ARTE E CULTURA

Alessandra Sanvito, Paesaggi immaginari

February 22 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Alla Vi.P. Gallery sul Naviglio Grande a Milano la mostra personale di pittura dell'artista friulana

Comunicato Stampa
ALESSANDRA SANVITO, Paesaggi immaginari
Alla Vi.P. Gallery di Milano sul Naviglio Grande

Si inaugura sabato 20 febbraio 2021, alle ore 16,00, alla Vi.P. Gallery di Milano, in Alzaia Naviglio Grande, 4, la mostra personale della pittrice Alessandra Sanvito intitolata “Paesaggi immaginari”, che presenta una ventina di lavori dell’artista friulana.
La mostra è a cura di Virgilio Patarini e sarà visitabile, da sabato 20 febbraio fino al 1 marzo, lunedì e dal mercoledì al sabato, h 15,30-18,30; domenica, h11-13 e 14-19. Chiuso il martedì. Ingresso libero. Fatte salve, ovviamente, eventuali restrizioni, a seguito dell’emergenza sanitaria. In caso di zona rossa o lockdown la mostra verrà sospesa e riaperta al termine delle eventuali ulteriori restrizioni.

Una presentazione virtuale dell’artista è presente sul canale YouTube di Zamenhof Art
https://www.youtube.com/watch?v=jWl-29z-Gtw&t=157s

Qui di seguito una breve nota critica sull’artista in mostra
In allegato locandina e foto di opere

Alessandra Sanvito è una artista informale, tuttavia nelle sue opere astratte alcuni principi seguiti nel processo compositivo possono indurre il fruitore a interpretare i suoi quadri come paesaggi. Innanzitutto l’utilizzo della sezione aurea per dividere lo spazio secondo linee orizzontali parallele, la più alta delle quali spesso può ricordare proprio la linea dell’orizzonte. Poi anche le ampie campiture cromatiche sembrano talvolta alludere ad ampie distese di campi. Da questo punto di vista, se quello che osserviamo fossero davvero paesaggi, si tratterebbe di paesaggi “scabri ed essenziali”: brulle brughiere, tundre desolate e deserte. Nessun albero, nessuna casa, nessuna presenza umana o animale.
Altro aspetto rilevante è il processo di stratificazione della materia colore, stratificazione che procede dal fondo alla superficie, così come lungo le linee orizzontali, di cui si intuisce spesso la presenza soggiacente a causa dell’uso frequente di graffiature ed abrasioni.
In questo modo l’essenzialità delle composizioni viene compensata dalla ricchezza e dalle vibrazioni della stratificazione cromatica capace di dettare un tono dominante, un’atmosfera.
(Vi.P.)

Per nota biografica e approfondimenti vedi la pagina a lui dedicata sul sito www-zamenhofart.it:
https://www.zamenhofart.it/artisti-2020-2021/alessandra-sanvito/



Licenza di distribuzione:
Virgilio Patarini
Responsabile pubblicazioni - Zamnhof Art
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere