EDITORIA
Articolo

Rilegatura della tesi: 4 consigli da non sottovalutare

Il momento della laurea è un momento importante, per il quale la tesi ha un ruolo rilevante. Proprio per questo, oltre a scriverla e sistemarla con attenzione, non si può sottovalutare la rilegatura della tesi. A questo proposito, ecco quattro consigli da non sottovalutare.

FotoConsiglio n.1 – Quello che serve è innanzitutto un servizio di qualità.

È sempre importante affidarsi agli esperti del settore, i quali potranno usare le migliori tecniche di stampa e rilegatura tesi. Un servizio da non sottovalutare è quello di Pixpri.it, un sito che permette di caricare e personalizzare la propria tesi in pochi click. Dopodiché non si dovrà fare altro che attendere la tesi rilegata al proprio domicilio.
Affidandosi a portali che offrono servizi qualitativi si potranno ottenere una stampa e una rilegatura impeccabili, nonché contare sull’utilizzo di materiali di qualità. Si potrà inoltre optare per varie possibilità di personalizzazione, avendo così la possibilità di creare non solo una tesi, ma anche un ricordo da poter conservare con maggior soddisfazione.

Consiglio n.2 – Per risparmiare si può scegliere la rilegatura termica.

Chi non vuole spendere troppo per la rilegatura della tesi potrà optare per la rilegatura termica, detta anche rilegatura a caldo. In questo caso si potrà richiedere l’impiego di una pratica copertina in PVC, trasparente o colorata, che potrà fare comunque una buona figura. Questa tipologia di rilegatura è meno costosa in quanto unisce le varie pagine con uno strato di colla che viene fatta sciogliere grazie al calore. Si consiglia di usarla per le copie della tesi che dovranno ad esempio essere lasciate alla segreteria e in tutti quei casi in cui l’aspetto estetico non fa molta differenza.

Consiglio n.3 – La brossura: il giusto compromesso per non spendere troppo e per fare una bella figura.

Per le copie più importanti, che rimarranno a chi si laurea e che passeranno in mano ai professori, si può invece optare per metodi di rilegatura della tesi che garantiscano una maggiore eleganza. Tra questi troviamo sicuramente la brossura. Quando si sceglie questa opzione, i fogli vengono brossurati, ovvero sovrapposti, rifilati e incollati alla copertina esterna.
In questa eventualità si avrà non solo una copertina più bella rispetto a quella in PVC, ma anche una rilegatura più resistente. Infatti la brossura prevede l’uso di un’altra funzionale tecnica: la fresatura. Quest’ultima garantisce risultati che permettono alla colla di penetrare meglio tra i fogli, garantendo così una rilegatura della tesi più duratura. La copertina potrà essere personalizzata a seconda delle proprie preferenze e si potrà scegliere tra lo standard A4 oppure A5. La brossura è la migliore soluzione per le tesi lunghe ma non troppo.

Consiglio n.4 – Rilegatura della tesi: la rilegatura rigida ideale per testi più voluminosi e per avere una copertina super elegante.

Per chi ha realizzato un testo molto voluminoso, è opportuno optare per la rilegatura rigida. Questa potrà rivelarsi robusta quanto basta, ma anche fornire una copertina molto apprezzabile. Proprio per questi motivi si presenta come una delle soluzioni più quotate.
In questo caso la copertina verrà realizzata con un cartonato rivestito in similpelle o altri materiali come tela o persino seta. Su di essa si andranno ovviamente a stampare il titolo della tesi, il nome e gli altri dati previsti.

La rilegatura rigida prevede l’uso di una colla estremamente resistente che garantisce una notevole durata nel tempo e la possibilità di rilegare senza pensieri anche un elevato numero di fogli. In generale possiamo dire che questa è la soluzione di rilegatura della tesi più apprezzata proprio perché è la più elegante e quella che assicura i più alti livelli di qualità. Un’altra ragione per sceglierla? Perché la tesi sembrerà quasi un prezioso libro di altri tempi!



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Ml soluzioni web
Responsabile account:
Massimiliano Laudati (Titolare)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere