EDITORIA

Esce “Fundus oculi”, opera poetica dell’autrice Elisabetta Cipolli

October 18 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Elisabetta Cipolli vive e scrive a Livorno. Per Nulla Die, in uscita la silloge poetica Fundus oculi

Esce “Fundus oculi”, opera poetica dell’autrice Elisabetta Cipolli

Elisabetta Cipolli vive e scrive a Livorno. Tra le sue più recenti pubblicazioni Coperte isotermiche di soccorso per il volume antologico in omaggio a Zygmunt Bauman Società Liquida (Tempra Edizioni, 2019) e Carme per le streghe, composizione su musiche di Selvaggio Casella, per il primo concerto internazionale contro le pene capitali tenutosi a Roma il 2 Novembre 2018.

Con Radici scalene (Sensibili alle foglie, 2016) ha ricevuto l’attestazione di merito per la Sezione Poesia Edita del Premio Alda Merini 2019.

«All’età di trent’anni ho scoperto di avere una malattia non guaribile della vista. In Fundus oculi si trovano alcuni dei miei tentativi poietici per passare attraverso il dolore e i cambiamenti necessari: nuovi fondamenti, nuovi approcci al sapere, sinestesie. Ho dunque riunito alcune parole pioniere di un territorio oscuro, strofe suggerite dai cambiamenti necessari alla mia vita, fin dal momento in cui compresi che non potevo più fare affidamento né sulla vista, né sulla scienza.”

FONDAMENTO SAFFICO
Mutevole verso fuggì dal suolo
ma lo si confuse con la verità.
È nel tempo quel rimanere dei segni
dove sprofonda
per l’umano suo errare. Nel volo
sta l’altezza di superficialità
nata, dalla copula tra l’ingegni
nauseabonda.
Dato poi in dono, con un occhio solo,
il rimedio sacro a ogni divinità,
restano sempre in piedi tutti i regni
dove ridonda



Licenza di distribuzione:
Antonella Santarelli
incaricato della Comunicazione - Nulla Die Edizioni
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere