GASTRONOMIA

Grana Padano e Ascovilo insieme per presentare le eccellenze del gusto

September 9 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Dal 10 al 14 Settembre Grana Padano e Ascovilo saranno protagonisti di un evento di degustazione “emozionale”, in cui scoprire le eccellenze dei vini lombardi in abbinamento a un classico della tradizione italiana.

Grana Padano e Ascovilo presentano il primo di una serie di eventi che rientrano nel progetto triennale “Eccellenze europee del gusto. Nati per stare insieme” (Maggio 2021 – Aprile 2024), piano di informazione e promozione cofinanziato dall’Unione Europea (Regolamento (UE) 1144/2014) e gestito congiuntamente da Consorzio Tutela Grana Padano e Ascovilo.

Il suo scopo è favorire la conoscenza dei marchi DOP e IGP tra i consumatori europei, particolarmente in Italia e in Germania, e di diffondere in tali Paesi la notorietà del Grana Padano DOP e dei vini lombardi DOCG, DOC e IGT promossi da Ascovilo, prodotti dalla qualità e dall’autenticità certificata.

Nel corso del primo appuntamento chiamato “Nati per stare insieme”, che si terrà a Milano dal 10 al 14 Settembre a cavallo di Design week e Art week, sarà possibile vivere l’esperienza di una “degustazione enogastronomica emozionale”. All’interno di un labirinto dalle atmosfere velate e avvolgenti, in cui le bottiglie di vino e le forme di Grana Padano saranno le vere protagoniste dell’allestimento, gli ospiti potranno seguire un percorso interattivo che li porterà a scoprire gli abbinamenti perfetti con cui esaltare le caratteristiche organolettiche dei vini lombardi e le diverse stagionature di invecchiamento di un grande classico della nostra tavola.

“Con Ascovilo condividiamo la storia e la tradizione di un territorio unico, dove l’aria, la terra e una conoscenza antica hanno permesso di creare eccellenze enogastronomiche – commenta Renato Zaghini, presidente del Consorzio di tutela del Grana Padano – L’obiettivo di questa iniziativa è innanzitutto quello di favorire e promuovere la conoscenza dei marchi DOP e IGP e di diffondere la qualità del formaggio DOP più consumato al mondo e dei vini lombardi DOCG, DOC e IGP tra i consumatori europei che animeranno il Fuori Salone, ma anche di mostrare loro il frutto della dedizione di uomini e donne che ogni giorno lavorano per rendere unico il territorio lombardo”.

“I vini lombardi e Grana Padano sono nati per stare insieme nel segno del territorio - ha rimarcato Giovanna Prandini, presidente di Ascovilo l’associazione che raccoglie i 13 consorzi vitivinicoli della Lombardia protagonisti del progetto insieme al Consorzio Tutela Grana Padano -. Ritengo strategicamente importante rafforzare la conoscenza dei Vini di Lombardia al fine di creare nel consumatore italiano maggiore consapevolezza rispetto all’importanza del settore agroalimentare regionale quale eccellenza nazionale. L’appuntamento del fuori salone di Milano va in questo senso come opportunità di divulgazione della conoscenza dei nostri prodotti. I vini e i formaggi di Lombardia sono fiori all’occhiello della produzione agroalimentare della nostra regione e rappresentano un biglietto da visita di cui andare orgogliosi. Una filiera di grande qualità. L’unione tra Ascovilo e Grana Padano servirà a diffondere la conoscenza sia delle grandi realtà produttive, sia di vere e proprie nicchie di eccellenza del nostro territorio”.

Nella cornice di un’iniziativa di più ampio respiro, volta a rendere più completo e più forte il legame tra sapori, arte e creatività, saranno anche programmati altri momenti da condividere insieme, una serie di “eventi nell’evento”: masterclass con degustazioni dedicate ad approfondire la natura dei vini presenti in relazione agli abbinamenti con Grana Padano e la presentazione delle opere di Manuel Felisi, artista visivo che racconta il concetto umano del “Tempo” attraverso l’emozionante combinazione di tecniche diverse, dalla pittura dalla fotografia.

Grana Padano e Ascovilo vi aspettano quindi dal 10 al 14 Settembre a Milano, in via Sirtori 26, presso la suggestiva location di Casa Nervesa.

Per info, contatti e prenotazioni: https://borntobetogether.eu/design-week-2021/

MASTERCLASS DI DEGUSTAZIONE
Otto incontri di approfondimento per conoscere più da vicino caratteristiche e sapori dei prodotti vinicoli lombardi, in abbinamento con le diverse stagionature di Grana Padano.

Agenda:

Sabato 11 Settembre 2021 alle ore 11.00 e alle ore 15.00
“Metodo Classico che passione!”
Un viaggio alla scoperta del Grana Padano Riserva in abbinamento ai Grandi Spumanti di lungo affinamento

Domenica 12 Settembre 2021 alle ore 11.00 e alle ore 15.00
“Il valore del tempo”
Grana Padano e i Vini di Lombardia si svelano nelle versioni più complesse da abbinare alle grandi stagionature

Lunedì 13 Settembre 2021 alle ore 11.00 e alle ore 15.00
“Think Pink”
Un percorso sensoriale e cromatico per svelare tutti i segreti dei vini Rosa e Rosé in abbinamento alla stagionatura “Oltre 16 mesi” di Grana Padano.

Martedì 14 Settembre 2021 alle ore 11.00 e alle ore 15.00
“La sfida della Semplicità”
Bonarda, Sangue di Giuda e Lambrusco in abbinamento al Grana Padano più giovane

Note: Ascovilo forse può raccontare come si svolgeranno gli incontri visto che saranno gestiti dalle loro cantine per approfondire un po’ l’argomento?

I SAPORI SONO COME LE IMMAGINI, RACCONTANO LA NOSTRA PRESENZA NEL TEMPO.

Ti aspettiamo Lunedì 13 Settembre 2021 alle ore 17.00, per la presentazione dell’installazione artistica realizzata da Manuel Felisi.

Note biografiche:
Nasce nel 1976 a Milano, frequenta il Liceo Artistico e l’Accademia delle Belle Arti di Brera. Nella sua pratica artistica si muove tra diversi ambiti includendo nelle sue opere pittura, fotografia e collage, per creare installazioni nelle quali traduce e racconta il tempo. Il fil rouge che lega la sua produzione è un argomento che riguarda tutti noi, il nostro essere ed esserci, qui ed ora; il tempo con il suo passare cambia le cose, le preserva e le fa dimenticare. L’artista utilizza la fotografia per esprimere un tempo che immobilizza e misura luoghi, oggetti, persone e sentimenti; l’istante dello scatto fotografico non è più una mera operazione meccanica ma diventa il simbolo che lega le diverse tipologie di tempo descritte nell’opera. Le sue opere sono composte da strati di diversi materiali che seguono sempre uno stesso ordine scientifico, come un rituale che – dalla pittura alla stampa – non si confonde mai con la meccanicità e la ripetitività poiché sempre frutto del coinvolgimento e del sentimento che guidano il suo fare artistico.

Ph credits: informatorevigevanese.it



Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere