ECONOMIA e FINANZA

Autotrasporto: le principali misure della Legge di Bilancio 2020

January 20 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Sostenibilità ambientale e incentivi agli investimenti autotrasporto: le più importanti misure dedicate al settore previste dalla Manovra 2020.

Dalla questione accise e DUC agli incentivi per il rinnovo parco mezzi, sono diverse le misure dedicate al trasporto merci su gomma e il trasporto con bisarca contenute nella Legge di Bilancio 2020, pubblicata in Gazzetta Ufficiale n.304 del 30/12/2019.

Si comincia con importanti novità sul rimborso accise, per il quale sono stati modificati i parametri per accedere al beneficio: al fine di promuovere il principio di sostenibilità ambientale, dal 1° ottobre 2020 saranno esclusi dal rimborso tutti i veicoli Euro 3 o inferiore, e dal 1° gennaio 2021 tutti quelli Euro 4. A fare da contrappeso a queste penalizzazioni, il Decreto Fiscale collegato alla Manovra stabilisce nuove risorse per il rinnovo dei veicoli delle imprese di autotrasporto per investimenti effettuati fino al 30 settembre 2020 destinati all’acquisto di mezzi di nuova generazione. Il contributo varia da un minimo di 2 mila euro a un massimo di 20 mila euro.

Strettamente collegato agli incentivi è il tema della transazione ecologica. Entro il 31 gennaio 2021 sarà istituita presso il Ministero dell’Ambiente una Commissione per lo studio e l’elaborazione di proposte per la riduzione dei sussidi ambientali dannosi allo scopo di ridefinire il sistema delle esenzioni in materia di trasporto merci entro il 31 ottobre 2020 e a partire dal 2021, e allo stesso tempo sostenere innovazione e investimenti per ridurre le emissioni di gas serra entro il 2030.

Un obiettivo raggiungibile anche con lo sviluppo del trasporto intermodale. A tal proposito, sono previste ulteriori risorse per il trasporto combinato marittimo (Marebonus) per cui la spesa autorizzata per il 2021 è pari a 20 milioni di euro, e quello combinato su rotaia (Ferrobonus), per il quale sono stati stanziati 14 milioni di euro per il 2020 e 25 milioni per il 2021.

Ci sono importanti novità anche per la concessione o esposizione pubblicitaria sui veicoli. Dal 2021 sarà istituito il canone unico patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione al fine di accorpare le entrate relative all’occupazione di aree pubbliche e la diffusione di messaggi pubblicitari; resta invariata l’attuale disciplina sulla pubblicità dei veicoli per le impresse di trasporto.
Infine, un altro tema fondamentale per l’autotrasporto, ovvero il Documento Unico di Circolazione (DUC): sarà il MIT con propri decreti a definire modalità e termini per la graduale utilizzazione, da completare entro il 31 ottobre 2020, delle procedure telematiche di rilascio.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Alessandro Farucci
Responsabile pubblicazioni - Deslab.it snc
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere