ARTE E CULTURA

Arte e Solidarietà, un binomio che chiama a raccolta tutti coloro che amano Firenze

February 27 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

“Un giardino felice per Rifredi e Firenze tutta” è il nome della campagna di raccolta fondi, la prima del 2020, aperta dall’Associazione socio-culturale Happy Garden per sostenere - oltre alle proprie attività nell’ambito delle arti e della cultura - anche il progetto di ripristino dei locali di via Scipio Sighele dove ha sede il Circolo G.S. Romito.

“Un giardino felice per Rifredi e Firenze tutta” è il nome della campagna di raccolta fondi, la prima del 2020, aperta dall’Associazione socio-culturale Happy Garden per sostenere - oltre alle proprie attività nell’ambito delle arti e della cultura - anche il progetto di ripristino dei locali di via Scipio Sighele dove ha sede il Circolo G.S. Romito.

L’iniziativa che inaugura la campagna è l’asta di opere d’arte e di oggetti antichi e di modernariato che si svolgerà giovedì 27 febbraio 2020 alle ore 21 nei locali dell’Associazione in via del Romito 14-16 R a Firenze.

“Le opere d’arte che verranno messe all’asta – dichiara il presidente dell’Associazione - sono state tutte donate con sensibilità e generosità dagli artisti amici di Happy Garden, rendendo possibile la realizzazione di questo evento solidale all’insegna dell’arte e della socialità. A loro, come ai collezionisti che hanno messo a disposizione anche opere di artisti che non sono più fra noi, e a coloro che hanno donato gli oggetti, va il nostro sentito ringraziamento”.

Come prevede la normativa fiscale, aggiunge il presidente, “i proventi della raccolta saranno regolamente rendicontati come ‘Entrate da attivita commerciali produttive marginali’, perché questa iniziativa nasce esclusivamente con finalità solidaristiche nel nome dell’arte e della collaborazione fra realtà associative operanti sul territorio fiorentino”.

Il cinquanta per cento del ricavato dall’asta, infatti, sarà devoluto in favore dello storico Circolo G.S. Romito (fondato nel 1973), un tesoro prezioso di socialità da far rivivere e preservare, sia per il quartiere di Rifredi sia per l’intera città di Firenze, come luogo di aggregazione sociale e crescita civile per i giovani e i meno giovani di tutte le età.

Al termine dell’asta, i soci invitati protranno degustare un apericena, naturalmente artistico.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere