ARTE E CULTURA

Bias 2020: soggiorni...ad arte presso il metropole hotel taormina

August 12 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

BIAS 2020 - Biennale Internazionale di Arte sacra contemporanea sceglie il lusso 5 stelle dell'Hotel Metropole Taormina per celebrare la sua VIII tappa in Sicilia, tra artisti internazionali del calibro di ALVITIART e ROSAMUNDI

All'interno di una dimora storica del XIII secolo, in un'atmosfera accogliente e informale, sullo sfondo di un tramonto che si spegne tra le acque cristalline della Baia e la magia dell'Etna, il Metropole Hotel di Taormina è pensato per rendere indimenticabili le vacanze in Sicilia.

Tra il risveglio al mattino ammirando il mare, un aperitivo in terrazza e un momento di relax nella zona SPA, si potrà scoprire e apprezzare il piacere di una vacanza a ritmi rilassati tra tutti i comfort di un soggiorno di lusso e le bellezze di una terra calda e accogliente.

Ed è proprio nei raffinati ambienti dell'Hotel Metropole di Taormina che tutti - dai turisti ai curiosi, dagli appassionati di arte agli ospiti stessi della struttura - potranno ammirare le opere di artisti internazionali grazie a BIAS 2020 - Biennale Internazionale di Arte sacra contemporanea, voluta e sostenuta da Fondazione Donà dalle Rose, WISH - World International Sicilian Heritage e dall’artista Rosa Mundi, in nome di un'ARTE senza più confini e pregiudizi.

Nello specifico, oltre ai lavori degli artisti Ivana Click, Liborio Curione, Concetta De Pasquale, Edo Janich, Emmanuel Muraille, Tobia Ravà, Alimberto Torri, sarà anche possibile ammirare i lavori dei fratelli Cristiano e Patrizio Alviti - scultore il primo, pittore il secondo - meglio conosciuti al grande pubblico come ALVITIART e dell’artista Rosa Mundi che sin dal 1992 non rivela il suo volto per volontà espressa di passare alla storia solo per la sua arte e i messaggi che attraverso essa veicola nei secoli al mondo.

Una Biennale, la BIAS, nata nel 2009 e che quest'anno, per la Terza Edizione 2020 propone come tema il gioco “The Game: the time of game and the game of time”.

“È la spiritualità oltre le barriere linguistiche e geopolitiche, oltre i confini nazionali, in una visione universale che individua nel dialogo tra arte e religione un medium privilegiato di valori etici ed estetici. L’arte diviene strumento di dialettica, di riflessione sul concetto di identità, per segnare un percorso inter/trans-religioso funzionale al disvelamento della complessità, quanto mai attuale, della diversità umana e della sua altrettanto polisemica produzione artistica. La lingua e la religione hanno una funzione pregnante nella società umana, consentono la comunicazione, ne affermano i livelli di definizione, coadiuvano nella costruzione del senso che l’uomo attribuisce al proprio vissuto, sia metafisicamente che bio-culturalmente” sottolinea la Direttrice BIAS, Chiara Modìca Donà dalle Rose.

Fa eco a questa dichiarazione, quella dell’architetto Giuseppe Corvaia, Hotel Metropole Taormina: “Siamo felici ormai per il 3° anno di condividere le attività culturali di BIAS di alto profilo artistico e sociale. Il nostro Hotel da sempre ha sposato l’immagine della cultura e dell’arte facendone un ingrediente tematico irrinunciabile. Ringrazio Chiara Donà dalle Rose che con la sua passione e la sua grazia ci rende partecipi di questi grandi eventi e ci onora della sua amicizia e del suo affetto”.




Licenza di distribuzione:
Giordana Sapienza
PR Consultant - Giordana Sapienza PR Consultant
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere