VARIE

Earth Overshoot Day, Assosementi: la recente sentenza della Corte UE sulle NBT un'occasione persa per rendere i nostri modelli di produzione più efficienti e sostenibili

August 2 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

I policy-maker europei e nazionali rivedano le decisioni in materia di NBTs dalle quali dipendono molti possibili benefici in termini di produzione, efficienza e sostenibilità

Bologna, 1 agosto 2018 – L’Earth Overshoot Day deve essere un momento per ripensare ai nostri modelli di produzione e consumo e considerare l’innovazione come un fondamentale supporto per tutelare il nostro Pianeta. È la riflessione di Assosementi, l’associazione che rappresenta le aziende sementiere italiane, nella giornata in cui esauriamo la quantità di risorse che la terra può rinnovare in un anno.

“Da oggi riprendiamo a incrementare il nostro debito ecologico e l’aspetto peggiore è che questo giorno cade sempre in anticipo passando dal 29 dicembre del 1970 al 1° agosto del 2018 - ha dichiarato Alberto Lipparini, Segretario generale di Assosementi. Sebbene il calcolo della nostra impronta ecologica, ossia della pressione esercitata dalle attività antropiche sulle risorse naturali, sia una stima non semplice e probabilmente non del tutto precisa, l’indicazione che si ottiene è però preoccupante. Secondo i dati resi dal Global Footprint Network, quest’anno consumeremo l’equivalente di 1,7 pianeti Terra: un debito che sta assumendo proporzioni decisamente insostenibili”.

“Per invertire il sovrasfruttamento del Pianeta è necessario l’impegno di tutti e alcune misure utili sarebbero possibili. Circa il 26% del peso della nostra impronta ecologica è riconducibile all’alimentazione e dunque quello dell’agroalimentare è uno degli ambiti in cui è essenziale ottimizzare l’impiego delle risorse naturali. Una grande opportunità in tal senso è stata appena persa a livello europeo, con la recente sentenza della Corte di giustizia UE che, inserendo le nuove tecniche di miglioramento genetico (NBTs) all’interno degli obiettivi della direttiva OGM (2001/18) pone un freno allo sviluppo di questi metodi” ha aggiunto Lipparini.

“Le NBTs sono tecniche che permetterebbero di accelerare i tempi della ricerca per ottenere varietà maggiormente produttive (con conseguente riduzione della quantità di suolo necessaria per avere le rese attuali), più tolleranti agli stress idrici (con, in prospettiva, una riduzione delle risorse idriche impiegate nell’irrigazione), più resistenti ai patogeni (e quindi meno esigenti in termini di fitofarmaci). Senza contare che perdite e sprechi di cibo, elementi molto impattanti sul calcolo della nostra impronta ecologica, potrebbero essere significativamente ridotti grazie alle innovazioni derivanti dall’applicazione di tali tecniche” ha continuato Lipparini.

“L’auspicio è che i policy-maker europei e nazionali possano rivedere le decisioni in materia di NBTs dalle quali dipendono molti possibili benefici in termini di produzione, efficienza e sostenibilità” ha concluso Lipparini.

ASSOSEMENTI – Associazione Italiana Sementi - rappresenta a livello nazionale il settore sementiero: costitutori di varietà vegetali, aziende produttrici di sementi e aziende distributrici di sementi in esclusiva. Assosementi aderisce a ESA (European Seed Association), l’Associazione sementiera europea, e a ISF (International Seed Federation), la Federazione internazionale delle sementi.

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere