SALUTE e MEDICINA

Attacchi di panico! Nuova Apertura di Gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto

January 31 2013
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Nuova Apertura di Gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto

Arrivano all’improvviso, senza preavviso. Terrore, palpitazioni, sudorazione, formicolii, vertigini, respiro affannoso, sensazione di stare per impazzire, di morte imminente, paura di perdere completamente il controllo. La sensazione è terribile: non sei più padrone del tuo corpo e della tua mente, ti sembra di impazzire. Sono i cosiddetti attacchi di panico. Durano in media una ventina di minuti e possono colpire ripetutamente, con una frequenza variabile da individuo a individuo, oppure manifestarsi come singoli episodi isolati nel tempo.
Per chi ne soffre gli attacchi di panico si presentano "come un fulmine a ciel sereno" che lascia dietro di sé stordimento e terrore che l’esperienza si possa ripetere senza sapere quando e senza poterne riconoscere le cause. Rinunciare alle normali attività di lavoro, di studio e anche di svago, nel tentativo di ridurre le occasioni di pericolo, porta allora la persona a isolarsi sempre di più e ad avere difficoltà anche nel cercare aiuto. Il ricorso a farmaci specifici può infatti contribuire a tenere sotto controllo gli episodi di panico, ma non è sufficiente e risolutivo per individuare le cause della sofferenza su cui agire.
L’attacco di panico può colpire tutti. Non solamente le persone comuni. Ne soffrono o ne hanno sofferto personaggi famosi: sportivi, come Arrigo Sacchi e Federica Pellegrini, musicisti, come Giovanni Allevi e Alex Britti, attori, come Violante Placido, Martina Stella e Alessandro Gassman. L´OMS ha calcolato che il 7% della popolazione mondiale ne soffre. A soffrirne in Italia sono in tanti. Secondo una recente indagine condotta da SWH e da ISNEG – Istituto di Neuroscienze Globale più recenti studi sono circa 8,5 milioni le persone che soffrono, in Italia, di attacchi di panico ripetuti. E negli ultimi anni la diffusione degli attacchi di panico è in costante aumento e colpisce la fascia sociale più attiva, quella di età compresa tra i 20 e i 40 anni, le donne più degli uomini.
Un modo per dar fronte a questo disagio sempre più diffuso, specie nelle grandi città, è quello dei gruppi di auto-mutuo-aiuto, riconosciuti come un valido apporto dall'Organizzazione Mondiale della Salute. Lo scopo essenziale del gruppo di auto mutuo aiuto è di dare, a persone che vivono in situazioni simili, l’opportunità di condividere le loro esperienze e di aiutarsi a mostrare l’uno all’altro come affrontare i problemi comuni.
Insomma un gruppo di persone con gli stessi problemi è in grado di attivare al suo interno, un effetto di terapia autoindotta. Nell’epoca dei social network dire gruppo e come dire Facebook. Ed è proprio un gruppo di amici conosciuti su Facebook, che soffrendo degli stessi disagi, hanno deciso di creare una pagina dedicata a tutte quelle persone che ogni giorno hanno a che fare con l‘"amico" panico! Vedendo che giorno dopo giorno le pagine dedicate erano costantemente frequentate da persone che chiedevano aiuto... anche solo per una parola di conforto, hanno deciso di dare vita a un’associazione di volontariato con lo scopo di aiutare e sostenere coloro che soffrono di disturbi da attacchi di panico e di dare visibilità a tale disagio anche fuori dal contesto virtuale di Facebook.

L'associazione si chiama "Insieme Onlus", ed nata nel giugno del 2011, con sede a Grottammare, in provincia di Ascoli Piceno. Oggi è presente con le sue attività in diverse regioni d'Italia. Insieme Onlus, si prefigge di aiutare e di sostenere le persone che soffrono di disturbi come attacchi di panico, ansia, agorafobia, portando avanti soprattutto i gruppi di auto-mutuo-aiuto.
I suoi volontari sono presenti nelle Marche, Toscana, Piemonte, Lombardia, Veneto, Liguria, Sicilia, Lazio, e Campania. L’associazione ha ricevuto l’accreditamento del Ministero della Salute ed è entrata a far parte della rete delle organizzazioni no-profit attive nel settore della salute. I gruppi di auto-mutuo-Aiuto sono già operativi a Rezzato (BS), a Grottammare (AP), e a Verona. Ed è in calendario l’apertura a Genova, Torino, Roma, Catania.
Anche a Napoli è previsto l’avvio delle attività dei volontari Insieme Onlus. Proprio in occasione della partenza di due gruppi di auto-mutuo-aiuto a Napoli e Casoria, il 2 Febbraio alle ore 16 presso il Best Western Hotel Plaza Piazza Principe Umberto 23, Napoli, - Insieme Onlus ha organizzato un incontro per discutere del disturbo di panico e delle possibilità di supporto rappresentate dall’ auto-mutuo-aiuto. (Marco Alifuoco)

Per informazioni e per confermare la partecipazione: info@insiemedap.it

www.insiemedap.it



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Elisabetta Guidotti
Presidente Associazione Insieme Onlus - Associazione Insieme Onlus Ansia Attacchi di Panico Agorafobia
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere