SPETTACOLO

GERUNDIUM FEST: il taglio del nastro della 20^ edizione

August 10 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Giuliano Palma ha inaugurato con la sua musica i festeggiamenti del ventennale della manifestazione L’anniversario sarà celebrato in 32 giorni non-stop di eventi che vedranno solcare il palco da altri artisti nazionali come: Paolo Ruffini, Cristina d’Avena, Jerry Calà e Platinette Gli organizzatori: «Ecco come vogliamo dire “grazie” al nostro pubblico. L’edizione 2018 è dedicata a tutti coloro che ci hanno accompagnato a questo traguardo. Sul palco del Pala Gerundium l’omaggio a tutti voi, in musica e spettacoli”

Le porte della Gerundium Fest 2018 si sono spalancate al ritmo delle note di “The King” Giuliano Palma, che con il suo sound ha dato il via a un’edizione che si appresta ad essere la celebrazione di un ventennio di intrattenimento che dal 1999, nel periodo estivo e per un mese consecutivo, raduna oltre 100mila persone tra musica, buon cibo e spettacoli, all’interno dell’area attrezzata di circa 11.000 mq nella zona industriale di Casirate d’Adda (BG). Il rituale dell’apertura della botte, affidato al Sindaco Mauro Faccà, ha fischiato l’inizio di un programma, scandito in 32 giorni non-stop di eventi, ideato dagli organizzatori all’insegna di una sola parola, “grazie”, un omaggio da rendere al pubblico e a tutti coloro che, ogni anno e sempre più numerosi, hanno contribuito a far crescere l’iniziativa, portandola ad essere un appuntamento immancabile della bella stagione.
Il palco ha quindi acceso le luci per la serata inaugurale, illuminate 4 lettere: KING. Ed è stato proprio il re delle cover rispolverate in chiave ska, reggae e rocksteady a inondare un Pala Gerundium gremito di persone che per quasi due ore hanno ballato e cantato capolavori della canzone italiana e non solo (“Che cosa c’è”, “Tutta mia la città”, “Wonderful Life”, “Pensiero d’amore”, ...), rivisitate dall’inconfondibile firma del cantautore milanese che ha concluso lo spettacolo sulle note del bis di “Messico e nuvole”.
«Questo concerto – dichiara Leonardo Remonti, Presidente dell’Associazione – è stato il nostro regalo di benvenuto a quanti vorranno festeggiare con noi un traguardo importante, che intende essere anche un punto di partenza per il percorso che porterà la festa ad avere un respiro anche oltre i confini regionali. La straordinaria accoglienza che il pubblico ha riservato a Giuliano Palma è stata per noi una grande soddisfazione e il modo migliore per iniziare a celebrare i vent’anni della Gerundium Fest».
Il palinsesto (www.gerundiumfest.it/spettacoli), ricco e variegato nell’offerta di intrattenimento, si declina in concerti, tutti dal vivo e ad ingresso libero, che si susseguiranno ogni sera con le note delle cover band e dei tributi ai più famosi cantanti e gruppi, sia italiani che stranieri, con l’intervento di celebri chitarristi, come Enrico Zapparoli (Modà) il 20 agosto, Max Cottafavi (Ligabue) il 3 settembre e Maurizio Solieri (storico “sei corde” di Vasco) il 7 settembre. Un palco che vedrà protagonisti, inoltre, personaggi dello spettacolo e della televisione che, con la loro arte, contribuiranno a soffiare le venti candeline della Gerundium Fest all’insegna del divertimento: Paolo Ruffini, accompagnato da Voci Sole il 30 agosto; Cristina D’Avena, ospite d’onore domenica 2 settembre; Jerry Calà con “Una vita da libidine” il 5; Platinette e 7S8 che, sabato 8 settembre, chiuderanno col sorriso l’edizione annuale.
Tra le tante novità del 2018, l’apertura straordinaria per il pranzo di Ferragosto, con esibizioni live sia alle 14.00, con Compagnia Les Moustaches, che alle 22.30 con Negramaro Tribute.


Gerundium Fest e solidarietà
Un legame molto forte quello che lega al territorio la Gerundium Fest, che, pur raggiungendo numeri che assumono sempre più dimensioni extra regionali, da sempre coinvolge numerose realtà del luogo. L’organizzazione dell’evento ha portato all’impiego di oltre 100 persone, soprattutto giovani alla loro prima esperienza di lavoro, impegnate ogni anno nella buona riuscita dell’iniziativa. Inoltre, fin dagli esordi, lo sguardo è stato volto alla solidarietà (www.gerundiumfest.it/solidarieta) fornendo spazio e risalto ad associazioni presenti sul territorio bergamasco che in questo modo sono riuscite a raccogliere anche offerte di una certa quantità: Sirio CSF Onlus, Fondazione ANT Italia Onlus, Associazione Amici di Gabry Onlus, Casa delle donne Treviglio, Associazione Volontari Vita Serena di Arzago d’Adda, Associazione E.L.O. (Epilessia Lombardia Onlus), Gruppo Solidarietà Casiratese e, non per ultima, l’Associazione Paolo Belli Onlus (la cui sede è stata appositamente scelta per la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2018) alla quale viene devoluto un contributo grazie alla vendita del Brezel.

Storia, struttura e numeri
La Gerundium Fest si svolge in un’area attrezzata (www.gerundiumfest.it/struttura) di circa 11.000 mq recintata, pavimentata e coperta (per circa 4.500 mq) nella zona industriale di Casirate d’Adda in provincia di Bergamo, a circa 40-50 km dai principali capoluoghi lombardi (www.gerundiumfest.it/dove-siamo). La tensostruttura è scenograficamente caratterizzata da un’area ristorante di 300 mq con soppalco fisso, da una serie di strutture di servizio (700 mq) costituite da casette in legno (comprensive di banco bar, forni pizze, area spillatura) e da una zona rialzata con bar a forte impronta tirolese. A sinistra dell’ingresso trova posto il palco della musica dal vivo, mentre a destra ci sono il self-service e la paninoteca-hamburgeria. Nell’ampio estivo, poi, uno spazio dedicato ai bimbi (www.gerundiumfest.it/area-bimbi), uno agli amici a quattro zampe (www.gerundiumfest.it/we-love-pets) ed uno agli amanti dello sport.
Il Pala Gerundium, con i suoi 3.964 posti a sedere, ha una capienza pari a 4.800 persone.


L’offerta culinaria e per gli amanti della birra
La proposta per il palato (www.gerundiumfest.it/cucina) è costituita da piatti che abbracciano i gusti di tutti: cucina tipica tirolese con un veloce servizio self-service o un’ampia area ristorante; pizzeria con forno a legna (anche per celiaci con forno dedicato) servita al tavolo; paninoteca ed hamburgeria con farciture fatte al momento; pasticceria con dolci tipici, crepes e macedonie fresche e l’immancabile Brezel (sempre caldo perché cotto sul posto più volte nell’arco di ogni sera). Un’offerta culinaria che riscuote di anno in anno sempre maggior successo, poiché basato sulla qualità tanto del menù quanto del servizio. Una varietà che riguarda anche gli amanti della birra (www.gerundiumfest.it/birra), che alla Gerundium Fest potranno assaporare le produzioni dell’italiana Forst (marchio tirolese che dal 1857 rappresenta un’eccellenza nel settore) e anche una bionda senza glutine.

Informazioni

Dove siamo
(www.gerundiumfest.it/dove-siamo)
Casirate d’Adda (BG) Via dell’Industria
Mappa Google: http://goo.gl/maps/kLxi
GPS: N45.49150, E9.55260
5 minuti circa da Treviglio (BG) e dall’uscita A35 BreBeMi Treviglio
30 minuti da Bergamo
30 minuti da Milano
40 minuti da Brescia

Prenotazioni ristorante
(www.gerundiumfest.it/prenota)
Modulo online o last minute al 340.329.5082, dopo le ore 16.00


Orari

Apertura tutti i giorni dall’8 agosto all’8 settembre, 19.00 - 01.00
Apertura straordinaria: pranzo Ferragosto (dalle ore 12.00, orario continuato fino a chiusura)
Ingresso libero


Contatti

Web: www.gerundiumfest.it
Facebook: www.facebook.com/Gerundium/
Instagram: www.instagram.com/gerundiumfest/
Twitter: https://twitter.com/GerundiumFest

Ufficio stampa

Daria Locatelli
Phone: +39 328/7179593
Email: press@gerundiumfest.it



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere