SPETTACOLO

Briatore: Twiga e Billionair

August 31 2016
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

Forte dei Marmi è da sempre una località esclusiva, scelta dai VIP per il proprio soggiorno estivo. Mare, spiaggia e locali glamour sono gli ingredienti delle vacanze di celebrità e imprenditori. Tra loro c'è Flavio Briatore.

Noto per essere stato manager della Formula 1 con Benetton e Renault, negli anni ha creato brand alla moda. La società Billionaire, partita con la creazione della discoteca di Porto Cervo in Sardegna, si è sviluppata come marchio nell'abbigliamento e nei viaggi di lusso. Billionaire procede in tandem con Twiga, che sul lungomare di Marina di Pietrasanta, il comune confinante con Forte dei Marmi, è un locale alla moda.
Il Twiga Beach Club Versilia comprende ristorante, spiaggia, discoteca e spettacoli live per il dopocena.

Briatore con l'ultima moglie, Elisabetta Gregoraci, sceglie spesso la Versilia per una parte delle vacanze estive, intrattenendosi con ospiti e artisti nel suo locale. Le star italiane e internazionali dello spettacolo animano le serate con concerti ed eventi molto "in". Il locale è concepito per dare un servizio di intrattenimento rispondente ai desideri della gente. Chi va a Forte dei Marmi ed entra al Twiga Beach Club vuole trovare attenzione da parte del personale, divertirsi con attività innovative e di qualità. Gli invitati devono essere selezionati, bella gente, ma non certo scelti per lo status sociale. Il Club segue la filosofia del party a casa. Qualcuno si esibisce coinvolgendo le persone e si crea un'atmosfera di quelle che ci sono tra amici.

La filosofia di Flavio Briatore ben si sposa con l'ambiente toscano. La notorietà della zona non dipende da lui, ma seguendo l'idea lanciata da La Capannina celebre discoteca aperta nel 1929, l'imprenditore ha abbinato la voglia di vacanza con il divertimento. Ha combinato l'innovazione con la naturale esigenza di uscire la sera. Nei mesi caldi Twiga diventa più cool, perché si usa la spiaggia per ballare e festeggiare. Di giorno si affittano sdraio e ombrellone, si beve un drink e si pranza in riva al mare. Di sera si prende l'aperitivo, si cena e ci si scatena. Ci sono calciatori che fanno capatine per passare un momento libero in allegria. Amici e fans li circondano e lo champagne scorre a fiumi. 

Non mancano le bottiglie da 70 mila euro, ma si può bere anche con venti euro. Costa qualche euro in più rispetto ad altri locali, ma vale la pena vivere, almeno per una sera, un'esperienza diversa. Il locale di Marina di Pietrasanta non è che uno, pur essendo un fiore all'occhiello, dei Twiga e Billionaire che Briatore ha creato in giro per il globo. Dubai, Montecarlo, Istanbul per citarne alcuni. Ora si è aggiunto il Salento, ultimo nato per l'estate 2016 in Puglia.
Flavio Briatore, che può definirsi cittadino del mondo, non è il solito VIP che sceglie la Toscana per il buen retiro. Nella sua storia non c'è il casale nella campagna al lontano dai riflettori.

Ovunque vada è sempre in attività. Osserva, inventa, lavora e realizza. Ama la vita e i suoi affari si orientano su accoglienza e divertimento. Con le sue relazioni attira personaggi di primo piano, perciò gli avventori del Twiga possono sempre incontrare qualche personaggio famoso. A partire da Daniela Santanchè, socia del Twiga, cliente fissa alla spiaggia del locale e proprietaria di una villa in zona.

Il lusso e le belle donne attirano un po' tutti, ricchi o poveri che siano. L'ambizione di potersi permettere qualcosa che sia fuori dall'ordinario, assomigliare per un momento ai VIP, assaporare l'ambiente esclusivo. Sono questi gli elementi che contraddistinguono le persone in generale e i clienti di Billionaire e Twiga. Briatore lo sa bene, perché se ne occupa da anni. Ha il contatto con le diverse realtà ed è abituato a soddisfare gli altri, la clientela soprattutto. Lo ha fatto con il suo albergo in Kenya e lo fa in Versilia.

Per sapere cosa pensa la gente comune del mitico Club basta navigare in rete e leggere le recensioni. A parte qualche velata critica e un po' d'invidia, si leggono pareri lusinghieri sullo spazio, sul servizio e sul personale che opera all'interno. Meglio l'estate dell'inverno per la possibilità di usufruire a pieno della spiaggia per mangiare e per ballare, ma del resto Forte dei Marmi e dintorni sono prettamente località da godersi nei mesi caldi. 

Da metà giugno a fine agosto la Versilia si popola ed il locale, solitamente aperto nel fine settimana, diventa disponile per buona parte della settimana. Non mancano le code e qualche conoscenza per poter entrare può essere utile. Gli alberghi della zona sanno dare indicazioni precise ai propri ospiti.

A beneficiare delle attività di intrattenimento create dal cuneese Briatore sono residenti e turisti. Sebbene Marina di Pietrasanta non abbia bisogno di promozione perché già è conosciuta, non si può fare a meno di notare che Twiga è un'attrazione del territorio, sia per chi va in villeggiatura nella cittadina toscana, sia per coloro che si recano apposta per entrare nel salotto buono.
Certamente è un modo per far girare ancora di più il nome di Forte dei Marmi e legarlo al filo rosso che conduce in un percorso tra i locali che fanno capo al Billionaire. 

Se entrare al Twiga di Forte dei Marmi vuol dire essere informati che c'è il Cipriani di Monte Carlo o il Billionaire di Dubai, quando ci si trova nelle città degli altri paesi, si trova il collegamento con la cittadina toscana. Non sono molti coloro che se lo possono permettere, ma c'è chi i locali di Briatore li frequenta tutti, spostandosi tra loro nelle diverse stagioni. Il titolare della società ha creato nuovi percorsi del lusso e dell'esclusività, inserendo alcuni luoghi particolari in un vero e proprio circuito.

Le parole chiave di tutto questo sono glamour, qualità ed esclusività. Il fascino e l'eleganza degli ambienti, che racchiudono le principali tendenze del globo, sono lo sfondo migliore per un'esperienza di qualità. Lo staff esperto, preciso, veloce, serio e pieno di passione permette ai clienti di sentirsi coccolati. Chi entra nel Club si affida con sicurezza nelle mani del personale qualificato e formato, a garanzia di attenzione e riservatezza. L'unione tra i dipendenti, gli intrattenitori e la politica del locale creano emozioni. L'obiettivo è quello di esaudire i desideri e di farlo nel modo migliore, mettendo al centro le esigenze della clientela.

Flavio Briatore ha messo una bandierina della sua impresa a Forte dei Marmi, potrebbero dire in molti, ma in realtà ha reso il classico più innovativo. Sebbene non mancassero la raffinatezza e il divertimento a cinque stelle, ora c'è qualcosa di moderno di più trendy anche per giovani e giovanissimi.
Il ruolo giocato dal modello extra-lusso di Briatore è quello di offrire il massimo. Tutto è curato nei minimi dettagli e la moda da seguire non è quella Toscana, ma quella mondiale. La cucina italiana di alto livello si alterna al cibo giapponese con sushi e sashimi. Sono i requisiti dei VIP. 

Oggi il mondo deve essere a portata di mano ed è per questo che i locali devono saper fondere territorio e background internazionale. Marina di Pietrasanta sono un'ottima cornice, una perla di rara bellezza impreziosita dal Twiga Beach Club. Briatore anticipa i tempi e i desideri delle persone ed è questa la carta vincente. La Versilia è diventata l'approdo di chi cerca lo svago con stile. E le very important person si portano dietro la gente comune, rendendo ambita qualsiasi località tocchino.



Licenza di distribuzione:
Marco Franceschi
Responsabile pubblicazioni - Marco Franceschi
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere