CORSI

Chef Filippo Sinisgalli, Executive Chef de IL PALATO ITALIANO, in cattedra a sostegno della ristorazione sostenibile

January 13 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dall’acquisto delle materie prime, alla formazione del menù, fino alla gestione degli scarti in cucina. Parte martedi 12 gennaio il corso di formazione “Cosa fa un ristoratore sostenibile?” promosso da Ristorazione Sostenibile 360 con il primo intervento a cura di Rosangela Spinelli di Uni Cattolica e Chef Filippo Sinisgalli de Il Palato Italiano.

Porterà la sua esperienza diretta sul campo, o meglio in cucina, Chef Filippo Sinisgalli nel corso online “Cosa fa un ristoratore sostenibile?” organizzato da RistorazioneSostenibile360 in collaborazione con Università Cattolica e altri partner. Chef Sinisgalli da sempre fervido sostenitore di una cucina legata alla tradizione, predilige prodotti made in Italy, piccoli produttori locali d’eccellenza, e una selezione di ingredienti studiata per minimizzare gli sprechi. Tema quest’ultimo molto caro allo Chef che è stato anche presidente di giuria e assaggiatore d’eccezione in occasione dell’ultimo Contest “Miglior ricetta RicibiAmo” a febbraio 2020, progetto pilota dedicato a sensibilizzare gli operatori attuali e futuri della ristorazione sul tema della riduzione dello spreco alimentare.
Il Corso “Cosa fa un ristoratore sostenibile?” parte il 12 gennaio e prevede 14 ore di formazione con ricercatori scientifici ed esperti del settore ed è un progetto di Piace Cibo sano, Ricibiamo e Università Cattolica, organizzato grazie ai contributi di Regione Emilia Romagna e Premio Innovatori Sostenibili.
Iscrizione gratuita su www.ristorazionesostenibile360.it (al termine del corso verrà rilasciato un certificato di formazione).
Per maggiori informazioni su Il Palato Italiano: www.ilpalatoitaliano.com



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere