ECONOMIA e FINANZA

GFT incrementa l’utile netto nei primi nove mesi del 2018

November 9 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

GFT ha pubblicato oggi i risultati per i primi nove mesi e il terzo trimestre 2018. Nei primi nove mesi, il Gruppo ha generato ricavi pari a 309,07 milioni di euro e un utile netto di 16,61 milioni di euro, con un incremento del 24%. Nel terzo trimestre i ricavi si sono attestati a 97,91 milioni di euro e l’utile netto a 4,82 milioni di euro, in leggera diminuzione anno su anno.

GFT Technologies SE (GFT) ha pubblicato oggi i risultati per i primi nove mesi e il terzo trimestre 2018. L’andamento dei ricavi nei primi nove mesi del 2018 è stato impattato dalle restrizioni di budget in atto da parte di due clienti nell’investment banking, ma è stato quasi controbilanciato dal business con altri clienti nuovi ed esistenti, così come dalla crescita tramite le acquisizioni. I ricavi a 309,07 milioni di euro sono solo il 2 percento al di sotto del dato dell’anno precedente. Rettificati per i contributi dei ricavi dei due clienti nell’investment banking che continuano a confermare restrizioni di budget, i ricavi sono cresciuti del 6 percento. L’utile netto dopo nove mesi è cresciuto del 24 percento attestandosi a 16,61 milioni di euro.

Acquisizione e consolidamento iniziale dell’IT specialist nel terzo trimestre 2018
Il 3 Luglio 2018, GFT ha annunciato la completa acquisizione di V-NEO Inc., un’IT specialist nel settore assicurativo con sede in Canada. È stato per la prima volta consolidato all’interno del Gruppo GFT il 1 Agosto 2018. Nel terzo trimestre, V-NEO ha contribuito per 3,15 milioni di euro ai ricavi consolidati. A causa dei costi relativi all’acquisizione, il contributo di V-NEO all’utile netto consolidato nel terzo trimestre è stato leggermente negativo.

Andamento dei ricavi nei primi nove mesi del 2018
Nei primi nove mesi del 2018, il Gruppo GFT ha generato ricavi pari a 309,07 milioni di euro, corrispondenti a una diminuzione anno su anno del 2 percento (9M/2017: 316,52 milioni di euro). Nella divisione Continental Europe, la domanda di soluzioni per la digitalizzazione nel settore retail banking si è tradotta in una leggera crescita dei ricavi del 4 percento, pari a 171,54 milioni di euro (9M/2017: 164,19 milioni di euro). Per contro, l’andamento dei ricavi nella divisione Americas & UK è stato attenuato dalle restrizioni di budget in atto da parte di due clienti nell’investment banking. Di conseguenza, i ricavi nei primi nove mesi del 2018 sono diminuiti del 10 percento attestandosi a 137,10 milioni di euro (9M/2017: 151,65 milioni di euro). Rettificati per i contributi dei ricavi di questi due clienti nell’investment banking, la divisione Americas & UK ha ottenuto una crescita dinamica dei ricavi del 10 percento con altri clienti nuovi ed esistenti.

Andamento degli utili nei primi nove mesi del 2018
L’utile rettificato prima degli interessi, imposte, svalutazioni e ammortamenti (EBITDA rettificato) è diminuito del 4 percento a 28,79 milioni di euro (9M/2017: 29,91 milioni di euro). L’EBT di 16,92 milioni di euro è aumentato del 6 percento (9M/2017: 15,91 milioni di euro). L’utile netto consolidato è cresciuto fortemente di 3,19 milioni di euro o del 24 percento, attestandosi a 16,61 milioni di euro (9M/2017: 13,42 milioni di euro).

Trend dei ricavi e degli utili nel terzo trimestre 2018
Nel terzo trimestre 2018, il Gruppo GFT ha generato ricavi pari a 97,91 milioni di euro; questo dato rappresenta una diminuzione dell’1 percento sullo stesso trimestre dell’anno precedente (Q3/2017: 98,75 milioni di euro). Gli utili nel terzo trimestre sono gravati dall’aumento delle spese commerciali e dall’accelerato aumento delle competenze nelle offerte di nuove soluzioni. L’EBITDA rettificato di 8,30 milioni è diminuito del 25 percento rispetto al trimestre dello scorso anno (Q3/2017: 11,02 milioni di euro). In modo simile, l’EBITDA è diminuito del 26 percento a 7,91 milioni di Euro nel terzo trimestre (Q3/2017: 10,76 milioni di euro) e l’EBT è diminuito del 36 percento attestandosi a 4,39 milioni di euro (Q3/2017: 6,90 milioni di euro).

Organico
Al 30 Settembre 2018, il numero di dipendenti è aumentato del 4 percento rispetto all’anno precedente annoverando 4.860 risorse (30 Settembre 2017: 4.666) ed è cresciuto del 3 percento sul trimestre precedente (30 Giugno 2018: 4.697). La crescita è dovuta principalmente all’acquisizione dell’IT specialist canadese nella divisione Americas & UK. In questa divisione, l’organico è aumentato del 15 percento rispetto all’anno precedente, attestandosi a 1.355 risorse (30 Settembre 2017: 1.158) e rispetto al trimestre precedente (30 Giugno 2018: 1.158). Nella divisione Continental Europe, l’organico è cresciuto dell’1 percento sull’anno precedente, attestandosi a 3.405 risorse (30 Settembre 2017: 3.338) ed è rimasto praticamente invariato rispetto al trimestre precedente (30 Giugno 2018: 3.418). Questi dati sono calcolati sulla base dei dipendenti full-time (FTE).

Dati integrativi principali
Il flusso di cassa derivante dalle attività operative è cresciuto anno su anno di 12,69 milioni di euro attestandosi a 15,14 milioni di euro (9M/2017: 2,45 milioni di euro). Al 30 Settembre 2018, le disponibilità liquide e i mezzi equivalenti ammontavano a 44,71 milioni di euro, con una diminuzione di 27,53 milioni di euro (31 Dicembre 2017: 72,24 milioni di euro). Nel periodo, l’Equity è cresciuto di 7,51 milioni di euro rispetto al dato del 31 Dicembre 2017 per attestarsi a 122,83 milioni di euro. L’Equity Ratio al 30 Settembre 2018 ammontava al 34 percento (31 Dicembre 2017: 31 percento).

Previsioni
I trend di crescita, dovuti all’aumento dell’utilizzo delle nuove tecnologie, quali data analytics e cloud computing, rimangono invariati. Questo è parzialmente oscurato dall’incertezza degli investimenti correlata alla Brexit e dalle restrizioni di budget dei clienti nel settore finanziario.
Marika Lulay, CEO di GFT Technologies SE, afferma: “Per sfruttare il momento positivo nei nostri mercati, stiamo incrementando gli investimenti in nuove tecnologie quali blockchain, cloud, intelligenza artificiale e data analytics; il nostro obiettivo è quello di posizionarci già in fase iniziale come partner tecnologico preferito per i nostri clienti, in collaborazione con Amazon Web Services, Google Cloud, Guidewire o altri fornitori di servizi.”

Target operativi del Gruppo GFT per il 2018
Il Gruppo GFT prevede ricavi organici in un range tra i 400 e 420 milioni di euro. Inoltre, l’acquisizione di V-NEO nel terzo trimestre contribuirà per circa 7 milioni di euro ai ricavi del 2018. L’EBITDA rettificato per il 2018 si prevede raggiunga 40 milioni di euro. Sono previsti EBITDA di 39 milioni di euro e EBT di 23,5 milioni di euro. Le potenziali ulteriori misure di contenimento costi a breve termine e il posticipo dei progetti dei nostri clienti nelle ultime quattro settimane dell’anno finanziario potrebbero avere un impatto negativo sulla performance dei nostri utili.

Prospettive di medio termine del Gruppo GFT
Considerato il mercato volatile e gli investimenti per estendere l’expertise sulle nuove tecnologie, la previsione di medio termine per il 2022 di 800 milioni di euro di ricavi con un margine di EBITDA del 12 percento è in fase di attenta revisione. Il risultato di questa revisione sarà annunciato con la pubblicazione dei dati preliminari del 2018 a Febbraio 2019.

I dati finanziari in dettaglio sono disponibili nella sezione Investor Relations del sito GFT http://www.gft.com/ir.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere