AZIENDALI
Comunicato Stampa

Un investimento da 500 mila euro per Morsy, la startup co-fondata da Mamazen che consegna pasti di qualità ai lavoratori

L’obiettivo della Cloud Canteen Torinese è rafforzare la propria rete commerciale, ampliando il proprio servizio anche alla città di Milano Entra come lead investor IH1, la holding di partecipazioni di Mamazen, con un primo Strumento Finanziario Partecipativo di 250.000 euro

fonte ufficio stampa Disclosers500.000 euro è l’ammontare dell’investimento che raccoglierà nei prossimi mesi Morsy (https://www.morsy.it/), la startup torinese co-fondata nel 2018 da Carlo Alberto Danna e dallo Startup Studio Mamazen (https://mamazen.it/), che ogni giorno consegna 300 pasti di qualità ai dipendenti di 145 aziende di Torino, in ufficio. Lead investor dell’operazione, con un primo SFP di 250.000 euro, la holding di partecipazioni di Mamazen, IH1.

Grazie all’investimento, la startup raggiungerà nel 2023 un fatturato totale di 1 milione di euro, già in stabile crescita da diversi mesi, con oltre 45.000 euro nel solo mese di ottobre 2022. Morsy, con questa mossa, si pone come obiettivo quello di estendere i suoi servizi anche al capoluogo lombardo entro il Q2 2022.

“Il nostro obiettivo è semplificare il momento della pausa pranzo, senza rinunciare alla qualità - commenta Carlo Alberto Danna, Founder di Morsy - Siamo una cloud canteen 100% data driven e grazie alla tecnologia siamo riusciti a portare l’innovazione nel mondo del corporate catering. Questa nuova iniezione di capitali rappresenta per noi una grande dimostrazione di fiducia nel nostro lavoro e nel nostro progetto e non potrebbe quindi renderci più orgogliosi. Continueremo a impegnarci al massimo per estendere i nostri servizi a sempre più persone e aziende”.
Morsy, un percorso di costante crescita e più di 6000 pasti consegnati in un mese
Morsy è una Cloud Canteen che si occupa di consegnare pasti equilibrati, gustosi e di qualità ai lavoratori. Dal sito è possibile selezionare e ordinare il pasto sulla base delle proprie esigenze.
Dalla sua fondazione, Morsy ha registrato in due anni un +500% delle entrate, con un fatturato in costante crescita e un annual recurring revenue di 500.000 euro. Solo nel mese di ottobre 2022 la startup ha consegnato oltre 5.500 pasti registrando un incremento di 56% rispetto a ottobre 2021.
Inoltre, per migliorare e incrementare la propria offerta, lo scorso settembre è stata inserita sulla piattaforma di dark-kitchen la possibilità di pagare tramite i buoni pasto Edenred al fianco dei già presenti buoni di EatsReady.
“Morsy rappresenta un classico esempio di come il modello di co-creazione dello Startup Studio sia efficace, abbattendo i rischi e massimizzando le possibilità di successo di una startup - racconta Farhad Alessandro Mohammadi, CEO e Co-Founder di Mamazen - Siamo molto orgogliosi del lavoro svolto fino ad ora insieme al team di Carlo Alberto Danna e sono sicuro che il futuro riserverà ancora moltissime soddisfazioni”.

A proposito di Mamazen
Mamazen, fondata a Torino e attiva da fine del 2018, è stata la prima realtà ad implementare il modello dello Startup Studio in Italia. Nato da un’idea di Farhad Alessandro Mohammadi, è oggi uno dei pochi Venture Builder in Italia con un modello consolidato di generazione e validazione di idee in grado di migliorare e ottimizzare il processo di creazione e lancio di startup. Con un board composto da esperti nel settore dell’imprenditoria e con diverse Exit alle spalle, l’obiettivo finale è aumentare il success rate delle imprese lanciate sul mercato per creare business sostenibili in grado di avere un impatto occupazionale a lungo termine.

Licenza di distribuzione:
Photo credits: fonte ufficio stampa Disclosers
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
Marketing Journal
Responsabile account:
Mariella Belloni (Vicecaporedattore)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere