ECONOMIA e FINANZA

CCIAA Milano, Monza Brianza e Lodi: incentivi per l’export digitale

May 23 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il “Bando per contributi alle MPMI per lo sviluppo dell’export digitale 2019” sostiene i processi di accesso e consolidamento delle imprese sulle piattaforme digitali internazionali (B2b, B2C e smart payment).

La misura è finanziata dalla Camera di Commercio di Milano, Monza-Brianza e Lodi e rientra nel progetto “Punto Impresa Digitale” (PID).

Chi può accedere al contributo per lo sviluppo dell’export digitale

La dotazione finanziaria complessiva di 130.000 € è riservata a micro, piccole e medie imprese attive e con sede legale e/o operativa iscritta al Registro Imprese della Camera di Commercio di Milano, Monza-Brianza e Lodi.

Attività ammesse all’agevolazione

L’incentivo sostiene lo sviluppo di attività di internazionalizzazione, realizzate con strumenti e servizi di export digitale, e finalizzate all’apertura o al consolidamento di canali di vendita online sui mercati esteri. Sono considerate obbligatorie le seguenti attività:
- primo orientamento sull’utilizzo degli strumenti digitali (eventuale partecipazione a seminari);
- export check up per l’individuazione dei mercati esteri;
- digital assessment per l’analisi delle potenzialità e delle capacità dell’impresa di posizionarsi sui principali marketplace internazionali;
- accesso o consolidamento della presenza su piattaforme internazionali online per la promozione all’estero in modalità B2B/B2C su portali di e-commerce, di retailer, di marketplace e di smart payment.

Sono ammesse le seguenti tipologie di spese: canoni di inserimento su piattaforme online internazionali; azioni di promozione sui mercati target con l’utilizzo di strumenti di digital e social media marketing; predisposizione di portfolio prodotti, shooting fotografico, web design, content strategy; azioni di potenziamento della SEO, al fine di concretizzare la visibilità dei brand aziendali nei mercati target; realizzazione di campagne di promozione digitale, di couponing, di attività di inbound marketing per l’export e presenza sui canali social.

Agevolazione prevista dal “Bando per lo sviluppo dell’export digitale”

Il bando prevede un contributo a fondo perduto pari al 60% dei costi ammissibili, su una spesa minima di 5.000 € e fino ad un contributo massimo di 6.000 €.

Quando presentare domanda

Lo sportello per la presentazione della domanda sarà aperto dal 21 maggio al 14 novembre 2019, salvo chiusura anticipata per esaurimento fondi.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Cesira Guida
Marketing & Comunicazione - Gruppo Del Barba Consulting
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere