: superare, infatti, le 8 ore consigliate di riposo può diventare un’abitudine sbagliata, che va tenuta sotto controllo.

Se si pensa di soffrire di oversleeping, il cui termine tecnico è “ipersonnia”, è importante rivolgersi ad un medico professionista che saprà dare le giuste indicazioni su come procedere.

Essendo il sonno un elemento fondamentale per il proprio benessere psico-fisico, gli esperti di Mondoflex, azienda lombarda leader nella vendita di materassi, guanciali, reti, poltrone e letti, suggeriscono di seguire alcuni semplici consigli utili a favorire un riposo salutare ed equilibrato:

prendete l’abitudine di coricarvi e svegliarvi sempre alla stessa ora. Regolare le ore di riposo notturno, infatti, è essenziale per un sonno equilibrato e ristoratore. Cercate di avere dei ritmi sonno-veglia il più possibile regolari, puntando la sveglia in modo da non superare le 8 ore di sonno;
esponetevi regolarmente alla luce del sole e praticate con costanza attività fisica all’aria aperta. In questo modo, contribuirete al mantenimento del benessere del vostro organismo;
ricordate di spegnere cellulare, tablet e TV prima di andare a dormire. I dispositivi elettronici, infatti, incidono sulla produzione di melatonina, riducendola e alterando quindi l’equilibrio sonno-veglia. Spegnendo i vari dispositivi una o due ore prima di andare a dormire, la qualità del vostro sonno notturno aumenterà;
riducete il consumo di caffè, nicotina e alcol e cercate di seguire una dieta equilibrata. Può sembrare banale, ma le buone abitudini influiscono in maniera rilevante anche sul riposo;

controllate il materasso, la rete e il guanciale su cui dormite. Un buon sistema letto, infatti, può cambiare la qualità del vostro sonno, migliorandola notevolmente. Tra i tanti modelli presenti sul mercato, scegliete i materassi, le reti e i guanciali più adatti alle vostre esigenze, al fine di riposare meglio durante la notte.

In generale, è bene non sottovalutare il disturbo dell’oversleeping: oltre ad adottare i comportamenti sopra citati per favorire un riposo sereno ed equilibrato, affidatevi a dei professionisti del settore come quelli Mondoflex che, attraverso una consulenza attenta e precisa, sapranno consigliarvi i migliori dispositivi su cui dormire bene, in base alle vostre necessità.



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Kotuko
Responsabile account:
Carmine Fabrizio (Responsabile pubblicazioni)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere