SOFTWARE
Articolo

Recensione Lode Runner per Xbox 360

08/05/09

Tra i Videogiochi per Xbox 360 si fa avanti Lode Runner, un grande titolo del passato disponibile su XBLA: questo articolo ne è la recensione...

Se leggi molte delle mie recensioni allora noterai come io sia un amante dei remake dei vecchi e grandi classici ( per la cronaca sono nato nel 1971 ) per XBLA. Lode Runner non è un eccezione, ho avuto modo di giocarci per la prima volta su un computer Apple nel lontanto 1983. Il gioco si basava su un omino che doveva raccogliere tutto l'oro dentro in una miniera evitando i robot e potendo sbarazzarsene scavando delle buche, i robot così annientati venivano rimpiazzati dopo pochi secondi da altri. La trama del videogioco richiama alla mente un altro titolo famoso che è Le Bagnard.

Tozai Games, che ha portato quest'anno il videogioco r-type dimensions in XBLA, ha fatto un remake di Lode Runner a distanza di venticinque anni dall'originale. Il Lode Runner sviluppato per Xbox 360 ha subito alcune modifiche: il nostro omino invece di usare una pala per scavare le buche usa una potente pistola laser. Nei livelli successivi di gioco il paesaggio può cambiare configurazione costringendoti a modificare i tuoi piani o addirittura finire in una situazione senza vie di uscita.

Lode Runner per Xbox 360 ha un bell'aspetto sia a livello di grafica che di animazioni: per esempio quando muori le creature nemiche fanno un balletto per celebrare l'evento. Il gioco offre la possibilità di scaricare contenuti aggiuntivi come di creare dei livelli propri che puoi condividere con altri tramite Xbox Live. Certo la possibilità di creare dei livelli propri non poteva certo mancare in questo remake di Lode Runner perchè è proprio la caratteristica che rese famosa la versione originale e che per la tecnologia di quei tempi era veramente considerata allettante. La funzione multiplayer permette di giocare in un clima antagonistico o collaborativo sia sulla stessa console che con altri giocatori online.

Nella modalità base, quella chiamata Journey, hai una serie di livelli posti in sequenza partendo dal più facile per arrivare al più difficile, se perdi tutte le vite che hai a disposizione puoi riprendere da dove hai lasciato. Ci sono diverse modalità di gioco e ricordiamo la Hang On e la Puzzle dove, in quest'ultima, ti cimenti a distruggere blocchetti e a passare attraverso delle aperture prima che queste si chiudano. In Puzzle ci sono 50 livelli e gli ultimi sono veramente difficili ma al tempo stesso divertenti in cui la tua capacità di risolvere problemi logici verrà messa alla prova.

Una pecca del videogioco è il movimento troppo veloce che se non crea problemi nel movimento orizzontale ne può invece creare nell'imboccare una scala o nel distruggere un blocchetto durante la corsa. Senza dubbio rivedere Lode Runner in XBLA è stato una sorpresa per me, il gioco riesce a combinare lo stile dell'originale con la freschezza della tecnologia attuale che si manifesta con suoni molto più realistici e una grafica tridimensionale. Il prezzo interessante, circa un quarto di un titolo medio, ne favorirà la diffusione. E' nato un grande portale e che puoi visitare con il seguente link:



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Flaminio Ranzato
Responsabile account:
Flaminio Ranzato (Responsabile pubblicazioni -vicepresidente )
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere