ECONOMIA e FINANZA

Cibi per animali, Pordenone traina il boom del settore

January 31 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La storia del fondatore di Green Pet’s, realtà che vende a domicilio in tutta Italia. «Ero disoccupato, poi l’idea: a 2 anni dall’avvio diamo lavoro a più di 40 persone»

PORDENONE. Un sogno diventato un’idea di business e, infine, una realtà commerciale con peculiarità che ne fanno un “unicum” a livello nazionale. Nell’arco di un biennio, partendo da zero, una giovane azienda tutta pordenonese è arrivata a fatturare 300 mila euro. Oggi dà lavoro a una decina di persone nella Destra Tagliamento, a cui si affianca una rete di consulenti in tutta Italia.
L’amore per gli animali. Un piccolo miracolo reso possibile dall’inventiva del 45enne pordenonese Luca Gigante, che ritrovatosi disoccupato ha deciso di scommettere sulla possibilità di costruire per sé e per gli altri un’opportunità di lavoro mettendo il benessere degli animali al centro della sua visione imprenditoriale. Così è nata Green Pet’s srl, specializzata nella vendita on line e a domicilio di prodotti per animali di alta qualità, naturali e made in Italy. Una realtà che accanto al business si propone anche di aiutare gli amici a quattro zampe sostenendo iniziative benefiche sul territorio locale.
Da disoccupato a imprenditore. «Mi sono ritrovato a piedi a causa della crisi del settore fotovoltaico – racconta Gigante –. Disoccupato e con il mutuo da pagare. Allora, avendo anche dei trascorsi nel settore della vendita diretta con Bofrost, ho cominciato a costruire questa idea che poi ha preso forma in un business plan. L’ho presentato a numerosi imprenditori del Triveneto ma tutti, dopo aver espresso apprezzamento per l’idea, mi facevano capire molto chiaramente che avrei dovuto andare avanti da solo. Insomma, niente risorse ma non mi sono arreso».
Il sogno prende forma. «Ho girato l’Italia per contattare i fornitori – spiega il 45enne pordenonese – finchè ho trovato una persona disposta ad aiutarmi ad avviare un test di 6 mesi, in un capannone. Ho aperto l’attività nel settembre 2014
Una realtà in crescita. «Oggi – sottolinea Gigante – abbiamo 4 telefoniste, una segretaria, 2 consegnatari, 2 furgoni a pieno regime per le consegne in Friuli e nel Veneto. Il resto del territorio nazionale lo copriamo con i corrieri e i nostri consulenti, una trentina in tutta Italia, che ci procacciano clienti e ai quale garantiamo il brand, a spese nostre. I consulenti trattengono poi fino al 25 per cento di provvigione. Quest’anno chiuderemo a 300 mila euro di fatturato e la sede principale è in viale Venezia. Ci lavoriamo in 7, più altre 35 persone dell’indotto».
Battistrada in Italia. «Attualmente – evidenzia l’imprenditore pordenonese – siamo gli unici in italia, nel settore, a fare consegne a domicilio con una rete del genere. Il servizio è molto apprezzato anche e soprattutto da chi non abita nei centri urbani. Stiamo crescendo e creando nuovi posti di lavoro, in un settore che va in controtendenza rispetto alle difficoltà generali dell’economia.
È la dimostrazione di come a Pordenone, così come nel resto d’Italia, le persone che hanno un animale tengano alla sua salute e, quindi, siano attenti a un’alimentazione corretta. Mettiamo a disposizione anche consulenti nutrizionali che aiutano a scegliere l'alimentazione migliore. Abbiamo poi espositori con gli snack nei bar e punti vendita nelle edicole».
Crudeltà zero. «Vendiamo solo prodotti italiani – tiene a rimarcare Gigante –, e cruelty free. Per quanto riguarda i cibi andiamo a conoscere gli allevamenti,
Vendiamo solo prodotti naturali, senza conservanti e coloranti, con carne fresca, senza Ogm nè farine animali. E siamo categoricamente contrari a qualsiasi sperimentazione verso altri esseri viventi.».
Etica e volontariato. «Siamo un gruppo di persone – aggiunge l’inventore di Green Pet’s – che si occupa di volontariato e che crede nell'amore per gli animali. Collaboriamo con l’associazione Pro fauna pedemontana, sostenendone le iniziative, a cominciare dalla donazione di prodotti alimentari per i gatti delle colonie. Un impegno che si estende anche alle scuola con iniziative per sensibilizzare i più giovani su valori come il rispetto e l’amore per gli animali».
Gadget? Meglio la cultura. «Nelle ultime settimane – conclude Gigante – abbiamo deciso di avviare anche un’iniziativa culturale. “Storie dal fondo” e “Gioventù d’Asfalto”, i primi due romanzi dello scrittore e
nostro concittadino Massimiliano Santarossa, verranno abbinati gratuitamente ai prodotti della Green Pet’s. Un’idea per restituire parte dei profitti ai clienti sotto forma di un “valore aggiunto”, ovvero in cultura. Un bel libro è meglio dei soliti gadget».



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere